Thunder's Place

The big penis and mens' sexual health source, increasing penis size around the world.

Ripresa PE. Quali guadagni con newbie routine?

Thread Closed

Due mesi minimo, potresti soffrire di hard flaccid e non riconoscerlo che è un infortunio non grave ma molto lungo da guarire visto che include una guarigione del pavimento pelvico oltre al pene.

Gli esercizi praticati senza pressione sono pressoché inutili per quanto riguarda la mia opinione quindi ripeto al tuo posto prima di tutto cercherei di capire se a livello di tecnica stai sbagliando qualcosa (cosa che penso probabile) e poi da lì muovermi di conseguenza.

Il riposo consigliato per la guarigione per due mesi immagino supponga semplicemente l’astenersi dagli esercizi. Comunque cercherò di stare a riposo il più possibile, anche evitando per quanto possibile la masturbazione (anche perché fino al recupero sarebbe soltanto fastidiosa).

In ogni caso sono veramente sconfortato per la circonferenza. La pompa è considerata più avanzata e pericolosa, il jelq mi causa già questi problemi, i filler di qualsiasi tipo (quelli in cui sinceramente riponevo più fiducia) mi sono stati altamente sconsigliati dai medici…

Probabilmente dovrò solo abituarmi ad accettare la mia condizione.

Messaggio originale di SotB

Il riposo consigliato per la guarigione per due mesi immagino supponga semplicemente l’astenersi dagli esercizi. Comunque cercherò di stare a riposo il più possibile, anche evitando per quanto possibile la masturbazione (anche perché fino al recupero sarebbe soltanto fastidiosa).

In ogni caso sono veramente sconfortato per la circonferenza. La pompa è considerata più avanzata e pericolosa, il jelq mi causa già questi problemi, i filler di qualsiasi tipo (quelli in cui sinceramente riponevo più fiducia) mi sono stati altamente sconsigliati dai medici…

Probabilmente dovrò solo abituarmi ad accettare la mia condizione.

Ciao SotB!

ma no non devi scoraggiarti vedrai che risolverai la situazione :)

Come dice Accro probabilmente stai sbagliando qualcosa nell’esecuzione degli esercizi come pressione e tempi di esecuzione. Stai facendo un buon riscaldamento iniziale? che è cosa molto importatnte. Prova a fare dei kegels senza esagerare e vedi che riscontri hai dal muscolo pelvico, se noti fastidi fermati e non continuare.

Certo fare jelq in completa erezione non è bene, generalmente fa parte di uno stato più avanzato di condizionamento del pene e quando hai l’erezione completa fai bene a fermarti fai anche qualche kegel e aspetta che si abbassi l’erezione. Certo il fatto di fare i jelq con il pene eretto al massimo è facile che ti porti all’eiaculazione.

Quindi per ora sospendi gli esercizi come già detto, attenziona le sensazioni che ricevi e poi fra qualche tempo quando il tutto sarà più tranquillo riprendi con cautela.

Ti saluto e aspetto tue notizie ciao :up:

Come dicevo ad Accro, forse non si era capito benissimo, non sono venuto durante il jelq eretto (anche perché mi sono sempre fermato, anche se non tempestivamente), ma dopo, mentre provavo a fare edging, praticamente subito, nonostante facessi un’immensa fatica a raggiungere l’erezione provando una fortissima sensibilità.

Un’eiaculazione durante il jelq non mi avrebbe preoccupato o portato a scrivere quello che ho scritto.

Il riscaldamento penso di averlo fatto bene. Poco meno di 10 minuti di riscaldamento con immersione in bottiglietta con acqua calda prima di iniziare, un secondo riscaldamento di circa cinque minuti prima dell’ultima serie di jelq e poi 10 minuti di riscaldamento finali.

Messaggio originale di SotB

Come dicevo ad Accro, forse non si era capito benissimo, non sono venuto durante il jelq eretto (anche perché mi sono sempre fermato, anche se non tempestivamente), ma dopo, mentre provavo a fare edging, praticamente subito, nonostante facessi un’immensa fatica a raggiungere l’erezione provando una fortissima sensibilità.

Un’eiaculazione durante il jelq non mi avrebbe preoccupato o portato a scrivere quello che ho scritto.

Il riscaldamento penso di averlo fatto bene. Poco meno di 10 minuti di riscaldamento con immersione in bottiglietta con acqua calda prima di iniziare, un secondo riscaldamento di circa cinque minuti prima dell’ultima serie di jelq e poi 10 minuti di riscaldamento finali.

