Thunder's Place

The big penis and mens' sexual health source, increasing penis size around the world.

Dolore Post Eiaculazione E Erezione Mai Al Massimo

12

Ma un controllo prostatico non è venuto in mente a nessuno?

no, nessuno mi ha detto di fare un controllo alla prostata, ma credo che appena dirò al chirurgo che dall’ecografia renale hanno visto la prostata ingrossata credo mi faranno controllare anche la prostata.

Messaggio originale di fvecchio79

Cistite? Occhio alla prostata, anche quella va controllata con sintomatologie di questo tipo!!!

Non sono un dottore, mi baso esclusivamente su ciò che so per sentito dire.

Capisco che a forza di toccarvelo, la vista cala cala…!! :D

Ciao ragazzi,

Torno a scrivere dopo lunghe attese in sale di aspetto di ospedali per farmi tutti gli accertamenti del caso.

Vi ringrazio da subito per la grande disponibilità e mi sembrava corretto fari sapere gli esiti degli esami.

TAMPONE URETRALE: negativo

ECOGRAFIA RENALE E SCROTALE: tutto perfetto (mentre svolgevano questo esame la dottoressa mi disse che aveva visto la prostata un pò ingrossata dicendomi che era un pò strano data la mia giovane età [24])

ECOGRAFIA TESTICOLARE: idrocele e varicocele corretti benissimo

SPERMIOGRAMMA: 20% spermatozoi tipici e 80% atipici (ma mi ha detto di non preoccuparmi perchè la quantità degli spermatozoi è tantissima e con un ottima rettilineità e quelparametronon significa che io non sia fertile )

Urine: tutto nella norma

ECOGRAFIA INGUINALE: 2 medici su 3 hanno constatato l’ernia (sono in attesa di un altra visita di controllo per sapere se la mia è una casistica di ernia che entra e riesce più volte nell’arco delle giornate)

Allora partiamo dal fatto che la diagnosi certa per il momento è : Ernia inguinale DX con rottura della membrana (non ricordo assolutamente come si chiama questa membrana).

Il chirurgo mi ha detto che è da operare spiegandomi anche che i fastidi al testicolo DX sono praticamente tutti riconducibili all’ernia.

Praticamente cosa fa questa simpaticissima ernia: quando assumo determinate posizioni ( seduto sulla tazza del bagno, mentre guido, o facendo semplici piegamenti ) l’ernia si incanala nella sacca scrotale con la conseguente spinta sul TESTICOLO DX. ( infatti il chirurgo mi ha detto che la diagnosi del testicolo ipermobile è un classico dell’ernia inguinale).

La cosa che mi ha dato fastidio è stato un pò l’atteggiamento del chirurgo quando gli ho parlato dei problemi sessuali, e della prostata leggermente ingrossata che aveva visto in precedenza la dottoressa che ha svolto l’ecografia renale.

Il chirurgo si è giustificato dicendomi ” hai 24 anni non posso parlare di prostata con te”.

Detto questo in linea di massima mi sento un pò più sollevato perchè comunque si è trovata l’origine dei dolori e dei fastidi che ho da più di un anno ormai ed avere la certezza che non sono pazzo è stato un sollievo :)

Sto attendendo che mi chiamino per altre visite così dovrei mettermi in lista per l’operazione.

Dopo tutti questi accertamenti anche se i medici non mi hanno sosenuto per niente per quantori guardala mia vita sessuale sonoa rrivato a questa conclusione che mi sembra abbastanza plausibile:

La perdita di intensità delle erezioni secondo me può essere ricondotta anche quest’ ultima all’ernia perchè durante l’atto sessuale il sangue al mio pene arriva veloce e bene però quando io e la mia ragazza ci mettiamo in alcune posizioni dove magari spingendo di più vado a urtare con l’inguine su di lei sento come uno spillo che entra e riesce (il dolore dura 5 secondi) tanto è vero che mi permette anche di continuare a fare sesso però quando sento questo pizzico schizzo all’indietro perchè è un dolore breve ma acuto e il pene per quei pochi secondi perde intensità finchè non passa il dolore e posso continuare tranquillamente.
Questa mi sembra la spiegazione più plausibile , anche perchè avevo pensato che potesse essere stato il PE ad avermicausato qualche danno (con esercizi svolti da me in maniera scorretta) ma lo escludo perchè ci ho provato solo per poco più di un mese a praticare PE e mi sembra un periodo un pò troppo breve per aver causato lesioni al nervo o al pene.

