Thunder's Place

The big penis and mens' sexual health source, increasing penis size around the world.

Diario di small

123

Diario di small

Ciao a tutti,
Sono Small e ho 18 anni. Scrivo questo diario per monitorare la mia situazione e esperienza con il PE.
Premetto che ho sono molto scettico sul PE ma comunque voglio provarci.
Ho iniziato la newbie routine (2 on e 1 off) da due giorni.
Ho fatto il primo allenamento di pomeriggio e l’altro di mattina del giorno dopo. Dopo il secondo allenamento il resto della giornata mi sono sentito il pene stanco provato, e difficile da stimolare, oggi mi sono alzato senza erezione (di solito se non mi masturbo da 2 o più giorni c’è l’ho tutte le mattine un minimo di alza bandiera).
Oggi riposo.
Penso di fare altri due allenamenti poi sento le risposte del corpo (se negative prendo in considerazione di fare (1 on e 2 off).
Dovrei essere 15 NBPEL (sono magro se premo contro l‘“osso” non ottengo molti cm, e 13 EG.

Domanda1: Il kegel va fatto in erezione, semi-erezione o da flaccido? Più è duro più è difficile l’esercizio.

Obbiettivo 1: +1NBPEL

Tutte le critiche e i commenti sono ben accetti, un giorno spero di dare anche io consigli preziosi.

Ciao, hai sbagliato sezione, comunque.. Se dopo l’allenamento ti senti il pene stanco vuol dire che hai fatto troppo. Quante ripetizioni fai? Se segui la newbie routine c’è scritto che è un modello base, da adattare a ognuno. Vuol dire che probabilmente 200 ripetizioni di jelq sono troppe per cominciare. Fanne di meno :)


Start 04/17

BP: 16,5 / NBP: 15,5 / EG: 13,5

Ho notato che ho sbagliato, come correggo la sezione? Dovrebbe andare in “diario di bordo”?

Esatto. Lo sposterà un moderatore ;)


Start 04/17

BP: 16,5 / NBP: 15,5 / EG: 13,5

Dopo il secondo giorno di riposo, non mi sento più il pene indolenzito come il giorno precedente. Riprenderò con una routine newbie riadattata quando mi sentirò il pene pronto e reattivo all’erezione.

Se la privacy e il tempo lo permettono la nuova routine sarà:

(1 on 2 off)
- 5/10 min di riscaldamento
-5 min di stiramenti
- 5 riscaldamento (se necessario)
-50 wet-jelq
-riscaldamento 5min
-50 kegel 5 sec

Le mie perplessità sono le seguenti:

1) Il kegel fa fatto in erezione o semierezione oppure da flaccido? Quando lo eseguo mi si “chiude l’ano” è il movimento corretto o metto in tensione troppi muscoli?

Ciao smalldick15! Benvenuto nel mondo del PE.
Come già detto da pipino93, se ti senti il pene stanco, vuol dire che hai fatto troppo, bisogna trovare il giusto per far andare bene le cose, nè troppo, nè troppo poco.
Io ebbi già esperienza col PE in passato, eseguendo la routine di base alla lettera non avendo però nessun miglioramento, questo un paio di anni fa. Ho ricominciato a luglio con una routine di base, davvero molto base per intenderci:
-5 min riscaldamento con un calzino di riso riscaldato nel microonde
-20 wet jelq
-5 min riscaldamento come all’inizio
Frequenza 1 on 1 off, ci sono andato piano questa volta. Ho introdotto gli stiramenti dopo un paio di settimane con stirate in ogni direzione (avanti, su, giù, sinistra, destra) quindi 5 stirate da 20 secondi. Mano mano che sono andato avanti ho aumentato le ripetizioni di jelq ed il secondaggio degli stiramenti, fino ad arrivare al mio allenamento di adesso, ovvero:
-5 min riscaldamento con un calzino di riso ecc….
-5 stirate in ogni direzione da 25 secondi
-60 wet jelq
-5 min riscaldamento come all’inizio
Il numero di jelq li aumento di 10 in volta, ho intenzione di fare così fino a quando non arrivo a 100 jelq, ad esempio, ogni 6-7 allenamenti, aumento di 10, stessa cosa per gli stiramenti, aumenterò di 5 o 10 secondi ad esempio, ogni tot allenamenti. Fino ad adesso mi sto trovando bene, ho guadagnato mezzo centimetro di circonferenza misurato per curiosità poco fa, le misure effettive le prendo a due mesi di PE. Ancora mi alleno 1 on 1 off, per mia esperienza personale ti dico che così mi sembra ottimo, poi ovviamente la parola la lascio ai veterani, che avranno qualcosa in più da dire 😆🤠

Per i kegel invece, sto eseguendo due serie da 10 contrazioni di 5 secondi, una appena finiti i jelq, e l’altra dopo il riscaldamento finale. Kegel da flaccido, bisogna capire bene il movimento, per poterlo capire bene, prova ad interrompere il flusso della pipi, quella è la contrazione da mantenere. Buon allenamento! 🤓

Grazie PhantomPe, anche io intendo andarci piano per adesso. Appena rinizio ad allenarmi posto le considerazioni.

Messaggio originale di Smalldick15

Le mie perplessità sono le seguenti:

1) Il kegel fa fatto in erezione o semierezione oppure da flaccido? Quando lo eseguo mi si “chiude l’ano” è il movimento corretto o metto in tensione troppi muscoli?