Ok, intanto la sollecitazione dal jelqing c’era e quindi con l’edging che già da solo è molto eccitante e dà molta sernsibilità anche con un’erezione non perfetta ti ha portato ad una eiaculazione veloce.

Bene per il riscaldamento, però perchè non provi qualcosa che mantiene meglio e più alungo il calore tipo il classico calzino di riso in microonde o una fonte di calore più costante.

Messaggio originale di SotB

Io oggi ho fatto la terza sessione di jelq e subito al momento ho avuto delle reazioni negative che dovranno essere confermate o meno. In realtà non ho allungato i tempi, le uniche leggere differenze sono state forse in una pressione leggermente aumentata (per quanto comunque molto relativa) e il fatto che in un certo momento avessi raggiunto praticamente il massimo dell’erezione. Come consigliato, mi sono fermato, aspettavo che rientrasse l’erezione e ho ripreso così un paio di volte, ma forse per qualche ripetizione avevo continuato ad erezione quasi completa e magari sto risentendo quello. Comunque dalle due serie brevi di jelq in cui avevo raggiunto l’erezione completa, subito ho notato dei segnali alla terza, in quanto notavo che, pur con una certa sensibilità, il pene non cresceva minimamente. Mi sono limitato quindi a massaggiarlo un pochino e riscaldarlo nuovamente.

Per capire se fosse stata solo una casualità o se fosse effettivamente un segnale, come negli altri due allenamenti volevo provare a fare un pochino di edging, ma, oltre alla fatica a raggiungere l’erezione sono anche venuto subito.

Non penso che il pene fosse particolarmente affaticato perché veniva da 5 giorni di riposo ed uno solo (due giorni fa) in cui mi ero masturbato.

Secondo voi da cosa dipendono principalmente queste risposte negative che ottengo? Inoltre, anche sulla questione sensibilità vi volevo esprimere un mio dubbio: è una diretta conseguenza del jelq o di un jelq fatto male? Perché anche lo scorso anno, in momenti in cui magari non avevo segnali negativi per quanto riguardava la qualità dell’erezione, nei periodi in cui praticavo gli esercizi avevo sviluppato una certa sensibilità e velocità nel raggiungere l’orgasmo.

Immagino che ora mi consiglierete un periodo di riposo assoluto fino al normale recupero dell’erezione, spero si risolva nel minor tempo possibile (di solito mi era sempre sembrato di soffrire ed avere certe reazioni con lo stretching piuttosto che non facendo i jelq).

Se posso essere utile dico la mia. Senza sovrappormi ai veterani che come già ai visto ti hanno detto è dato dei buoni consigli. Prendi quello che dico con le pinze .all’inizio quando iniziai io non sapevo del forum quindi tutte le mie insicurezze rimanevano nella mia mi mente .non avendo giustamente nessuno con cui confrontarsi è ricevere consigli. Praticamente quando inizia appresi gli esercizi dal web. Leggevo molte cose discordanti ma comunque decisi lho stesso di provarci sono una persona ho giusto ho sbagliato molto testardo , iniziai con timore non lho nascondo mi ricordo che all’inizio la prima volta ne feci 50 jelqing in un colpo solo. Poi mi fermai per vedere durante le ore successive cosa succedeva. Mi ricordo, è non scherzo dico la verità ,uno può credere ho no .ricordo che ero talmente pauroso che la notte per qualsiasi stimolo sobbalzavo, le erezioni sparirono per diversi giorni, vi giuro che mi ero convinto che avessi causato qualche lesioni ho quelchesia. Non avendo nessuno a cui chiedere cosa mi stesse succedendo potete immaginare che ansia. Per farla breve una notte ebbi un sogno erotico. Mi svegliai talmente era potente l’erezione.ricordo che mi alzai per vedere se era tutto ok cioè se era con qualche malformazione talmente il mio cervello era convinto che avevo causato chissà che cosa .ecco da lì scopri che era solamente ansia.è chi conosce l’ansia sa di cosa parlo. Quindi il mio consiglio è di viverla questa avventura chiamiamola così.che tutt’altro sarà avventura sarà quando prenderai confidenza una vera e propria palestra peniana:D vivila più tranquillamente possibile senza ansia. Poi naturalmente ascolta I consigli di chi ne sa più di noi.è se vedi gli aiuti non mancano. Buona PE:up:

.

