Thunder's Place

The big penis and mens' sexual health source, increasing penis size around the world.

Andractim (gel a base di testosterone)

Siete ben informati sia tu Martello che anche tu Pistolino. In effetti dipende molto anche dai recettori per il DHT!


Starting: BPEL 16cm - EG 12.5 cm ... Today: BPEL 19 - EG 13.5 cm ... Goal: BPEL 20 cm - EG 15 cm

DIARIO .. FOTO ..

FOTO di confronto

E comunque non serve assolutamente per il PE

Io l’ho usato per 2 mesi. All’inizio dava l’impressione di funzionare ma era solo l’effetto del testosterone che procurava erezioni più frequenti e più lunghe.

Dove lo hai comprato? io continuo a pensare che ci sia stato un iposviluppo di qualcosa..cioè sono normale,ho muscoli quindi testosterone fin troppo…continuo a non capire :( .


Started october 2011 :

BPEL 13.5 MSEG 14 BEG 14.5

Today : BPEL 14.3 ,MSEG 14 BEG 14.5

Non c’è qualche amico farmacista tra noi? giusto per sapere se è commercializzato solo all’estero, o si può trovare anche in italia, anche se non credo.

Il farmaco assunto per via orale che più ci assomiglia è il Proviron, anche questo aumenta il DHT


Starting: BPEL: 14,5cm EG:12

1st Goal: 16X13

Messaggio originale di pistolino
Non c’è qualche amico farmacista tra noi? giusto per sapere se è commercializzato solo all’estero, o si può trovare anche in italia, anche se non credo.

Il farmaco assunto per via orale che più ci assomiglia è il Proviron, anche questo aumenta il DHT


Ho un amico farmacista e ho comprato il testogel, dovrebbe essere l’equivalente, poi joeblackny mi ha detto che non funziona e ce l’ho nell’armadio impacchettato. Se mi viene il trip lo provo.


09/02/12: BPEL 16,5 - MSEG 13,5

04/02/15: BPEL 19,5 - MSEG 15.5

Goal......: No limits :D Click my photos

Ormai ce l’hai,provalo :) . Io lo volevo provare solo perchè forse ho ancora i recettori attivi.. sperem..

Se qualcuno mi facesse il favore di dirmi dove comprare robe simili ed i prezzi glie ne sarei grato :) .

No no, non suggerite di provare medicine di alcun genere grazie. Specie steroidi. Una cosa è dire quello che si sperimenta personalmente, un’altra istigare al consumo.

Il testogel è a base di testosterone, e se non ricordo male, qualsiasi assunzione di testosterone esterno blocca la produzione del testosterone endogeno con il blocco dell’asse gonadi ipofisi, e con conseguenti rischi del caso…l’andractim a base di DHT, dovrebbe stimolare o innalzare il testosterone che abbiamo già, senza bloccare l’asse.


Starting: BPEL: 14,5cm EG:12

1st Goal: 16X13

Messaggio originale di marinera

No no, non suggerite di provare medicine di alcun genere grazie. Specie steroidi. Una cosa è dire quello che si sperimenta personalmente, un’altra istigare al consumo.

Chiedo scusa :) .

Scusate serve un po di chiarezza: ma chi l’ha detto che i recettori ormonali sono attivi solo in “soggetti giovani”? Studi nemmeno ben circostanziati riferiscono solo di una maggior propensione, ma null’altro. Con gli ormoni non si scherza, è vero, ma un conto è l’assunzione per bocca o endovena di steroidi, e un conto l’applicazione di un gel sul terzo distale del pene. L’assunzione esogena di DHT sul modello delle compresse di Proviron o di testosterone provoca sicuramente scompensi sull’asse ipotalamo-ipofisi-gonadi … Ma questo non ha nulla a che vedere col gel DHT applicato sul pene, anche se deviazioni locali non importanti sono sicuramente presenti dopo l’uso, a esempio, dell’Andractim. Tuttavia nel PE ciò che conta è non passare i limiti: gli stress meccanici e farmacologici sono normali e necessari altrimenti non è possibile ottenere l’allungamento.
Detto questo sarebbe opportuna una verifica dei livelli ormonali prima durante e dopo l’applicazione del gel DHT, cosa che quasi nessuno si sognerebbe mai di fare, non solo per la briga ma anche per il costo.
Tra l’altro l’unica formulazione commerciale disponibile (non solo in vaticano ma anche a san marino) è l’andractim, che notoriamente tiene una frazione alcolica che mal si adatta biologicamente ai tessuti peninei e crea infiammazione.
Se funziona? Difficile da dire ma teoricamente si perchè lo sviluppo dei corpi cavernosi avviene sotto lo stimolo del DHT. Se funziona oppure no è una questione risolvibile in 1000 anni perchè è difficilissimo raffrontare quanto ottengo col DHT e quanto non otterrei senza il suo uso. Oltretutto in mezzo c’è tutto il mare di variabili generali del PE e precisamente:

1) la presenza di curvature l’imita fortemente i risultati
2) i risultati dipendono dall’elasticità del pene
3) una parafimosi o pregresse questioni pelvico-prostatiche incidono negativamente
4) in proporzione dipende sempre dalle misure iniziali
5) i risultati dipendono da fattori metabolici generali (alimentazione, vizi comportamentali e nutrizionali ecc. Che incidono sulla buona funzionalità del plesso pelvico-prostatico)

Stante tutte queste variabili concorrenti è difficile valutare cosa sarebbe e cosa no con l’aggiunta del gel DHT.
La cosa certa è che l’uso del gel DHT da solo non serve a nulla, così come a nulla servono i buoni integratori da palestra se non c’è esercizio fisico.
In questo caso il gel DHT non serve a nulla se non c’è la terapia meccanica integrata di allungamento alla base.
Da risolvere anche la questione dell’Andractim in particolare: va applicato sul terzo distale, i circoncisi avranno quindi problemi. Diversamente, se non c’è parafimosi, bisogna scappellarselo e applicarlo poi richiedendo il prepuzio: problema infiammazione risolvibile mischiando la dose di gel DHT con un po di gel d’aloe vera.
I risultati, ammesso che ci siano, non possono arrivare prima del suo uso semestrale. Inoltre va considerato che la prostata potrebbe risentirne negativamente, per cui è piu che consigliabile praticare molto nuoto e bere molta acqua per decongestionare il plesso pelvico-prostatico. Piu che esami ormonali è necessaria la valutazione attenta della prostata prima e dopo il suo uso.
Ora la domanda da 1 milione di dollari: funziona? Personalmente non lo so, perchè pratico il poco il PE e molto discontinuamente: posso solo dire il suo uso costante dovrebbe dare una grossa mano, anche e soprattutto per chi l’avora sulla circonferenza in quando ha la proprietà di mantenere l’espansione tissutale ricercata nell’ambito del vacuum pumping.

No non funziona. L’hanno provato in molti in tutte le salse e non fa assolutamente nulla. Inoltre l’espansione dei corpi cavernosi non porta a ingrandimento, il fattore limitante è la tunica albuginea.

Anche se somministrato per via topica (cioè sul pene) vi saranno effetti sistemici (cioè sull’intero organismo)

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11549629

Il diidrotestosterone non sembra avere alcun effetto negativo sulla prostata

http://jcem.endojournals.org/content/87/4/1467.abstract

alcuni specialisti anzi ritengono che gli effetti possano essere protettivi in quanto i responsabili dell’ipertrofia prostatica sono alti livelli di estrogeni.

Non sono d’accordo: il fattore l’imitante è la tunica albuginea ai fini di che? Dell’assorbimento del gel DHT sul pene? Sarebbe fantascienza. L’andractim normalmente si usa contro la ginecomastia e va spalmato sul petto: allora potrei addurre che l’andractim non viene assorbito perchè la pelle fa da barriera… Su questa base tutti possono raccontare di tutto.
Oppure la tunica albuginea è il fattore l’imitante per il generico aumento dimensionale del pene? Questo equivarrebbe a delegittimare del tutto il PE.

