Thunder's Place

The big penis and mens' sexual health source, increasing penis size around the world.

Stretching e Legamento sospensorio

Stretching e Legamento sospensorio

Salve a tutti. Volevo condividere con voi questa riflessione sull’utilità dello stretching e sul modo in cui agisce.

Ho notato che quando faccio stretch (10 tirate da 3 minuti ognuna), la cosa che va più in trazione di tutte è il legamento sospensorio. In altre parole, se tocco il pene stretchato sento il legamento sospensorio che tira di brutto, mentre i corpi cavernosi, ai lati per capirci, sono morbidi (essendo il pene flaccido come richiede lo stretching). Allora ho iniziato a pensare: ma si allunga il pene facendo solo stretch se questo agisce in particolar modo sul legamento sospensorio? E ho fatto qualche ricerca.

Ho trovato che in effetti tutto quello che possiamo ottenere con lo stiramento è rendere i tessuti cavernosi e il legamento sospensorio più elastici, più flessibili. Ma, lo sappiamo, un corpo elastico è solo un corpo che possiamo stirare più facilmente senza che si rompa. Non è un corpo più lungo, altrimenti non sarebbe elastico!

Per questo stirare il pene non è sufficiente ad allungarlo, ma gli stiramenti facilitano il processo di allungamento, non allungano il pene da soli! Quel che allunga (e ingrandisce) veramente il pene è sempre lo stesso principio, quel che chiamiamo stress cavernoso assicurato dagli esercizi di jelqing che associamo allo stretch. Abituando il pene a contenere più sangue durante l’erezione, si otterrà un aumento sia in lunghezza che in grossezza.

Quindi, da come ho capito, il jelq è sempre da associare allo stretch e i 2 esercizi sono complementari, funzionano insieme. Lo stretch aumenta l’elasticità, in modo che il corpo cavernoso quando aumenta non trova la resistenza dei tessuti. Sarebbe come riempire un palloncino d’acqua, più il palloncino è elastico e più acqua puó contenere prima di scoppiare.

Da come ho capito, invece, l’hanging delle popolazioni africane è un’altra cosa, in quanto sottopone il pene a uno stress talmente alto e duraturo da creare delle microlesioni che, progressivamente, guarendo mettono altra carne e fanno crescere.

Così come l’estensore portato per tante ore, che sottopone il pene a uno stress statico e quindi agisce pure sui corpi cavernosi. Ma sempre da abbinare a jelq a mio parere.

Mentre allo stretch manuale, sicuro, è sempre da abbinare il jelq altrimenti nisba.

Condividete questa riflessione?


12/12/2020 Bp17,6 Nbp15,5 Eg13,5

15/06/2021 Bp19,8 Nbp17,2 Eg13,7

Goal: Nbp20 Eg15

Messaggio originale di Capitano84

Salve a tutti. Volevo condividere con voi questa riflessione sull’utilità dello stretching e sul modo in cui agisce.

Ho notato che quando faccio stretch (10 tirate da 3 minuti ognuna), la cosa che va più in trazione di tutte è il legamento sospensorio. In altre parole, se tocco il pene stretchato sento il legamento sospensorio che tira di brutto, mentre i corpi cavernosi, ai lati per capirci, sono morbidi (essendo il pene flaccido come richiede lo stretching). Allora ho iniziato a pensare: ma si allunga il pene facendo solo stretch se questo agisce in particolar modo sul legamento sospensorio? E ho fatto qualche ricerca.

Ho trovato che in effetti tutto quello che possiamo ottenere con lo stiramento è rendere i tessuti cavernosi e il legamento sospensorio più elastici, più flessibili. Ma, lo sappiamo, un corpo elastico è solo un corpo che possiamo stirare più facilmente senza che si rompa. Non è un corpo più lungo, altrimenti non sarebbe elastico!

Per questo stirare il pene non è sufficiente ad allungarlo, ma gli stiramenti facilitano il processo di allungamento, non allungano il pene da soli! Quel che allunga (e ingrandisce) veramente il pene è sempre lo stesso principio, quel che chiamiamo stress cavernoso assicurato dagli esercizi di jelqing che associamo allo stretch. Abituando il pene a contenere più sangue durante l’erezione, si otterrà un aumento sia in lunghezza che in grossezza.

Quindi, da come ho capito, il jelq è sempre da associare allo stretch e i 2 esercizi sono complementari, funzionano insieme. Lo stretch aumenta l’elasticità, in modo che il corpo cavernoso quando aumenta non trova la resistenza dei tessuti. Sarebbe come riempire un palloncino d’acqua, più il palloncino è elastico e più acqua puó contenere prima di scoppiare.

Da come ho capito, invece, l’hanging delle popolazioni africane è un’altra cosa, in quanto sottopone il pene a uno stress talmente alto e duraturo da creare delle microlesioni che, progressivamente, guarendo mettono altra carne e fanno crescere.

Così come l’estensore portato per tante ore, che sottopone il pene a uno stress statico e quindi agisce pure sui corpi cavernosi. Ma sempre da abbinare a jelq a mio parere.