Messaggio originale di Giovanni battis
Se posso essere utile dico la mia. Senza sovrappormi ai veterani che come già ai visto ti hanno detto è dato dei buoni consigli. Prendi quello che dico con le pinze .all’inizio quando iniziai io non sapevo del forum quindi tutte le mie insicurezze rimanevano nella mia mi mente .non avendo giustamente nessuno con cui confrontarsi è ricevere consigli. Praticamente quando inizia appresi gli esercizi dal web. Leggevo molte cose discordanti ma comunque decisi lho stesso di provarci sono una persona ho giusto ho sbagliato molto testardo , iniziai con timore non lho nascondo mi ricordo che all’inizio la prima volta ne feci 50 jelqing in un colpo solo. Poi mi fermai per vedere durante le ore successive cosa succedeva. Mi ricordo, è non scherzo dico la verità ,uno può credere ho no .ricordo che ero talmente pauroso che la notte per qualsiasi stimolo sobbalzavo, le erezioni sparirono per diversi giorni, vi giuro che mi ero convinto che avessi causato qualche lesioni ho quelchesia. Non avendo nessuno a cui chiedere cosa mi stesse succedendo potete immaginare che ansia. Per farla breve una notte ebbi un sogno erotico. Mi svegliai talmente era potente l’erezione.ricordo che mi alzai per vedere se era tutto ok cioè se era con qualche malformazione talmente il mio cervello era convinto che avevo causato chissà che cosa .ecco da lì scopri che era solamente ansia.è chi conosce l’ansia sa di cosa parlo. Quindi il mio consiglio è di viverla questa avventura chiamiamola così.che tutt’altro sarà avventura sarà quando prenderai confidenza una vera e propria palestra peniana:D vivila più tranquillamente possibile senza ansia. Poi naturalmente ascolta I consigli di chi ne sa più di noi.è se vedi gli aiuti non mancano. Buona PE:up:
.

Gentilmente l’uso della punteggiatura corretto e degli spazi, è totalmente illegibile quello che hai scritto.

Messaggio originale di Dosso
Ciao SotB!
ma no non devi scoraggiarti vedrai che risolverai la situazione :)
Come dice Accro probabilmente stai sbagliando qualcosa nell’esecuzione degli esercizi come pressione e tempi di esecuzione. Stai facendo un buon riscaldamento iniziale? che è cosa molto importatnte. Prova a fare dei kegels senza esagerare e vedi che riscontri hai dal muscolo pelvico, se noti fastidi fermati e non continuare.
Certo fare jelq in completa erezione non è bene, generalmente fa parte di uno stato più avanzato di condizionamento del pene e quando hai l’erezione completa fai bene a fermarti fai anche qualche kegel e aspetta che si abbassi l’erezione. Certo il fatto di fare i jelq con il pene eretto al massimo è facile che ti porti all’eiaculazione.
Quindi per ora sospendi gli esercizi come già detto, attenziona le sensazioni che ricevi e poi fra qualche tempo quando il tutto sarà più tranquillo riprendi con cautela.
Ti saluto e aspetto tue notizie ciao :up:

Assolutamente sconsigliato suggerire Kegels a qualcuno con probabili spasmi pelvici, non succede altro che peggiorare l’infiammazione muscolare, sarebbe meglio piuttosto praticare i reverse-kegels, cioè quelli "al contrario" spingendo in fuori come quando si va in bagno, ma anche per quelli andrei cauto.

Per quanto riguarda il riscaldamento il migliore in assoluto è senza dubbio mettere il pene sotto 5 minuti di acqua corrente non bollente ma quasi, ad esempio utilizzando il bidè. Stessa cosa il per il cool down post sessione di PE. E’ il metodo più veloce ed efficace di tutti. Se non fosse possibile ricorrere all’acqua corrente tutto ciò che ci può portare ad un alta temperatura velocemente a contatto diretto va bene.

Messaggio originale di Accro

Gentilmente l’uso della punteggiatura corretto e degli spazi, è totalmente illegibile quello che hai scritto.

Ho forse non ti piace cosa ho scritto. Ciao

Messaggio originale di Accro
Assolutamente sconsigliato suggerire Kegels a qualcuno con probabili spasmi pelvici, non succede altro che peggiorare l’infiammazione muscolare, sarebbe meglio piuttosto praticare i reverse-kegels, cioè quelli "al contrario" spingendo in fuori come quando si va in bagno, ma anche per quelli andrei cauto.

