Thunder's Place

The big penis and mens' sexual health source, increasing penis size around the world.

a tutti gli italiani

Thread Closed

Salve, il mio pene ha una curvatura a sinistra inesistente a riposo, molto accentuata a metà dell’erezione mentre diventa più lieve in erezione competa ma comunque presente. Dato che quando si parla di curve a destra e a sinistra ognuno ha una concezione diversa della direzione, intendo che la punta del pene è più a sinistra di come sarebbe se il pene fosse dritto. Credo essa sia dovuta al fatto che il corpo cavernoso destro è molto più grande del sinistro ( che immagine orripilante questa dei corpi cavernosi asimmetrici) e/o al fatto che il corpo cavernoso sinistro è molto meno elastico del destro, che fa più fatica a riempirsi di sangue ed espandersi. Inoltre non so se c’entra col problema ma quando faccio pipì o eiaculo il getto non va nella direzione che uno si aspetterebbe ma devia a destra. Esiste qualche esercizio che può aiutarmi a correggere questa curvatura, magari I classici esercizi di PE adattati al problema? Esiste qualche modo per sviluppare principalmente il corpo cavernoso sinistro? Conoscete per caso qualche farmaco che può fare al caso mio, qualche farmaco che mi potrebbe aumentare l’elasticità del pene e del corpo cavernoso sinistro in particolare?

Dunque. Intanto benvenuto. Ti consiglio di rompere una post lunga in paragrafi, altrimenti molta gente salta a piè pari quello che scrivi.

Di che grado di curvatura stiamo parlando? La penetrazione è difficoltosa? In altre parole, hai la sindrome di Peyronie o un pene con una curva come la maggior parte delle persone?

Gli esercizi per correggere la curvatura sono principalmente : stiramenti manuali (sopratutto con fulcro contro la parte più lunga), estensore, e uso di una pompa a vuoto (con pressioni molto basse, 2-5 hg). Puoi aspettarti di cominciare a vedere qualche risultato dopo alcuni mesi. Si dice che l’uso di PABA possa migliorare il processo, ma non ci sono molti studi al proposito.

La deviazione del getto credo sia un problema diverso, dovuto alla conformazione dell’uretra.

Vorrei un opinione vostra

Io nn faccio di solito gli stiramenti laterali, perchè spesso mi limito a alternare quelli a presa ok e quelli a presa inversa
Dato che il numero di stiramenti sia lo stesso, la mancanza di questi stiramenti grava molto sugli sviluppi del pene o I risultati ottenuti saranno gli stessi?

No ma quale peyronie, l’ho sempre avuta la curvatura, dovuta (secondo me) al fatto che il corpo cavernoso destro è infinitamente più grande e elastico del sinistro. Riguardo la maggior parte delle persone non sono tropo d’accordo, o almeno la maggior parte delle persone ha curvatura verso l’alto o il basso che è diverso da averla di lato che a mio avviso è molto antiestetica. Con il fulcro intendi il v stretch? E può essermi utile anche il jelquing?

Credo che la curva laterale invece sia molto diffusa. La ragione è probabilmente che la tunica è più forte da un lato, in alcuni casi ci sono anche delle parti di tessuto cicatriziale. Non credo il jelqing sia granchè utile di per sè a raddrizzare la curva. credo invece che tenda a peggiorarla.

I V stretch sono un tipo di stiramenti con fulcro, ma non quelli che interessano principalmente te visto che la curva la hai di lato.

Messaggio originale di the crazy
No ma quale peyronie, l’ho sempre avuta la curvatura, dovuta (secondo me) al fatto che il corpo cavernoso destro è infinitamente più grande e elastico del sinistro. Riguardo la maggior parte delle persone non sono tropo d’accordo, o almeno la maggior parte delle persone ha curvatura verso l’alto o il basso che è diverso da averla di lato che a mio avviso è molto antiestetica. Con il fulcro intendi il v stretch? E può essermi utile anche il jelquing?

The crazy, se non vuoi utilizzare il v-strech, che secondo me è l’esercizio migliore per il tuo problema, ed invece vuoi continuare a fare jelq, esegui quest’ultimo utilizzando la presa inversa con la mano DESTRA (palmo rivolto verso il pavimento), applichi una pressione più intensa con il pollice della mano, sulla parte destra del pene, cercando di forzare la direzione dalla base alla punta , verso la parte opposta a dove punta il glande, quindi forza verso destra.

Naturalmente l’erezione deve essere necessariamente pari o superiore all’80%.

Non ho mai detto che non voglio fare il v-stretch. Jelq con la destra? Io credo sia più facile forzare il pene a destra facendo jelq con la sinistra. Comunque il senso è cercare di forzare il pene a destra durante il jelq o sbaglio? Mi sapete linkare la pagina dove c’è la routine per principianti che non la trovo.

I v stretch sono stiramenti con fulcro verso l’alto. Tu la curva ce l’hai di lato, giusto?

Ragazzi, dopo una lunga sessione di edging (diciamo anche più di un’ora) con eiaculazione finale, se magari un paio d’ore dopo riesco anche ad avere una seconda erezione, ma il pene mi fa “male diffusamente” quando eretto (non è un vero e proprio dolore, più un pizzicorio diffuso all’asta) è normale?

Cioè, non ho più voglia e mi “Impongo” l’eccitazione per una seconda erezione, e la raggiungo pure,ma è normale un certo fastidio dopo che è stato usato intensamente l’attrezzo?

Chiedo perchè alcuni dicono che è segno di prostatite… io però i problemi della prostatite (questo a parte, se pure è un problema) non penso di averli :S

Messaggio originale di Mike91
Ragazzi, dopo una lunga sessione di edging (diciamo anche più di un’ora) con eiaculazione finale, se magari un paio d’ore dopo riesco anche ad avere una seconda erezione, ma il pene mi fa “male diffusamente” quando eretto (non è un vero e proprio dolore, più un pizzicorio diffuso all’asta) è normale?
Cioè, non ho più voglia e mi “Impongo” l’eccitazione per una seconda erezione, e la raggiungo pure,ma è normale un certo fastidio dopo che è stato usato intensamente l’attrezzo?
Chiedo perchè alcuni dicono che è segno di prostatite… io però i problemi della prostatite (questo a parte, se pure è un problema) non penso di averli :S

Mike, non credo sia prostatite, vai a fare un controllo per tranquillizzarti, non ha nessun senso fare le diagnosi via internet…

…leggi questo link, ma per avere un responso serio e attendibile, vai cmq a farti controllare dall’urologo:


Prostatite: quali sono i sintomi?

Domanda: quando si fa stretching,c’è qualche utilità a fare riscaldamento con 5 minuti d’acqua calda o è solo per prevnire gli infortuni?

prevenire infortuni e “riscaldare” il tessuto

Nel senso,se riscaldo cresce prima oppure è indifferente?

Il calore aiuta a allungare meglio I legamenti e previene anche gli infortuni quindi fallo che ti può fare solo bene

Mi chiedevo ma mica con lo stretching si va a diminuire la larghezza?

Top
Thread Closed

All times are GMT. The time now is 03:37 PM.