Thunder's Place

The big penis and mens' sexual health source, increasing penis size around the world.

Falloplastica di ingrossamento

Il cervello intendeva :D

Messaggio originale di vuncentlavega
Ciao uno a caso DICI che uno su this foro ti ha Detto di Aver Fatto un intervento andato bene?

Chi e costui?

Anche a me solletica la cosa ma sinceramente la vedo una strada molto ripida

In caso volessi fare per dire due chiacchiere a quattrocchi


Vuncent, ho cancellato la tua e-mail. Puoi scambiarla per messaggi privati ma non inserire dati personali sul forum.

Bell’intervento ma sinceramente non ci siamo.
Un discorso ben avviato ma sinceramente non ci siamo.

Spiego le mie parole dando a stefano meriti e torti annessi.

Il fatto che tu dica che la chirurgia del pene e da evitare, che comporti rischi di infezione malriuscita, fila come ghiaccio su acqua.
Ho personalmente avuto esperianza diretta di mio cugino che fece il taglio del legamento da un andrologo di MIlano, facendo un grossissimo buco in acqua.

Siamo tutti ormai consapevoli di cosa comporta la falloplstica, ma sinceramente noi tutti navighiamo nell’ignoranza poiche’ internet non offre seriamente materiale scientifico su cui ponderare informarsi e fare supposizioni.

Rinnovando quindi il amerito per aver dato semplicemente un parere palese su cosa sono i rischi ti do pienamente ragione su quel lungo messaggio che hai postato dinanzi, ma guardiamo anche qualche successo ed i retroscena di chi una vita sessuale decente non puo’ averla.

Mi spiego meglio.

Anni addietro quando ero in facoltà di medicina che poi abbandonai per ragioni economiche e familiari che non sto a raccontare poiche’ non attinenti al discorso, ebbi la fortuna di praticare qualche urolo andrologo amico di università’ con cui affrontammo l’argomento.
Questi mi disse che lui faceva praticandato da uno stimato medico di Roma di cui non faccio il nome, e mi disse che con il medico in questione ebbe molto spesso come argomentazione le dimensioni del pene che sembrano per chi ha una misura normale discorsi forse assurdi ma su molti soggetti questo scaturisca senso di malessere depressione maniacale.

Egli stesso nei primi anni 90 quando si lancio in pieno la falloplastica fu un pioniere della suddetta quando le uniche tecniche usate erano materali siliconati come il bioalcamin e il grasso non centrifugato.

Fu egli stesso a praticarne un centinai per vedere poi sul 90% dei pazienti trattati disastri infezioni impotenza ed orrori estetici abbominevoli.
Quindi decise essend’ o un bravo medico di riparare come poteva ai danni causati gratuitamente e di non fare piu falloplastiche poiche’ la coscienza e una cosa che ormai pochi hanno.
Fino a qua dirai ok ma stai dicendo quello che dico io, si ok ma lasciami finire.

Facendo una bella visionata delle varie tecniche utilizzate al giorno di oggi la situazione e questa.

Il grasso anche centrifugato tecnica nuova, e una vergogna, si riassorbe non uniformemente, inscurisce il pene, resta molle e durante le penetrazioni si accumula in basso, non considerando che attecchisce, cioe’ si attacca alla tunica e pareti diventando duretto al tatto, ed infine non lo toglierai neanche scorticando il pene.

Acido ialuronico,
Su questo materiale molto si e parlato e detto, la conclusione e che esistono molti tipi di acido ialuronico con densita’ variabile e qualita’.
Questo tra tutti e il materiale piu’ sicuro in esistenza, dovrebbe riassorbirsi in circa 12 mesi non lasciando tracce.
Anche qua pero’ abbiamo dei limiti, poiche’ su una casistica di 100 persone quasi 30 hanno riscontri non positivi, molti con infiammazioni guaribili, ed una percentuale anche se bassa problemi di granulomi.
I granulomi si formano dettomi per varie ragioni.
1 dipende da paziente a paziente
2 se ineiettato da mani inesperte si creano al 100% poiche’ questi in opratica va inettato con il pene in erezione molto metodicamente con siringhe apposite ad uncinetto senza lasciare spazi.
3 se iniettato in grandi dosi il corpo non c’e’ la fa a riassorbire in tempo gli enzimi che sciolgono l’aciso non agiscono e il corpo isola parte della sostanza credendo che sia qualcosa di dannoso e la isola, creando appunto i granulomi.

