Thunder's Place

The big penis and mens' sexual health source, increasing penis size around the world.

"The Angion Method"

"The Angion Method"

Ciao ragazzi, qualcuno del forum italiano sta provando questo nuovo metodo che sta spopolando sul forum in inglese? Mi riferisco a questo: Growing Your Own Blood Vessels

Personalmente è da 4 giorni che sono passato a questa routine, è molto semplice e mi intriga il fatto che sembri essere supportata da basi scientifiche. Ancora nessun progresso degno di nota se non un miglioramento dell’EQ.

In cosa consiste?


Starting (10-09-12): BP 15.5cm - NBP 12.5cm - EG 13.5cm

Today: BP 21cm - NBP 17.5cm - EG 14cm (Le mie foto)

Goal1 (Archived): 21x14 --> Goal2 22x14.5 --> Dream ?x15

Messaggio originale di hope09
In cosa consiste?

L’autore (tale Janus Bifrons) afferma che dopo anni di ricerche scientifiche è arrivato alla conclusione che il metodo ottimale per la crescita è stimolare la formazione e la crescita di capillari e vasi sanguigni, e lo fa atttaverso due esercizi che inducono una sollecitazione tangenziale (“shear stress” non saprei come tradurlo se non ingegneristicamente)
Questo stimolo sarebbe, secondo lui, il più efficace per indurre la crescita.
Il primo video (basta cercare su youtube il suo nome o direttamente “the angion method”) dimostra come vanno fatti questi due esercizi.
Dopo averlo pubblicato, insieme al thread sul forum inglese, si è creato un seguito e un hype pazzesco tant’è che ha raggiunto già 30 pagine e continua a crescere.
Ha poi pubblicato due video di “organ building” dove nel primo spiega scientificamente come funziona questo processo e nel secondo delle dritte sull’alimentazione che secondo lui è assolutamente cruciale per la crescita.

Ciao rocoloco, tradurresti i tempi di esercizio. Grazie!


1 ago 2016: BP 15,5

NBP 12,5 EG 12,5

1 05 2017: BP 15,5 EG 12,5

Messaggio originale di 1980Leandro
Ciao rocoloco, tradurresti i tempi di esercizio. Grazie!

Intendi la routine? Quella raccomandata dall’autore è qualcosa del tipo:
- raggiungere erezione e lubrificare
- 4 serie di Burst Expansion (BE) ognuna da 30 secondi. Breve pausa tra una serie e l’altra solo per controllare l’erezione
- 2 serie di Pyramid Rush (PR).
UNA serie di PR consiste in 1 minuto a velocità lenta, 1 minuto a velocità media, 1 min velocità massima, 1 min velocità media di nuovo e 1 min velocità lenta. Totale 5 minuti per una serie si PR. I movimenti precisi di BE e PR li vedete nel video.
- di nuovo BE per 2 o 3 serie
- 3 o più serie di PR
- ancora un paio di serie di BE
- ultima serie di PR

In totale dovrebbe impiegare una mezz’ora. Personalmente il massimo che sono riuscito a resistere è stato venti minuti scarsi, dopodiché non riesco a contenere l’eiaculazione (necessario evitarla)
In generale non è detto che bisogni seguire questa routine alla lettera, Janus consiglia di fare semplicemente gli esercizi dai 15 ai 30 minuti al giorno, trattare l’allenamento come se fosse cardio, una corsa sul tapis roulant ad esempio.

Ti andrebbe di spiegare, a parole tue, cosa va fatto in pratica?

Ho visto il video, ma non ho ben afferrato cosa fare.

Grazie. :up:


Starting (10-09-12): BP 15.5cm - NBP 12.5cm - EG 13.5cm

Today: BP 21cm - NBP 17.5cm - EG 14cm (Le mie foto)

Goal1 (Archived): 21x14 --> Goal2 22x14.5 --> Dream ?x15

Messaggio originale di rocoloco

Intendi la routine? Quella raccomandata dall’autore è qualcosa del tipo:…..

Grazie per la disponibilità!