Mentre allo stretch manuale, sicuro, è sempre da abbinare il jelq altrimenti nisba.

Condividete questa riflessione?

Condivido in pieno :)


[Goal]🐃: 20NBPEL,16MSEG

8April2021: 19,3BP/ 18NBP/14,4MSEG

13June21(after 933hours extender in 1,5 year): 20,4BP/18NBP/14,4 MSEG

Grazie cap interessante riflessione! Lo penso anche io, ho cominciato con esercizzi manuali soprattutto stiramente sottovalutando il jelq, poi sono passato al estensore e poi ho fatto 1 mese di hanging, ma, risultati che sto avendo ora che sono facendo la seguente routine: RISCALDAMENTO, 200 JELQ ASCIUTTI e solo nel finale stiramenti prima non li ho avuti!

Ritengo che fare prima jelq e poi gli stiramenti permetta di avere una erezione migliore e come sappiamo bene manternerla nel jelq è importantissimo.

Voi che ne pensate? è sbagliato fare prima jelq che i stiramenti?

Messaggio originale di roccosiffredi95
Grazie cap interessante riflessione! Lo penso anche io, ho cominciato con esercizzi manuali soprattutto stiramente sottovalutando il jelq, poi sono passato al estensore e poi ho fatto 1 mese di hanging, ma, risultati che sto avendo ora che sono facendo la seguente routine: RISCALDAMENTO, 200 JELQ ASCIUTTI e solo nel finale stiramenti prima non li ho avuti!

Ritengo che fare prima jelq e poi gli stiramenti permetta di avere una erezione migliore e come sappiamo bene manternerla nel jelq è importantissimo.

Voi che ne pensate? è sbagliato fare prima jelq che i stiramenti?


Anche io ho cominciato così. All’inizio gli stiramenti mi peggioravano di brutto l’eq e quindi li facevo alla fine. E all’inizio dovevo masturbarmi dopo 20/30 jelq di continuo perchè mi diventava completamente flaccido. Poi non ho avuto più questo problema, dopo un paio di mesi, e li ho messi all’inizio. Questo perchè penso che sia meglio farli prima, proprio perchè rendono il pene più flessibile ed elastico predisponendolo meglio ai jelq. Adesso è un pó di tempo, circa un mese, che addirittura non devo neanche interrompere per masturbarmi, perchè mantengo l’erezione che voglio per tutta la durata dei jelq (e forse un pó di merito lo attribuisco anche ai kegel che faccio 2/3 volte a settimana dall’inizio). Sto pensando anche di rimuovere il porno pian piano, tranne all’inizio per farlo diventare duro subito, e poi staccare il video e proseguire senza. Ma gradualmente. Nell’ultimo periodo ho una erezione da paura, migliorata tantissimo. Sento come se volesse scoppiare, anche non piegandolo in avanti. Poi appena mi si passa la mano sopra, si indurisce. Un tempo di risposta decisamente migliorato. Alcuni medici, miei cari amici, sono ancora scettici del PEGYM ridendomi in faccia quando gliene parlo, ma li capisco pure per forza di cose. Tuttavia devo dire che io i risultati li vedo, ma ci vuole costanza.
Invece, io all’inizio sottovalutavo i wet proprio perchè mi si ammosciava durante la sessione, a differenza che con i dry. Ma mi son reso conto adesso, anche consigliato da utenti più esperti, che forse sono proprio i wet ad essere l’esercizio per eccellenza per la lunghezza. Sono i wet che mi hanno fatto superare lo stallo in lunghezza, secondo me dato proprio dal fatto che non li facevo più, facendo solo dry. Infatti la circo cresceva e la lunghezza no. Adesso che faccio 200 wet e 100 dry è il contrario: circo stabile e lunghezza aumenta.
Penso che fra 2 settimane, dopo 1 mese e mezzo co sta nuova routine passo a 300 wet e 100 dry.
Addirittura ho letto in un altro forum, che per loro la routine di base consiste nella prima settimana fare 300 jelq, è già dalla seconda farne 600. Mi sa che è un pó esagerato 600 già dalla seconda settimana, però Il fatto che fanno aumentare i jelq e mantengono invariati gli stiramenti, fa comunque capire l’importanza che si da ai wet jelq anche in altri forum di pegym.


12/12/2020 Bp17,6 Nbp15,5 Eg13,5

15/06/2021 Bp19,8 Nbp17,2 Eg13,7

Goal: Nbp20 Eg15

Top
Similar Threads 
ThreadStarterForumRepliesLast Post
Consiglio Extender post intervento legamentozilleddesEsercizi di base per il pene204-17-2015 06:29 AM
Do Stretching Devices Exist For The Tunica OR HIGH ANGLE STRETCHINGdutePenis Enlargement Basics210-02-2006 04:10 PM
Hanging Vs. Stretching Vs. Stretching DevicekeyheroPenis Enlargement Basics1607-01-2005 04:53 AM
Injuries from stretching? Longer stretching = more gains?AphelionPenis Enlargement Basics1310-17-2004 01:08 PM

All times are GMT. The time now is 08:58 AM.