L’hanno provato in molti in che modo? Il miglior assorbimento lo si ottiene quando il gel viene applicato e lasciato sul terzo distale del pene a prepuzio ritratto per almeno 8-10 ore giornaliere. Non so chi l’abbia provato e in che modo ma chiunque l’avesse provato da solo non può che sperimentare, con l’Andractim, una forte irritazione se non addirittura una balanopostite a causa della frazione alcolica contenuta. Sfido chiunque ad applicarselo direttamente sul pene: infatti è pensato per petto.
Io non ho detto che l’espansione dei corpi cavernosi (indotta piu o meno farmacologicamente) in se porta a ingrandimento, ma che è una condizione particolarmente necessaria quando si l’avora sulla circonferenza e in generale col vacuum pumping. Aldifuori del gel DHT, l’unico modo per forzare il pene verso l’espansione tissutale è quello di assumere prodotti fitologici in estratto secco come la muirapuama o il ginko biloba a dosaggio sostenuto. Però il problema creato dall’assunzione di queste sostanze, seppur naturali, sono le ripercussioni ossidativo/nitrosative (ancorchè relativamente contenute) e la vasodilatazione infiammatoria provocate specie a livello pelvico-prostatico.
Il gel DHT sortisce l’effetto di espansione tissutale ricercata nel vacuum pumping e parzialmente anche nel jelquing.
E’ un modo di procedere balordo, ritenere che “anche se somministrato per via topica (cioè sul pene) vi saranno effetti sistemici” a partire dallo studio pubblicato su pubmed: per molte ragioni ma principalmente perchè quello studio non si può applicare agli scopi ricercati nel PE. Studierebbe gli effetti dell’applicazione transdermica di DHT su soggetti anziani con parziali deficit androgeni: che c’entra con soggetti in buona salute che lo fanno per il PE e per giunta (si ritiene) giovani o comunque non in età avanzata? Tra l’altro lo studio non specifica bene quali e quante variazioni ormonali si presenterebbero. Conclude dicendo che “il trattamento a 3 mesi con gel transdermico a DHT dimostra gli effetti attesi androgeni, a breve termine di sicurezza, e il miglioramento limitato della forza muscolare degli arti inferiori, ma nessun cambiamento nel funzionamento fisico o la funzione cognitiva”.
Ora rimane da capire quali siano di preciso gli “effetti androgeni attesi” dal momento che l’applicazione del cerotto transdermico differisce totalmente dall’assunzione orale o endovena degli steroidi coi suoi effetti sistemici notoriamente pesanti.
Insomma, quello studio non aggiunge e non toglie nulla all’idea iniziale per cui l’applicazione l’ocale per via transdermica di DHT non sortisce gli effetti generalizzati dell’assunzione di steroidi per vie classiche.
L’applicazione del gel DHT x via l’ocale sul terzo distale del pene è un’altro discorso ancora: sicuramente il suo uso provoca a livello genitale effetti non trascurabili ma la cosa importante è che non ci siano effetti sistemici e che gli effetti locali rimangano contenuti entro certi limiti.
Che io sappia un dottore di Milano s’è preso la briga di studiare gli effetti del gel DHT applicato sul pene ai fini del PE, concludendo che il gel è utile e di utilizzo sicuro, allo stesso dosaggio dell’Andractim ma senza la sua frazione alcolica, tant’è che lo fa preparare per via galenica.
Dalle sue risultanze pare che non ci siano assolutamente variazioni di rilievo sull’asse neuroimmunoendocrino generale.
Altra faccenda, su pubmed vengono solitamente pubblicati studi che rientrano nei gangheri della medicina occidentale ortodossa, suoi stereotipi compresi: non che abbia pregiudiziali particolari contro tutto questo, ma stando all’ortodossia il PE è tutta una minchiata.
Personalmente prendo con le pinzie ogni cosa, e mi riservo il diritto di pensarla come voglio sperimentando e valutando il piu oggettivamente possibile tutte queste questioni senza prendere nulla per oro colato, Pubmed compreso.
Tornando alla questione del gel DHT, non mi risulta che l’abbiano provato bene e in molti: studi ufficiali sull’efficacia del gel DHT nel PE non ne troveremo e campa cavallo se aspetti che escano! Detto questo, personalmente, ho provato in modo discontinuo l’andractim per qualche settimana e quello che ho notato è stata un’ottima propensione dei tessuti all’espansione e nessun effetto ormonale sistemico tangibile. Nel periodo di assunzione ho praticato poco jelq e poco vacuumpumping ma il pene sembrava mantenere molto meglio e molto piu a lungo le caratteristiche di ingrandimento relativo post-sessione di jelq/pumping. Cosa significa questo? Ancora troppo poco ma mi sembra di poter dire che l’uso del gel DHT nei modi e nei tempi giusti possa essere più che utile e vantaggioso ai fini del PE.
Riguardo la prostata: è impossibile che possa svolgere effetti protettivi, peraltro le controregolazioni ormonali a cascata sono estremamente complesse e variabili in base alla rete molecolare in atto. E’ invece raccomandabile, con l’uso del gel DHT sul pene, il monitoraggio attento della prostata per via ecografica transrettale e possibilmente i parametri ormonali complessivi.
Quelle considerazioni sono oltre che generiche, anche estremamente stereotipate.