Matrice derma coltivato

Questi e un foglietto di derma coltivato in laboratorio messo intorno al pene, su questo molti androlohi dicono che e molto ben tollerato ma non ho serie info.

Protesi pericavernose.

A guardarle viene voglia di metterle l’indomani.
Questo medico avendo praticato direttamente e conoscendo Jamal salhi di persona dice questo.

Straordinario andrologo e professionista ma tende ad operare anche chi non ne ha bisogno.
Risultati?
Molti delusi e molti contenti.

Infine sto leggendo il post sulla seconda pagina che e molto interessante sullramene tecniche per allargare veramente il pene.

QUindi il quadro della situazione e questo.
Sulla fallo plastica c’e’ troppa disinformazione e su quello che sappiamo puo’ renderti felice oppure rovinarti a vita,
Ma caro Stefano non e la stessa cosa avere 13/14 cm di circonferenza e 17/18 in lunghezza oppure avere un 12 cm tra le gambe.

Molti arrivano a limite della sopportazione, ch
I e normodotato e penza di farsi operare deve farsi operare al cervello, poiche’ l’unica cosa che dovrbbe fare e fare questi esercizi con pazienza e calma che forse negli anni daranno benefici, e sicuramente senza minimo dubbio aiutano l’erezione del 1000 x 1000.
Io personalmente non avevo piu’ belle erezioni da quando avevo lasciato il jelq anni addietro, non so se sia adesso diventata una specie di dipendenza nel senzo che non facendolo non mi si drizza., ma posso assicurati che faccio jelq e 1 ora di pompa divisa in tre sedute e ho il pene duro come il marmo e una vaoglia sessuale schizzata alla stelle.

Per concludere non credo se non vedo come diceva s. Francesco, il jelq non mi ha dato mai cm in piu’ stabili, da un mese che ho ripreso sul momento lo vedo piu’ grosso, di poco ma piu’ grosso, quindi continuerò almeno per un anno seriamente.
Riguardo la chirurgia anche io sono tentato ma prima di farla non rompete le palle e fate uno due anni di jelq seriamente, serenamente in caso poi decidete con calma.

Saluti e baci.

Bella post, ma mi pare siate sulla stessa linea tu e Stefano.

Hai provato ad aggiungere gli stiramenti al jelq?

No uso estensore mi rompo a fare gli stiramenti.

Per adesso faccio pompa e jelq in erezione 90 %.

E comunque normale avere un leggero dolore al pene?

Avrò esagerato?

Penso di sì. Che tipo di dolore?

Vuncent, io ho pochissima competenza nel PE, vicina allo zero. Non giudico chi vive male la sua situazione, ho semplicemente espresso un’opinione. Ciascuno faccia ciò che ritiene opportuno. Alcuni problemi non trovano soluzione in una sala operatoria, secondo me. Alle volte è come nascondere la polvere sotto il tappeto. La mente mente.

Però vuncent, prima di scrivere ci ho pensato, e il mio discorso ha un inizio e una fine.

E non penso che la deontologia sia una materia da sottovalutare per un medico, visto che c’è una responsabilità.

La Mia Esperienza

Ciao a tutti.

Mi chiamo Joffo e non ho mai scritto su questo forum anche se ormai lo seguo e pratico PE da tre mesi.

In questo caso vorrei riportare la mia esperienza perché l’argomento mi interessa molto. A Maggio sono stato da un noto chirurgo a Milano perché volevo sottopormi ad una falloplastica di ingrossamento con grasso purificato e arricchito con PRP. Ho scelto lui perché dopo essermi informato l’ho ritenuto il migliore. Alla visita il dottore mi ha tranquillizzato su ogni aspetto minimizzando però su molti punti, inoltre non mi ha voluto mostrare nemmeno una foto. Fissato il giorno dell’intervento e dopo avermi spillato duecento euro sono tornato a casa con più dubbi di prima. Ho continuato quindi a informarmi su Internet perché non sapevo ancora cosa fare e ho trovato questo sito… Mi si é aperto un mondo: Ho disdetto l’operazione e ho iniziato PE.

