Thunder's Place

The big penis and mens' sexual health source, increasing penis size around the world.

a tutti gli italiani

Thread Closed

Messaggio originale di marinera
Dovresti aspettare di essere sicuro che la guarigione sia completa, ovvio. Non so dove è localizzata la ferita, quindi è difficile dare consigli. Se il taglio è stato fatto sotto la corona del glande, l’uso di un estensore a cappio è fuori luogo per almeno sei mesi. Non dovresti avere problemi ad usare un estensore a vacuo, però.

No, il taglio era sito a metà del pene.

Con l’extender penso inzierò con un’oretta al giorno.
Per quanto riguarda stretching e jelqs dici che è il caso di iniziare molto soft?

Messaggio originale di alan_shore
Mi sono dimenticato un ultima domanda..

Per ottenere I 2,5 - 3 cm di guadagno, hai dovuto usare anche l’estensore, o è tutto frutto della chirurgia?

Si, ho sia da consigliare che da sconsigliare (vivamente) alcuni chirurghi, ma solo in privato ovviamente.

Grazie all’operazione ho guadagnato 2,5 cm ma è assolutamente soggettivo. C’è chi non trae alcun guadagno da questa tecnica.
Dopo la recisione del legamento sospensorio, se nei giorni immediatamente successivi all’operazione non si mantiene una trazione costante, si rischia di perdere tutto il giadagno.
A questo scopo gli extender sarebbero utili, ma non possono essere utilizzati per colpa della ferita ancora fresca.

Il chirurgo che mi ha operato utilizza una tecnica che in pochi adottano: inserisce un triangolo di silicone nello spazio che si forma tra il pube ed il pene per scongiurare il problema sopra elencato.

Messaggio originale di libanese19

in termini di guadagni bisogna fare il riscaldamento finale??o basta quello iniziale??

consiglio?

quanto è importante la teoria di LOT?

Ah e cosa sarebbe la teoria LOT??

Ho modificato la mia routine ed è piu leggera adesso:

Mattina:

5 min. Riscaldamento
8 - 10 min. Stretching
150 jelqs secchi (50 con presa ok, 50 presa ok inversa, 50 forzando solo I lati)
5 min riscaldamento finale con 80 - 90 kegels

Sera:

5 min. Stretching leggero
60 jelqs secchi

Tutto questo per 4 giorni consecutivi alla settimana lasciando fuori il weekend (al massimo mi faccio dei piccoli stiramenti e pochi jelq)

Speriamo di vedere qualche risultato in piu e intanto mi sto muovendo per l’acquisto di un estensore.. Forse l’andropenis ma se avete qualcosa di meglio da consigliare è ben accetto..
Visto il prezzo elevato usato si puo trovare? Magario da qualcuno di voi che non lo usa piu.

Stai alla larga dall’andropenis, è una tortura cinese.
Penso di essere stato tra i primi in Italia a comprarlo (era il 97). Mi ha creato solo problemi e l’ho abbandonato dopo 2 mesi.

Orientati sull’ x4labs o sul penismaster.
Riesci a tenerli anche di notte e il comfort è decisamente superiore.

Anzi, all’inizio non devi farti prendere la mano perchè potresti riuscire a portarlo anche per 12 ore al giorno, cosa che sconsiglio vivamente, almeno all’inizio.

Nuova routine

Ciao ragazzi. Ho eliminato gloi stiramenti dalla mia routine in quanto mi avevano dato un deficit di erezione che per 20 giorni non mi ha fatto dormire la notte. Ma gli ho abbandonati anche percke` non mi posso lamentare dei mie 10 cm da floscio. Qualcuno mi puo indicare come impiegare quei dieci minuti che prima dedicavo agli stretch?

Anche io ho abbandonato gli stretch per il momento..
Mi han dato problemi di erezione.. Il pene era duro come al solito , però non puntava più bene in alto , anzi !!

Ora Faccio solo il riscaldamento e 10 minuti di Jelq secchi 5 giorni alla settimana..

Vediamo come và.

E’ successo anche a me in passato, avevo esagerato troppo con gli stiramenti.
Ho interrotto di farli per un piccolo periodo, fino a qundo l’EQ è tornato normale.