1 ago 2016: BP 15,5

NBP 12,5 EG 12,5

1 05 2017: BP 15,5 EG 12,5

Messaggio originale di hope09
Ti andrebbe di spiegare, a parole tue, cosa va fatto in pratica?
Ho visto il video, ma non ho ben afferrato cosa fare.
Grazie. :up:

I movimenti che lui mostra partono da appena al di sotto del glande. Il pollice si deve trascinare, con pressione moderata, lungo il “collo” del pene fino alla base. Questo trascinamento del pollice va fatto sia per il BE che per il PR.

Il BE è fatto come una specie di riscaldamento, è un movimento secco e netto che copre tutta la lunghezza. Non devi concentrarti molto sulla velocità quanto sulla correttezza di esecuzione. Il PR invece si basa sul concetto di velocità, in quanto alternando le diverse velocità si creano stimoli diversi. Quindi magari puoi essere meno preciso ma alterni i due pollici perché ti interessa andare prima lento, poi più veloce poi quanto più veloce che puoi.

La pressione che applichi con il pollice ha come scopo far passare il flusso sanguigno attraverso i capillari in direzione tangenziale alle vene, che si diramano per l’appunto lungo il collo del pene.

Non c’è bisogno di applicare una pressione esagerata, gli esercizi devono essere piacevoli e non provocare dolore, quindi non devono esserci macchie rosse o discolorazione di qualunque tipo.

Spero sia chiaro

Una domanda che mi sorge spontanea guardando la sua raffigurazione del pene e gli esercizi che svolgono molti… Ma sono l’unico a non avere la vena dorsale non al centro del pene ma spostata di un bel po’ sulla destra? 😂 😂 😂

Se puoi potresti tradurre anche i consigli alimentari?

Sarei curioso di provare questa routine,giusto per il fatto che per riprendere col pe sto aspettando di rioperarmi al varicocele,non mi sembra che questi esercizi potrebbero influenzare e aggravare il varicocele…sbaglio?

Messaggio originale di Jordanxxx

Una domanda che mi sorge spontanea guardando la sua raffigurazione del pene e gli esercizi che svolgono molti… Ma sono l’unico a non avere la vena dorsale non al centro del pene ma spostata di un bel po’ sulla destra? 😂 😂 😂

Anche io ho la vena sulla destra e tra l’altro è poco visibile in erezione, credo comunque che l’esercizio lavori piu in profondità. (dico credo perchè non sono certo di aver capito correttamente il suo inglese)

Messaggio originale di orangeskillz

Anche io ho la vena sulla destra e tra l’altro è poco visibile in erezione, credo comunque che l’esercizio lavori piu in profondità. (dico credo perchè non sono certo di aver capito correttamente il suo inglese)

La mia è veramente grande, soprattutto da moscio è molto visibile, in erezione leggermente meno ma comunque si vede e spostata sul lato destro. Ho supposto che anche se di molto spostata doveva essere per forza di cose quella la vena dorsale principale, perché poi al centro di altre vene neanche l’ombra.

Tra l’altro in prossimità del glande si vede che fa una sorta di curva a U, un tornante 😂 verso il centro e poi sparisce… Mah…

È la vena dorsale profonda quella a cui si rivolge questa manipolazione, non la vena dorsale superficiale.


What is doing PE right? Getting the proper stimulation to recovery ratio. The other critical factor is: if you get vastly improved EQ, your chances of growth are far better! (cit. sparkyx) Warning! If you haven't gotten improved erections:

Messaggio originale di il saggio
Se puoi potresti tradurre anche i consigli alimentari?
Sarei curioso di provare questa routine, giusto per il fatto che per riprendere col PE sto aspettando di rioperarmi al varicocele, non mi sembra che questi esercizi potrebbero influenzare e aggravare il varicocele…sbaglio?

Non credo aggravino il varicocele… Lo si dovrebbe chiedere all’autore che sicuramente saprà qualcosa in merito. Io credo possa anche far bene fino a un certo punto, poiché lo scopo degli esercizi è migliorare il flusso sanguigno. Ovviamente sta tutto anche al tuo buon senso, se esercitandoti senti dolore è meglio fermarsi!
Sicuramente questo tipo di esercizi sono di gran lunga meno dannosi del PE tradizionale.