Per quanto riguarda il riscaldamento il migliore in assoluto è senza dubbio mettere il pene sotto 5 minuti di acqua corrente non bollente ma quasi, ad esempio utilizzando il bidè. Stessa cosa il per il cool down post sessione di PE. E’ il metodo più veloce ed efficace di tutti. Se non fosse possibile ricorrere all’acqua corrente tutto ciò che ci può portare ad un alta temperatura velocemente a contatto diretto va bene.


Stai dando consigli ad un utente iscritto dal 2018.
Che ancora sta lì ad accarezzare il suo membro.

Messaggio originale di Giovanni battis
Stai dando consigli ad un utente iscritto dal 2018.
Che ancora sta lì ad accarezzare il suo membro.

Ognuno ha i suoi tempi e il suo percorso, poteva iscriversi nel 2012 e leggere soltanto, tantissimi lo fanno qua informati.

Messaggio originale di Accro
Assolutamente sconsigliato suggerire Kegels a qualcuno con probabili spasmi pelvici, non succede altro che peggiorare l’infiammazione muscolare, sarebbe meglio piuttosto praticare i reverse-kegels, cioè quelli "al contrario" spingendo in fuori come quando si va in bagno, ma anche per quelli andrei cauto.

Per quanto riguarda il riscaldamento il migliore in assoluto è senza dubbio mettere il pene sotto 5 minuti di acqua corrente non bollente ma quasi, ad esempio utilizzando il bidè. Stessa cosa il per il cool down post sessione di PE. E’ il metodo più veloce ed efficace di tutti. Se non fosse possibile ricorrere all’acqua corrente tutto ciò che ci può portare ad un alta temperatura velocemente a contatto diretto va bene.


Guarda che nessuno di noi sa esattamente qual’è il problema dell’utente SotB, raccogliamo le sue indicazioni e cerchiamo di dare qualche input ed è quello che stai facendo anche tu senza avere la situazione chiara. Saluti.

Messaggio originale di Dosso
Guarda che nessuno di noi sa esattamente qual’è il problema dell’utente SotB, raccogliamo le sue indicazioni e cerchiamo di dare qualche input ed è quello che stai facendo anche tu senza avere la situazione chiara. Saluti.

Sono presente su questo portale da più di 10 anni ormai, tempo che mi ha permesso di acquisire una discreta conoscenza del PE e dei suoi effetti (sono un ex studente di anatomia).

I sintomi che lamenta sono i classici di una eccessiva stimolazione del pene e la peggiore cosa da fare in queste situazioni è praticare appunto i kegels che non solo aumentano lo stato infiammatorio generale ma danno problemi anche alla prostata. Ho solo specificato all’utente di non praticarli.

Ti chiederei quindi gentilmente di non partire immediatamente sulla difensiva che non ce n’è alcun motivo.

Messaggio originale di Accro
Sono presente su questo portale da più di 10 anni ormai, tempo che mi ha permesso di acquisire una discreta conoscenza del PE e dei suoi effetti (sono un ex studente di anatomia).

I sintomi che lamenta sono i classici di una eccessiva stimolazione del pene e la peggiore cosa da fare in queste situazioni è praticare appunto i kegels che non solo aumentano lo stato infiammatorio generale ma danno problemi anche alla prostata. Ho solo specificato all’utente di non praticarli.

Ti chiederei quindi gentilmente di non partire immediatamente sulla difensiva che non ce n’è alcun motivo.


Mi congratulo che sei sul portale da oltre 10 anni ed anche come ex studente di anatomia, sicuramente ci dai lezioni a tutti complimenti! ma poniti con meno arroganza e su questo hai molto da impararee.

Messaggio originale di Dosso
Mi congratulo che sei sul portale da oltre 10 anni ed anche come ex studente di anatomia, sicuramente ci dai lezioni a tutti complimenti! ma poniti con meno arroganza e su questo hai molto da impararee.

Nessuno ti ha risposto in modo arrogante, ho solo specificato il mio pensiero cercando allo stesso tempo di aiutare l’utente in questione, ti suggerirei di chiarirti le idee su cosa significhi veramente il termine "arroganza" e ti consiglierei di abbassare questo tono per evitare spiacevoli sorprese al tuo account, come qualche giorno di pausa dal portale.

Top
Thread Closed

All times are GMT. The time now is 05:36 PM.