Non so perchè ma il sistema cambia da solo le parole (l’imitante…)

Ai fini dell’allungamento del pene, chiaro. E’ la tunica albuginea a limitare l’ingrossamento, questo è fuori da qualsiasi dubbio ragionevole.

Per quanto riguarda DHT e prostata dai una letta a questi:

“…administering DHT to hypogonadal men for six months had no effect on prostate size or prostate-specific antigen (PSA), despite raising serum DHT fivefold (15, 16). A possible explanation for these findings is that exogenous DHT might paradoxically lower intraprostatic DHT by decreasing serum T, the substrate for intraprostatic 5α-reductase. In support of this hypothesis, DHT administration lowers both serum LH and T concentrations via negative feedback at the pituitary and hypothalamus (15,,17). …..”

http://jcem.endojournals.org/content/96/2/430.full

Convergente:

Long-Term Effects of Dihydrotestosterone Treatment on Prostate Growth in Healthy, Middle-Aged Men Without Prostate Disease: A Randomized, Placebo-Controlled Trial

Per quanto riguarda DHT e ingrandimento pene, i tuoi argomenti sono stantii e puoi rileggerti ad esempio le discussioni aperte da london100 in merito. Altri membri del forum hanno fatto i S. Tommaso buttando soldi solo per confermare quello che già dal punto di vista del semplice buonsenso è lapalissiano : il diidrotestosterone è un androgeno, e una volta finita la pubertà è inutile per ingrandire il pene - trazione o non trazione. L’unica eccezione è quella dei soggetti ipogonadici.

Riguardo DHT e prostata è inutile andare entrare nei meandri delle controregolazioni prese singolarmente e su soggetti affetti da ipogonadismo… Tutte questioni comunque distaccate dall’unica cosa che veramente conta e che è: può l’applicazione l’ocale sul pene del gel DHT nei modi e nei tempi finalizzati al PE dare problemi alla prostata?
E’ questo e solo questo il nocciolo della questione. La verifica di integrità funzionale e strutturale della prostata la si fa con l’ecocolordoppler transrettale della prostata. Punto e fine.
Se dopo un certo periodo di applicazione del gel DHT si verifica un’infiammazione prostatica, pur mantenendo gli stessi stili di vita, e se con ragionevole certezza si può imputare tale infiammazione al gel DHT allora potremo sostenere la pericolosità del gel DHT per la prostata. Pericolosità che non mi sentirei di escludere totalmente a priori. Per questo consiglio di praticare nuoto e bere molta acqua: per decongestionare il plesso pelvico/prostatico.
L’unico studio serio che bisognerebbe fare, e che ancora nessuno ha mai fatto è questo e solo questo: prendere un campione di persone sufficientemente grande, un altro placebo in cieco, e vedere cosa succede alla prostata dei 2 gruppi.
Tutti gli altri studi, la maggior parte dei quali ha specificità talmente l’ontane dal PE che non andrebbero nemmeno prese in considerazione, non fanno altro che aggiungere confusione alla confusione.

Riguardo DHT e allungamento, prendo atto che qualcuno ne ha parlato: leggerò cosa ne pensano, ma non non sono per nulla dell’idea che “una volta finita la pubertà” il DHT non possa nulla, anzi sono piu che convinto che il DHT può molto! Ma applicato nei modi e nei tempi dovuti. Insomma non lo escluderei a priopri e sulle basi che qui ho letto. Ma chi ha mai dimostrato che il gel DHT esogeno applicato sul pene non può nulla? Sappiamo che lo sviluppo del pene, durante la pubertà, avviene anche sotto lo stimolo del DHT endogeno… Ma questo in sè non esclude che ai fini del PE il gel DHT esogeno possa dare anche una grossa mano. Magari poi non funziona per motivi diversi! Ma non può essere addotta la motivazione che il pene non è sensibile al DHT se non in pubertà. Il pene è sensibile ugualmente al DHT anche aldifuori della pubertà, anche se forse non nella stessa misura.
Ad ogni modo stiamo parlando di tutte cose per le quali non c’è una verifica certa e inequivocabile.
L’unica certezza è che il DHT di fatto non l’ha mai provato nessuno come si deve, e nell’ipotesi anche che possa funzionare è difficile dirimere poi quanto merito è della terapia meccanica integrata e quanto del DHT ad esso associata.

Top

All times are GMT. The time now is 11:40 PM.