Thunder's Place

The big penis and mens' sexual health source, increasing penis size around the world.

Iniezione Proprio Sangue Nel Pene

Iniezione Proprio Sangue Nel Pene

Ragazzi buona sera

Sul sito men health ho trovato questo articolo che come da titolo parla di questo dottore americano che iniettando sangue del paziente nel pene del paziente stesso gli aumentava di 1.5 pollici

Che ne pensate?

È una tecnica già usata in passato?

Vi lascio il link

New York Surgeon Claims He Can Give You a Bigger Penis in 10 Minutes | Men’s Health

1,5 inches corrispondono a 3,8 centimetri. Se si prende ad esempio un oggetto di dimensioni paragonabili ad un pene con circonferenza di 12cm e lo si compara ad uno simile con circonferenza di 15,8cm, la differenza è macroscopica.

Se poi si considera che la maggior parte dei medici reputa che il tessuto che contiene il volume del pene, la tunica albuginea, sia così resistente da impedire (teoricamente) l’aumento di dimensioni del pene attraverso le conosciute tecniche di PE, questa possibilità diventa un controsenso.

Chi pratica il PE capisce che in effetti la tunica albuginea è un tessuto resistente, e che vincere la resistenza che tale tessuto oppone alla crescita richiede molto impegno e sicuramente molto tempo.

Pensare che si possa aumentare in modo permanente la circonferenza di un pene di 3,8cm in modo semplice, veloce, duraturo, a me personalmente sembra una cazzata, o qualcosa tipo una trovata pubblicitaria.

Il PE richiede soprattutto impegno, fatica, dedizione. 3,8cm di aumento di circonferenza non so se siano mai stati realmente ottenuti e dimostrati qui, dove ci sono persone che sono anni ed anni che sperimentano di tutto e di più, anche le strade chimiche. A me sinceramente pare uno specchietto per le addolole.


What is doing PE right? Getting the proper stimulation to recovery ratio. The other critical factor is: if you get vastly improved EQ, your chances of growth are far better! (cit. sparkyx) Warning! If you haven't gotten improved erections:

Che senso ha iniettare esogenamente del sangue nel pene quando ci pensa il nostro corpo a riempirlo? E’ una cavolata immensa!

Leggendo qua e là sto cercando di capirne di più.
In pratica si dice che il sangue prelevato viene filtrato (trattamento prp) e rinserito nel pene..
Dicono che questa metodica è nata per la induratio penis ovvero la curvatura come alternativa all intervento invasivo (che porta anche alla riduzione di 1 cm in lunghezza).
In piu, sempre a quanto dice l alrticolo, si è riscontrato che questo provocava un ripristino, grazie alle cellule staminali presenti nel sangue, dei corpi cavernosi con un piccola espansione perchè data dal “ringiovanimento ” di essa quantificata con un massimo di qualche cm.
Sinceramente io non so se sono balle, trovate commerciali e/o altro, però sinceramente per chi soffre di curvatura ( me compreso, anche se di poco) può essere un ottima alternativa per non perdere quel cm e magari avere dei benefici anche in termini di misure, anche se di pochissimo.
Dicono infine che viene utilizzato anche per chi soffre di impotenza sempre per il discorso sopra fatto..

In italia il primo che si è interessato della metodica è il prof antonini (c è anche una sua intervista su YouTube) ma in america tantissimi dottori con articoli pubblicati e quindi non parole al vento..

Boh stiamo a vedere..

Sì, ma quante sedute e punti di infiltrazione bisognerebbe fare? Ogni puntura potrebbe comportare cicratizzazione e possibile fibrosi. Senza contare il rischio di infezione.

Io non credo, che questo Dott. inietta il sangue direttamente nel pene, anche perché con il continuo ricambio ematico che quest’organo subisce, il sangue ritornerebbe ben presto da dove lo ha prelevato, cioè nel sistema circolatorio sanguigno.😳

Io penso invece, che al sangue prelevato gli faccia subire un processo di centrifugazione, separando i marco elementi, globuli rossi e bianchi, ottenendo così il plasma, ricco di piastrine che prende il nome di PRP. Tra le molteplici funzioni che hanno le piastrine c’è anche quella di intervenire attivamente nel rilasciare i fattori di crescita, che stimolano la rigenerazione sia di nuovo tessuto connettivo nonché vascolare!!