Qualsiasi considerazione è ben accetta :) appena saprò qualcosa in piùvi terrò aggiornati.

Grazie ancora ;)

Ciao, bene dai almeno sai a cosa ricondurre il tutto. Sono anche io della tua idea, per quanto riguarda il vigore delle erezioni. Invece penso che al posto tuo non mi sarei aspettato chissà quale supporto dai medici in merito alla vita sessuale, loro vedono la cosa da un punto di vista prettamente clinico senza addentrarsi eventualmente nel versante psicologico della problematica.

Oh, mi raccomando lascia stare il PE fino a che non starai definitivamente a posto. Magari non ti fa niente, ma è un consiglio che mi sento di darti.

Grazie per il consiglio infatti il PE l’ho sospeso già da un pò di tempo. :)

Però proprio questa mattina motivato dal fatto che vengo da un fine settimana di sesso, con i soliti e spiacevoli effetti collaterali ( pizzicore punta del glande,dolore alla base del pene e indolenzimento) mi sono trovato a fare una ricerca su internet riguardante le misure dei preservativi.

Credo sia giusto che sappiate che ho una relazione stabile da più di 4 anni ma abbiamo…… o meglio “ho” sempre usato il preservativo, con esattezza i durex love 52mm (larghezza nominale).

Navigando in internet ho trovato questa tabella, e volevo sapere se secondo voi è attendibile,

Circonferenza pene Taglia da ordinare Larghezza nominale
7 - 10 cm XS 47 mm
10 -11 cm S 49 mm
11 - 11,5 cm M 52 mm
11,5 - 12 cm L 57 mm
12 -13 cm XL 60 mm
13-14 cm XXL 64 mm
14-15 XXXL 69 mm

Questa tabella mi porta ad effettuare la seconda domanda:

premesso il fatto che non ricordo esattamente quanto sia la mia circonferenza del pene ma sono sicuro che non è meno di 13 cm.

Può aver in qualche modo stressato il mio pene il fatto che sono minimo 3 anni e mezzo che faccio sesso con i durex love?

Può secondo voi essere questa la motivazione di fastidi e indolenzimenti del pene dopo i rapporti?

chiaramente è tutto proporzionato alle vostre esperienze personali, non pretendo che mi date la soluzione su un piatto d’argento, l’unica cosa che sto cercando di fare è andare per esclusione.

Grazie:)

PS: scusate per la tabella cerco di allargarla per renderla maggiormente comprensibile ma ogni volta che invio il post mi mette tutti i caratteri attaccati :(

Ma dove hai preso questa tabella? Secondo quanto riportato io dovrei usare un 64 di diametro nominale, quando in realtà uso un 54 senza sentire stringere.


Starting: BPEL 16cm - EG 12.5 cm ... Today: BPEL 19 - EG 13.5 cm ... Goal: BPEL 20 cm - EG 15 cm

DIARIO .. FOTO ..

FOTO di confronto

preservativimigliori.com ahahahah magari non è troppo attendibile ma ho visto altre tabelle più o meno simili. :)

Buonasera a tutti, volevo aggiornarvi ulteriormente sulla mia situazione dato che ho appena fatto l’ennesima visita dall’urologo.

Allora sostanzialmente il quadro è un pò piu chiaro:

_ I fastidi al testicolo sono riconducibili all’ ernia inguinale ed al pregresso intervento di idrocele(con eversione della vaginale):

in poche parole ho un ernia con una porta erniaria stretta (1 cm di diametro), questo tipo di ernie sono considerate le più fastidiose perchè avendo appunto una porta di ingresso stretta spingono ogni volta che l’intestino si “affaccia”.