Benvenuto Smalldick15,
i kegel può farli come ti pare, però se li esegui mentre sei in un luogo pubblico non ti conviene farli da eretto altrimenti il pene sobbalza ed è abbastanza visibile ;)
Per ora che hai appena cominciato non c’è problema, col tempo isolerai i muscoli che permettono di eseguire il kegel dai muscoli che permettono di contrarre l’ano


Start:16BPx12.5MEG || Start APR (2016):16.5x13.1 || Today:19.2x14.1cm (7.6x5.6in)

OB1:18x13 {S.Med} || OB2:19x14 {Gra} || OB3(2022):20x14.5 {M.Gra}

Diario e foto || Tabella routine ciclica APR || Grafico volume e {classifica} grandezza

Oggi ho fatto una piccola sessione di prova:

-5 min riscaldamento
-streching (tentativo)
30 wet jelq da 3/4 sec
-5 min riscaldamento

Le mie perplessità sono legate allo streching che non sono sicuro di svolgerlo correttamente.

1) Devo prendere la base del glande con il glande coperto o scoperto? Nel video lo copre, ma in alcune discussioni alcuni dicono di fare a glande scoperto.
2) Quanto devo stringere la base del glande mentre tiro per fare streching? Noto che diventa rosso all’estremità.

Se nei prossimi 2 giorni non avverto fastidi inizio con una routine leggera. Forse inserisco solo 30 jelq come ha detto PhantomPE se lo streching non è adatto per me.

Oggi dopo questo allenamento di prova ho provato a eseguire dei kegel e dei kegel inversi.

Ho fatto dei kegel rapidi in modo da far oscillare il pene da semi-eretto. Ho continuato molto rapidamente a contrarre e rilasciare il muscolo fintanto che il pene oscillava proprio come un pendolo. Mentre continuavo l’erezione ha raggiunto l’apice.

Quando invece ho eseguito i kegel inversi da pene semi-eretto ho proprio visto visivamente le grinze del glande che si riempivano di sangue, con anche un po’di fastidio, quasi lo sentivo esplodere.

Comunque riproverò a giocherellare con questi esercizi

Per sentire le risposte del pene.

Sessione di oggi:

-5min di riscaldamento
-Tentativo di stretching perchè mi viene un’erezione e non è flaccido
-30 wet jelq (4sec)
-3 riscaldamento

Considerazioni:
Il pene sembra aver retto l’allenamento.

Miglioramenti:
Devo controllare l’erezione nello stretching.

Frequenza: 1on 2 off per una o due settimane ancora.


Start: 9/17

Ciao smalldick15, avevo proprio dimenticato questa discussione, leggo solamente ora.

Gli stiramenti vanno fatti a glande scoperto, prendendo il glande, sennò stireresti anche la pelle! In passato ho avuto un esperienza negativa con gli stiramenti a glande coperto, praticamente ebbi un allungamento della pelle, come se avessi pelle in più e abbandonai il PE. Anche io ho il problema che il mio amichetto tende ad alzarsi durante lo stretch, ma con la giusta concentrazione e se tipo ti metti a pensare a tutt’altro mentre lo tiri, vedi che non ti si alza, almeno a me funziona 😅🤣

Per quanto riguarda la forza da imprimere alla stretta, vabbè, basta prendere il glande e far sì che la presa mantenga, la forza giusta, sembra banale ma è così, non stringere troppo forte che ti si stacca! 😋😂

Ah, per il riscaldamento ti consiglio vivamente il calzino di riso riscaldato nel microonde, lo trovo davvero ottimo come riscaldamento. Eseguo uno stretching iniziale anche superiore ai 5 minuti, talvolta arrivo anche ad 8. Poi dopo lo stretch, quando ho più tempo a disposizione, riscaldo di nuovo il calzino ed eseguo un altro paio di minuti di riscaldamento per poi fare i jelqs, infine, altri 5 minuti di riscaldamento. Ho letto qui sul forum che il riscaldamento è davvero mooolto importante, anche farlo prima dei jelq, sto provando così, e devo dire che mi trovo bene.

Buon PE!


Last edited by PhantomPE : 09-20-2017 at . Reason: Errore ortografico 😅

Entro dopo due settimane nel forum e leggo solo adesso i commenti di Phantom.

Ho lasciato 2 settimane off per impegni e anche perchè il riscaldamento ad acqua è impegnativo e non mi lasciava tanta libertà.
Proprio pochi giorni fa ho scoperto di avere in casa già un sacchetto con del riso dentro da mettere nel microonde per riscaldare il corpo. Come Phantom ha già affermato il calzino è più pratico, ma il modello che ho non avvolge interamente il pene e disperde facilmente il calore.

Riguardo ai benefici del calore lessi una settimana fa nella sezione inglese che la struttura del pene (di tipo “collagenea” se non sbaglio) ad una temperatura di 45 gradi se sottoposta a stiramenti manterrebbe un certo allungamento nel tempo anche a temperatura ambiente. Ciò confermerebbe le teorie del PE. In ogni caso vorrei comprarmi un termometro elettronico per misurare la temperatura del calzino e confrontare i vari metodi di riscaldamento.

Noto inoltre che masturbarsi con regolarità diminuisce la potenza delle erezioni (avevo smesso durante le 3 settimane di PE)
Riprenderò gli allenamenti se il tempo (ma soprattuto la privacy) lo concederà.


Start: 9/17

Ciao, ho iniziato da poco pure io, ho la tua stessa età

Puoi spiegarti meglio su questa cosa Delle erezioni e la masturbazione?

Top
123

All times are GMT. The time now is 06:30 AM.