Alla ripresa ho ridotto gli stiramenti senza eliminarli e tutto è tornato nella norma.

Anche a me era successa la stessa cosa.. Ma se vanno ridotti come è possibile che possano realmente influire sull?

Io ho qualche dubbio anche perche mi chiedo come mai l’estensore che ti sottopone ad una trazione continua di 4 o 5 ore abbia gli stessi effetti di 10 min. Di stretching..

Poi una domanda.. Io credo di aver capito il motivo per cui non riesco a mettere il pene parallelo al terreno a piena erezione.. Avendo una curvatura molto accentuata in su, I corpi cavernosi sotto sono molto piu lunghi di quelli sopra e infatti sento dolore sopra I testicoli.. Come posso cercare di allungare il pene nella parte sopra oltre che con l’estensore?

Estensore e stretching manuale fatto con gli stiramenti lavorano diversamente tra loro.
L’estensore sottopone il pene ad una trazione più leggera e continua per un lungo tempo (alcune ore), mentre con lo stiramento manuale si utilizzano forze maggiori per tempi più brevi. Anche lo stiramento manuale determina le condizioni per cui i tessuti suno indotti a crescere.

Nel pene ci sono solo 2 corpi cavernosi uno a destra ed uno a sinistra (quindi non c’è un sopra e sotto). Sotto a queste due strutture scorre l’uretra che è avvolta da tessuto spongioso che è simile ai corpi cavernosi. In certi individui il pene, durante l’erezione, ha la punta rivolta verso l’alto questo dipende dalla conformazione e dall’attacco dei corpi cavernosi nella zona perineale (zona dietro ai testicoli). Il fatto che il pene presenti una curvatura è dovuta anche quella alla forma dei corpi cavernosi. nella classica forma a banana la superficie superiore dei 2 corpi cavernosi è più corta della superficie inferiore.

In linea teorica per raddrizzare il pene dovresti allungare la superficie superiore, questo può essere tentato (a volte si riesce a migliorare la curvatura) mediante l’uso di estensori o “modellando” il pene durante i jelq, nel senso che si cerca di indurre un piegamento del pene opposta alla curvatura che si vuole correggere.

Spero di essere stato abbastanza chiaro, altrimenti domanda.

La curvatura può essere determinata anche dalla struttura della tunica albuginea. Ad esempio delle lesioni nei raporti sessuali possono generare tessuto cicatriziale che è più duro del normale e genera curve - analogamente a quanto accade a chi soffre della sindrome di Peyronie.

Messaggio originale di joeblackny
Orientati sull’ x4labs o sul penismaster.
Riesci a tenerli anche di notte e il comfort è decisamente superiore.


Non capisco come si possa dire che si possono tenere anche di notte:
1. La struttura metallica è di impaccio anche solo per girarsi nel letto.
2. Sia la struttura che il fermo (cappio o fascetta che sia) rendono quasi impossibile avere erezioni, che di notte è cosa assai negativa.

Lasciate perdere gli esercizi in notturna; io ci provai anni fa, ed è sicuramente la volta che sono arrivato più vicino a causare danni.
L’unico strumento che può essere usato senza problemi, a mia esperienza, è l’extender in silicone (tipo xleeve, o i tanti che si trovano già in rete); è flessibile, morbido e permette erezioni.

Concordo.
Le erezioni notturne non devono essere intralciate in alcun modo : anche se non è ben chiaro tutto in proposito, è certo che svolgono un ruolo fondamentale per la salute sessuale dell’uomo. Anche i dispositivi che non sono pericolosi non hanno mai portato guadagni a chi li ha utilizzati di notte - e c’è stato chi ci ha provato, credetemi.

Fare il PE mentre si dorme è come pensare di imparare le lingue o aumentare i muscoli mentre si dorme: l’unica cosa che si ottiene è un cattivo sonno.

Ma anche se fosse confortevole, come si farebbero gli “stacchi” per riattivare la circolazione se uno sta dormendo?! E’ troppo pericoloso, anche solo provare a farlo secondo me…

Top
Thread Closed

All times are GMT. The time now is 04:16 PM.