Tutto questo causa dolore al testicolo destro gia geneticamente più alto della norma, e quindi la distanza tra ernia e testicolo è molto ridotta e quindi il dolore ad ogni piegamento è sistematico.

Però la risposta che mi stava facendo venire le lacrime agli occhi è stato quando abbiamo parlato dei miei fastidi al pene . (per la prima volta non sono stato trattato come un ipocondriaco o un super ansioso. FINALMENTE!!!)

Ho semplicemente fornito lo spermiogramma all’urologo mentre raccontavo tutti i fastidi di cui voi siete già a conoscenza.

Detto questo c’è un parametro nel mio spermiogramma molto significativo ovvero : 1400000 /leucociti ( il valore normale deve essere inferiore a 1000000)

Questo parametro è stato illuminante perchè un alta concetrazione di leucociti sono indice di infiammazione/infezione dello sperma ed i sintomi di tale infiammazione /infezione sono esattamente quelli da me descritti!
Una tale infezione può causare : erezioni dolorose, erezioni FATICOSE, dolore post-eiaculazione , dolore durante la minzione post eiaculatoria.

PS: FINALMENTE!!!!! è una soddisfazione enorme quando vengono prese in considerazione delle cose che è molto tempo che cerchi di spiegare a qualcuno. è davvero liberatorio.

Ora la mia indignazione e tutto il mio spregio va a quei due professoroni ( CAMPIONI) che hanno visto il mio spermiogramma ritenendo tutti i valori nella norma, non solo, ma attribuendo l’origine dei miei fastidi ad un problema psicologico….. Tutto questo mi lascia sconcertato perchè avere un problema a 24 anni non significa essere ipocondriaci.Oltretutto questi sono fastidi che abbassano di parecchio la qualità della vita del paziente. A mio modo di vedere sono proprio atteggiamenti del genere di medici specialisti che rendono terreno fertile per problemi psicologici e vi dico di più senza l’illuminazione di quest ultimo specialista io oggi sarei tornato a casa con la convinzione di essere pazzo.

Detto questo tutto quello che c’è da fare oltre all’intervento di ernia inguinale è una spermiocultura per verificare il perchè i leucociti sono troppi.

Vi ringrazio come al solito per la disponibilità e scusate per il piccolo sfogo. :)

Dai che sei alla svolta!!! Un po’ di pazienza ancora e anche se dovrai passare per medicinali e un intervento mica troppo simpatico, almeno poi potrai stare sereno!!

Sono davvero contento, non vedo l’ora di fare la spermiocultura per vedere cosa c’è.

Soprattutto si chiude un cerchio formato da sintomi che prima non avevano senso e adesso tutti i fattori si sono legati tra loro creando una diagnosi più che sensata.

Anche perchè come ultima spiegazione avrei pensato che tutto poteva derivare da quel mese di PE fatto 2 anni fa, giustificando i dolori che avevo al pene come una lacerazione del nervo dovuta proprio al PE.

Però più pensavo a questa ipotesi e più mi sembrava incredibilmente esagerata anche perchè il PE, oltre a farlo per un periodo molto breve, l’ho fatto anche con un determinato criterio ( seguendo i vostri consigli e la scaletta) , cioè non mi sono mai legato l’uccello sul davanzale della finestra e mi so buttato giù per farlo allungare in mezza giornata.

Quindi diciamo che come ultimo responsabile mi rimaneva il PE XD ma fortunatamente non è assolutamente così :)

La lacerazione dei tessuti causa dolore, la compromissione dei nervi causa insensibiltà, quindi comunque non poteva essere una lacerazione del nervo.

Ad ogni modo, in bocca al lupo per il tuo percorso.

Grazie di tutto!!!!! vi terrò aggiornati :)

Top
12

All times are GMT. The time now is 12:25 AM.