Per quanto riguarda i consigli alimentari, guardando il video ho preso alcuni appunti quindi posso farti un breve riassunto per punti.

“UNFORGIVABLES” - Da evitare:
1) SALE, e in generale un consumo eccessivo di sodio, in quanto impedisce la produzione naturale di Ossido Nitrico, fondamentale per la circolazione. Il limite ideale raccomandato è 1500 mg di sodio al giorno, l’autore afferma di trovarsi meglio al di sotto dei 500 (piuttosto difficile secondo me…)
2) ZUCCHERI RAFFINATI (“processed”) - Andrebbe evitato il loro consumo ripetuto nel tempo, in quanto può rallentare la produzione di Ossido Nitrico per diverse ore. (personalmente faccio già a meno di zuccheri che non siano quelli presenti nella frutta per motivi ben più importanti)
3) OLII “PROCESSATI” - In teoria non sarebbero pericolosi, ciò che accade tuttavia è che quando restano per troppo tempo imbottigliati ed esposti alla luce si destabilizzano e si ossidano, e soprattutto se sottoposti a cottura diventano pericolosi per i potenziali danni ai tessuti. (anche qui, mi sembra un po’ un’esagerazione, in linea di massima tendo a consumare solo olio extravergine di oliva crudo sempre per motivi dietetici a prescindere dal metodo)
4) DOLCIFICANTI ARTIFICIALI - Secondo studi recenti, questi si legano ai recettori del gusto, causando un rilascio di insulina inaspettato che a lungo andare influenza il circolo del sangue. Inoltre pare che smettere di consumare dolcificanti possa aiutare a sentirsi meno affaticati (non so se sia effetto placebo ma a essere sincero lo sto notando da quando non faccio più abuso di chewing gum senza zucchero)
5) I COSIDDETTI “SUPERCIBI” e “ANTI-CANCRO” - In linea di massima, questa categoria di cibi vengono così denominati perché impediscono una formazione incontrollata di nuove cellule e quindi di capillari e vasi sanguigni. Bisogna sempre fare molta attenzione sul motivo effettivo sul perché vengono etichettati come “Anti-cancro” in quanto anche alimenti molto salutari si possono ritenere “Anti-cancro”. Janus dà quindi una breve lista di cibi che secondo lui andrebbero evitati in questa categoria: Tè verde, tè nero, tè di Oolong, Pepe nero, Aglio, Zenzero, Origano, Basilico, Menta piperita, Semi di sesamo, Funghi, Mele, Ananas, Cumino, Curcuma, Semi di chia e di lino, Noci (walnuts) (Anche su questo punto sono dell’opinione che non bisogni fare troppo una sega mentale)
6) PRODOTTI ANIMALI - Janus è un po’ di parte su questo punto poiché segue un’alimentazione vegana, ma afferma che per il contenuto di colesterolo, di ormoni, agenti chimici e robaccia industriale sia da evitare il consumo di carne e prodotti animali. In un mondo ideale in cui mangiamo il pescato di giornata preso dal pescatore e la mucca ammazzata dal contadino a fianco, non ci si porrebbe questo problema… (ho semplificato molto ma spero che il concetto sia chiaro!)
7) OMEGA 3 - Assottigliano il sangue
8) MANGIARE FUORI - Questo punto racchiude un po’ tutti quelli precedenti: mangiando fuori non sai esattamente cosa hanno messo nel tuo cibo, in particolare il contenuto di sale
9) SOIA (personalmente ne ho sempre fatto a meno poiché si sospetta sia dannosa per gli ormoni)