Il PRP così ottenuto penso lo inietti, in numerose micro iniezioni, direttamente nella tunica albuginea, dove agisce come stimolatore di crescita di nuove cellule, e non solo, stimola anche le cellule staminali satelliti, presenti nelle fibrocellule del connettivo, ottenendo così una iperplasia indotta. Queste tecniche nell’ultimo decennio si stanno affinando sempre di più, trovando più campi di applicazione e risultano più sicure ed efficaci.

Forse a questo Dott. gli è venuta la brillante idea di applicare questa tecnica anche al pene, ottenendo risultati.

Ma anche in questo caso, per evitare solo un’ ispessimento della tunica, andrebbe affiancato anche una tecnica PE, per una reale espansione del tessuto, oltre che crescita. Non so, se in Italia c’è qualcuno che lo fa, bisognerebbe informarsi e comunque concludo, dicendo che tutto ciò è possibile!!

Un saluto.😜


(08-2016) BP16-EG13,5

(04-2017) BP18-EG14

:-pulse: :jumpred:

Messaggio originale di fabionespresso
…..si è riscontrato che questo provocava un ripristino, grazie alle cellule staminali presenti nel sangue, dei corpi cavernosi con un piccola espansione perchè data dal “ringiovanimento ” di essa quantificata con un massimo di qualche cm.


Senza avere la competenza per dare una risposta scientifica, dico che pensare che “un massimo di qualche centimetro” riferito alla possibile espansione di un pene sia un qualcosa di davvero importante, qualcosa di davvero importante.

Messaggio originale di fabionespresso
Sinceramente io non so se sono balle, trovate commerciali e/o altro, però sinceramente per chi soffre di curvatura ( me compreso, anche se di poco) può essere un ottima alternativa per non perdere quel cm e magari avere dei benefici anche in termini di misure, anche se di pochissimo.


Pochissimo?? Si sta parlando di 3,8cm di aumento di circonferenza di un pene, come ci sta l’aggettivo pochissimo?

Messaggio originale di fabionespresso
Dicono infine che viene utilizzato anche per chi soffre di impotenza sempre per il discorso sopra fatto..


Magari per quello scopo potrebbe essere qualcosa di interessante, ma per chi soffre di ED l’aumento di dimensioni non dovrebbe essere un problema, il problema dovrebbe essere fare in modo che si possa avere una buona erezione. Chi soffre di ED, o ancora peggio di impotenza, pagherebbe oro per avere una buona erezione, senza curarsi troppo delle dimensioni. Per esserne certi basterebbe chiedere ad un impotente. Comunque un trattamento di cura di un problema come l’impotenza ha poco a che fare con un aumento delle dimensioni; se una persona guarisce dall’ impotenza ovviamente avrà un aumento delle dimensioni.

E l’aggettivo pochissimo riferito a 3,8cm di aumento di circonferenza su un pene, calza come indossare un giubbotto imbottito in estate, abbonda.

Niente di personale fabio, ovviamente.


What is doing PE right? Getting the proper stimulation to recovery ratio. The other critical factor is: if you get vastly improved EQ, your chances of growth are far better! (cit. sparkyx) Warning! If you haven't gotten improved erections:

Interessante la tua spiegazione @Parto da 16!

Messaggio originale di ZiuFranciscu

Interessante la tua spiegazione @Parto da 16!

Ciao ZiuFranciscu, mi fa piacere….😜


(08-2016) BP16-EG13,5

(04-2017) BP18-EG14

:-pulse: :jumpred:

Ziufranciscu non ti preoccupare ho sbagliato a scrivere.

Volevo dire che se anche i risultati fossero pochi mm sarebbe già una grande cosa.

Top
Similar Threads 
ThreadStarterForumRepliesLast Post
Edging para retardar la eyaculación ?EPCaSalud Sexual del Hombre102010-20-2020 01:25 PM
Anatomía del Pene (I)maferoAgrandamiento del Pene709-22-2019 11:06 PM

All times are GMT. The time now is 06:39 AM.