Thunder's Place

The big penis and mens' sexual health source, increasing penis size around the world.

a tutti gli italiani

Thread Closed

Messaggio originale di JohnnyPsychotic
Nell’ultima settimana ho notato una cosa strana…la routine che seguivo era forse un po’ troppo intensa perchè ho avvertito un leggero fastidio nella parte destra del pene, proprio all’interno. Ho smesso due giorni ed è passato e così ho ripreso con più delicatezza..ogni tanto lo avverto ancora ma è ogni volta meno forte e ora sembra passato del tutto.
Non capisco a cosa possa essere dovuto siccome ho delle ottime morning woods e a livello di funzionalità è sempre stato tutto una bomba. In erezione non ho mai avvertito il fastidio neanche quando è iniziato!

Ho misurato la BPFSL siccome mi sembrava più lunga del solito ed effettivamente ho raggiunto i 19cm! (due mesi fa era pochissimo sopra i 18)

ciao,
che routine stai seguendo per aver guadagnato 1 cm in due mesi?

grazie

Tieni conto che non è molto che ho iniziato quindi sono i newbie gains, la routine che ho seguito è fatta così:

- warmup 10min rice sock
- stretch in tutte le direzioni per 1m l’uno svolto 4 volte a rotazione(basso dx sx alto e poi si ricomincia, finendo con i circolarli)
- warming 5min rice sock
- jelq secco 5-10min molto lento con 50% erezione
- fulcrum stretch partendo con il fulcro prima vicino alla base, poi salendo sull’asta fino ad arrivare vicino al glande. Di questi faccio in tutto 8 stretch sempre da 1 minuti
- warming se serve 5 min
- jelq secco 10 min

warm down di 10 min sempre

a volte faccio edging per 10-15min a fine sessione

E’ una routine abbastanza pesante che in questi giorni ho leggermente ridotto sia per il problema che ho avuto sia per variare ogni tanto siccome sto cercando di guadagnare in lunghezza. Il guadagno è solo in flaccido ma spero che nei prossimi mesi si veda anche nell’erezione.

Prendo 1 pastiglia di arginina prima di ogni sessione, che faccio 2gg si 1 no. A volte se sono in forma anche 3 giorni di seguito ma generalmente 2/1.

Se è aumentata la BPFSL, il tuo pene è indubitabilmente + lungo. Può darsi che il guadagno non si veda da eretto: può succedere se si è guadagnato anche spessore.

La routine è in effetti abbastanza pesante, però è intelligente: l’idea dello stretch ‘segmentato’ è effettivamente una da implementare dopo i primi mesi.

Quale significato ha lo stretch “segmentato”?

E’ capitato anche a me di farlo in passato. Stretch, jelq e poi ancora stretch. Sinceramente però lo facevo senza un motivo particolare, Principalmente lo facevo perchè fare tutti gli stretch in una sola volta avevo difficoltà a mantenere una buona erezione durante il jelq.

Una domanda per Marinera e gli altri esperti: durante una sessione di ULI e compressioni mi è venuta fuori una piccola “pallina” su una vena, di colore viola/marrone e un pochino dura. Ho smesso subito. Ora, di cosa si tratta? E’ un semplice ematoma? Rischi e come posso guarirla?

Grazie


Start 11/23/2009: Bpel 7.5 (19cm) - Eg ?

Current 05/08/2010: Bpel 9 (23 cm) - Eg 5.7 (14.5 cm)

Goal: Bpel 9 (23cm) - Eg 6.5 (16cm)

Messaggio originale di geco1

Quale significato ha lo stretch “segmentato”?

Con ‘segmentato’ intendo lo stretch fatto ponendo il fulcro in vari punti dell’asta. Il vantaggio dovrebbe essere che si stirano le fibre in zone specifiche.

Messaggio originale di pappamolla

Una domanda per Marinera e gli altri esperti: durante una sessione di ULI e compressioni mi è venuta fuori una piccola “pallina” su una vena, di colore viola/marrone e un pochino dura. Ho smesso subito. Ora, di cosa si tratta? E’ un semplice ematoma? Rischi e come posso guarirla?

Grazie

Potrebbe essere un coagulo. Niente esercizi per lo spessore e anticoagulanti (aspirina va bene) fino a quando non sparisce. Anche un leggero massaggio giornaliero aiuta. Una volta guarito evita gli ULI’s.

Allora dunque, aggiornamento. Il fatto è successo stamattina. Adesso sembra tranquillo, c’è questa macchietta sopra la vena, ma non ci sono gonfiori. Sembra un ematoma.

Detto questo, Marinera, perchè dovrei evitare per sempre gli ULI?