I CIBI BUONI:
1) CIBI RICCHI DI ARGININA - Qui Janus non fa esempi ma dice di informarsi presso database dedicati a cibi e alimentazione
2) PRECURSORI DI PGE1 - Si tratta di una sostanza che aiuta di molto nella formazione dei capillari e induce anche il VEGF (Vascular Endothelial Growth Factor), fattore fondamentale per l’angiogenesi. A questo riguardo Janus consiglia cibi ricchi di Omega 6 e in particolare le arachidi. Ho fatto un paio di ricerche e non ho trovato granché sulle arachidi, ma sembra che il maggior precursore di PGE1 sia l’acido Gamma Linoleico (GLA), che è per l’appunto un olio ricco di Omega 6. La fonte migliore dovrebbe essere l’olio di Borragine (vallo a trovà…)
3) FIBRE - Non contribuiscono direttamente alla crescita ma contrastano gli effetti negativi di carne e colesterolo
4) VERDURE A FOGLIA VERDE - Ricche di nitrati e di antiossidanti
5) FRUTTA - Esclusi ananas, mele, lime. Si preferiscono frutti con più fibra (vedi punto 3), dando sempre un’occhiata a zuccheri e fruttosio.
6) FRUTTA SECCA E SEMI - Prevengono la calcificazione. In particolare aiuta una sostanza che va soto il nome di “Hexametaphosphate” / “IP6” / “Inositol” / “Phytic Acid” (su questo punto ancora non ho fatto ricerche)

INTEGRATORI: Janus raccomanda l’integrazione con Arginina (credo sia più efficace la Citrullina, siccome è il precursore della stessa Arginina) e poi una sostanza meno commercializzata, cioè il Cloruro di Magnesio (utlizzato in ambito clinico per i pazienti che soffrono di malattie cardiovascolari come infarti e ictus, immagino sia molto potente infatti Janus dice di essere cauti con questa sostanza)

Messaggio originale di rocoloco
Non credo aggravino il varicocele… Lo si dovrebbe chiedere all’autore che sicuramente saprà qualcosa in merito. Io credo possa anche far bene fino a un certo punto, poiché lo scopo degli esercizi è migliorare il flusso sanguigno. Ovviamente sta tutto anche al tuo buon senso, se esercitandoti senti dolore è meglio fermarsi!
Sicuramente questo tipo di esercizi sono di gran lunga meno dannosi del PE tradizionale.

Per quanto riguarda i consigli alimentari, guardando il video ho preso alcuni appunti quindi posso farti un breve riassunto per punti.

“UNFORGIVABLES” - Da evitare:
1) SALE, e in generale un consumo eccessivo di sodio, in quanto impedisce la produzione naturale di Ossido Nitrico, fondamentale per la circolazione. Il limite ideale raccomandato è 1500 mg di sodio al giorno, l’autore afferma di trovarsi meglio al di sotto dei 500 (piuttosto difficile secondo me…)
2) ZUCCHERI RAFFINATI (“processed”) - Andrebbe evitato il loro consumo ripetuto nel tempo, in quanto può rallentare la produzione di Ossido Nitrico per diverse ore. (personalmente faccio già a meno di zuccheri che non siano quelli presenti nella frutta per motivi ben più importanti)
3) OLII “PROCESSATI” - In teoria non sarebbero pericolosi, ciò che accade tuttavia è che quando restano per troppo tempo imbottigliati ed esposti alla luce si destabilizzano e si ossidano, e soprattutto se sottoposti a cottura diventano pericolosi per i potenziali danni ai tessuti. (anche qui, mi sembra un po’ un’esagerazione, in linea di massima tendo a consumare solo olio extravergine di oliva crudo sempre per motivi dietetici a prescindere dal metodo)
4) DOLCIFICANTI ARTIFICIALI - Secondo studi recenti, questi si legano ai recettori del gusto, causando un rilascio di insulina inaspettato che a lungo andare influenza il circolo del sangue. Inoltre pare che smettere di consumare dolcificanti possa aiutare a sentirsi meno affaticati (non so se sia effetto placebo ma a essere sincero lo sto notando da quando non faccio più abuso di chewing gum senza zucchero)
5) I COSIDDETTI “SUPERCIBI” e “ANTI-CANCRO” - In linea di massima, questa categoria di cibi vengono così denominati perché impediscono una formazione incontrollata di nuove cellule e quindi di capillari e vasi sanguigni. Bisogna sempre fare molta attenzione sul motivo effettivo sul perché vengono etichettati come “Anti-cancro” in quanto anche alimenti molto salutari si possono ritenere “Anti-cancro”. Janus dà quindi una breve lista di cibi che secondo lui andrebbero evitati in questa categoria: Tè verde, tè nero, tè di Oolong, Pepe nero, Aglio, Zenzero, Origano, Basilico, Menta piperita, Semi di sesamo, Funghi, Mele, Ananas, Cumino, Curcuma, Semi di chia e di lino, Noci (walnuts) (Anche su questo punto sono dell’opinione che non bisogni fare troppo una sega mentale)
6) PRODOTTI ANIMALI - Janus è un po’ di parte su questo punto poiché segue un’alimentazione vegana, ma afferma che per il contenuto di colesterolo, di ormoni, agenti chimici e robaccia industriale sia da evitare il consumo di carne e prodotti animali. In un mondo ideale in cui mangiamo il pescato di giornata preso dal pescatore e la mucca ammazzata dal contadino a fianco, non ci si porrebbe questo problema… (ho semplificato molto ma spero che il concetto sia chiaro!)
7) OMEGA 3 - Assottigliano il sangue
8) MANGIARE FUORI - Questo punto racchiude un po’ tutti quelli precedenti: mangiando fuori non sai esattamente cosa hanno messo nel tuo cibo, in particolare il contenuto di sale
9) SOIA (personalmente ne ho sempre fatto a meno poiché si sospetta sia dannosa per gli ormoni)

I CIBI BUONI:
1) CIBI RICCHI DI ARGININA - Qui Janus non fa esempi ma dice di informarsi presso database dedicati a cibi e alimentazione
2) PRECURSORI DI PGE1 - Si tratta di una sostanza che aiuta di molto nella formazione dei capillari e induce anche il VEGF (Vascular Endothelial Growth Factor), fattore fondamentale per l’angiogenesi. A questo riguardo Janus consiglia cibi ricchi di Omega 6 e in particolare le arachidi. Ho fatto un paio di ricerche e non ho trovato granché sulle arachidi, ma sembra che il maggior precursore di PGE1 sia l’acido Gamma Linoleico (GLA), che è per l’appunto un olio ricco di Omega 6. La fonte migliore dovrebbe essere l’olio di Borragine (vallo a trovà…)
3) FIBRE - Non contribuiscono direttamente alla crescita ma contrastano gli effetti negativi di carne e colesterolo
4) VERDURE A FOGLIA VERDE - Ricche di nitrati e di antiossidanti
5) FRUTTA - Esclusi ananas, mele, lime. Si preferiscono frutti con più fibra (vedi punto 3), dando sempre un’occhiata a zuccheri e fruttosio.
6) FRUTTA SECCA E SEMI - Prevengono la calcificazione. In particolare aiuta una sostanza che va soto il nome di “Hexametaphosphate” / “IP6” / “Inositol” / “Phytic Acid” (su questo punto ancora non ho fatto ricerche)

INTEGRATORI: Janus raccomanda l’integrazione con Arginina (credo sia più efficace la Citrullina, siccome è il precursore della stessa Arginina) e poi una sostanza meno commercializzata, cioè il Cloruro di Magnesio (utlizzato in ambito clinico per i pazienti che soffrono di malattie cardiovascolari come infarti e ictus, immagino sia molto potente infatti Janus dice di essere cauti con questa sostanza)


Grazie per aver condiviso queste informazioni col forum italiano,comunque parecchio particolare il suo medoto,dalle foto (sempre che non siano fake) si vede chiaramente che è cresciuto sia in lunghezza sia in circonferenza.

Top
Similar Threads 
ThreadStarterForumRepliesLast Post
Angion Method for Decon Breaks?Mike03016Penis Enlargement Basics1405-25-2018 11:58 PM

All times are GMT. The time now is 06:06 PM.