Io ho constatato che I jelqing per la circonferenza non fanno praticamente nulla. Provato anche ad aumentare la durata, ma niente, solo leggero pompaggio. L’effetto migliore sarebbe se li facessi molto lenti e con stretta decisa, ed anche un livello di erezione abbastanza alto. Ma alla fine sarebbero degli ULI.

Gli esercizi che noto funzionano bene per la circonferenza sono gli ULI e non ricordo come li chiama DLD, isolated compression, ossia presa OK a bloccare alla base, altra presa ok a bloccare sotto il glande e pian paino cercare di avvicinare le due prese per espandere bene l’asta del pene.

Se elimino queste forme di “espansione” quale esercizio dovrei fare per la circonferenza?


Start 11/23/2009: Bpel 7.5 (19cm) - Eg ?

Current 05/08/2010: Bpel 9 (23 cm) - Eg 5.7 (14.5 cm)

Goal: Bpel 9 (23cm) - Eg 6.5 (16cm)

Se è un gonfiore duro non è un ematoma. Se è un ematoma dovrebbe sparire in un paio di giorni.

Se effettivamente un coagulo dovresti evitare gli ULI’s secondo me e usare i dry-jelqs. Poi ovviamente fai quello che vuoi.

Come ho detto non c’è nessun gonfiore, nessuna pallina dura, nessuna vena dura. E’ rimasta solo questa macchia suopra la vena. Sembra che la pallina che si era formata erà dovuta ad una rottura della vena.

Per il resto, come detto I jelq non funzionano, non è che voglio fare come mi pare. Ho provato in tutte le maniere. E comunque girando per I forum ho notato che in generale la maggior parte ha avuto la stessa mia esperienza con I jelq, ed infatti quasi tutti si buttano su pumping, compressioni, clamping e cose simili.


Start 11/23/2009: Bpel 7.5 (19cm) - Eg ?

Current 05/08/2010: Bpel 9 (23 cm) - Eg 5.7 (14.5 cm)

Goal: Bpel 9 (23cm) - Eg 6.5 (16cm)

Ragazzi ma che differenza c’è tra il clamping ed il pompaggio?mi spiego

Personalmente ho sempre creduto che nonostante siano esercizi diversi, cercano entrambi di migliorare la circonferenza attraverso una pressione interna al pene,dovuta al maggior afflusso di sangue.

Ora sarei proprio curioso di sapere perchè il clamping lascia risultati permanenti e la pompa no.è forse dovuto alla poca pazienza di chi usa la pompa?

Poi riflettendo un po’ mi chiedo cosa comporta il fatto che il clamping in realtà ingrossa solo la parte esterna del pene (tutti sappiamo che continua anche all’interno del nostro corpo per un buon tratto). La pompa invece dovrebbe allargare tutto o spaglio? Perchè gonfia di sangue senza mettere morse alla base del pene.

Inoltre che si può fare per evitare che con il clamping si abbia una situazione in cui la base del pene alla quale si mette la morsa ,o si stringe con la mano come nell’horse, resti con la circonferenza di partenza?

Leonida,
ti rispondo qui perchè qualcuno mi ha girato un tuo pm; a quanto pare stai facendo le stesse domande dappertutto.

Prima di tutto, alcuni hanno avuto risultati permanenti con il pumping.

Secondo, anche il pumping effettua un bloccaggio del sangue alla base, perchè il cilindro ha un morsetto di gomma.

Infine, con il clamping molti hanno un aumento di spessore proprio alla base.

Ti rispondo poi per il mio amico Chunk: lui non è un esperto di pumping o clamping, tutto quello che ha fatto per avere incredibili guadagni in larghezza sono i jelq secchi.

Ora, non prenderla male, ma è il caso che cominci a leggera qualcosa invece di stare sempre a chiedere sperando che qualcuno ti imbocchi, ok?

Azz.io oggi ho provato con il jelq secco, ma non riuscivo a far scorrere la mano!

Ahaha, ci vuole un pò per impararela tecnica. Se non sei circonciso, devi prendere il pene + - a mezz’asta, stringere appena il necessario per tenere la pelle, spingere questa verso la base, aumentare un pò la stretta e ‘mungere’ in avanti. La pelle deve essere usata come un lubrificante.

Messaggio originale di Maphia92
Azz.io oggi ho provato con il jelq secco, ma non riuscivo a far scorrere la mano!

Per i non-circoncisi è tutto più complicato, è vero… bisogna prenderci la mano (è proprio il caso di dirlo!) :)

Top
Thread Closed

All times are GMT. The time now is 11:56 AM.