Adesso sono sempre più convinto che operandomi avrei commesso un errore madornale.

Questa é solo la mia esperienza.

Un saluto a tutti.

Grazie Joffo. Scrivi più spesso no? :)

Effettivamente non posso che dirti che sei stato saggio.
Se dovessi fare allargamento del pene non farei il grasso che e molle e sgradevole.
Opterei per protesi peri-cavernose o matrice di derma o ancora per allargamento con vena safesa o albugineo ma su gli ultimi due mi devo documentare.

Ho telefonato già a qualche medico che fa di questi interventi ma sono in ferie.

Ragazzi io ho letto anche di ingrandimento con cellule staminali.

Credo che tra qualche decennio saranno in grado di fare delle cose strabiliante con le cellule staminali.

Mha comunque io faro jelq e pompa ancora pet un minimo di sei mesi, aggregando buona alimentazione e palestra che a mio avviso dovrebbe aiutare molto sopratutto erezione e stato mentale.

Se non dovessi ottenere risultati allora cercherò di prendere una seria decisione nella mia vita.

Rischiare il tutto per tutto ma non per cagate come il grasso, ma ci pensate bene che schifo mettere del grasso nel pene?
E molle si riassorbe male lascia bozzi ma che schifo.

Mettere per mettere materiali meglio auei due che ho nomitato prima.

Diamoci tutti un serio periodo jelq.

Tra circa sei mesi tireremo le conclusioni so che qualcuno e riuscito ad avere un cm in più.

Sinceramente non credo a chi parla gi guadagni sopra i due cm mi pare propio di fregnacce, però credo e spero che un minmo di un cm si potrebbe prendere.

Staremo a vedere.

Dico sei Mesi I poiche credo che sei Mesi di allungare pompare con Mani e pompa a vuoto Siano Più che sufficienti oer Capire Quali Siano le Vere Possibilita di Successo.

Propio adesso Sono con la pompa in bagno con la pompa per dirvi.

Non lo so bellissimo collegamento adesso don una Guardata Grazie


Last edited by vuncentlavega : 08-21-2015 at .

In effetti hai ragione Marinera!

Bella pagina ma il mio telefono non fa traduzione ed io sono abbastanza poco ferrato in inglese.

Comunque a guardare mi pare di noi poiché vedo a quanto pare si parli di graft che e ben diverso dalle protesi peri-cavernose.

In pratica il grafth a come un cuscinetto di grasso messo intorno al pene.

Non segue e non può assolutamente seguire l’anatomia del pene rendendolo molto sgradevole in erezione.

Dalle immagini infatti noto un ingrossamento totale del pene, mentre le protesi peri-cavernose sono messr ai lati del pene lasciando la base ben visibile.

Quindi il principio e medesimo mettere schifezza nel membro ma il risultato e esteticamente e ben diverso.

Io ho avuto modo di vedere con i miei occhi tre inserimenti di peri-cavernose.
Giustamente tre casi andati a male uno fatto da jamal e due da corvace.

Non avrei avuto nessun modo di vederne andati a buon fine poiché giustamente si recarono da noi delle persone che avevano avuto problemi e non a chi era andato bene e quindi non avrebbe avuto motivo di venire a farsi visitare.

Il primo che vitti ricordo che aveva un ematoma violaceo che copriva tutto il pene.
Questi era enorme data l’ematoma in corso ed esteticamente una schifezza con protesi posizionate male estruse dall asse.

Questo perché il genio ebbe fretta di fare sesso e fece un disastro della madonna.
In pratica servono meso prima che le protesi si attacchino bene alla guaina.

Comunque il medico non volle mettere mani e lo indirizzo a baviera in un centro specializzato addirittura per i tumori al pene.

Il secondo caso era di un ragazzo appena ventenne.
Ricordo che in quel momento gli augurai tutti i problemi che aveva.
E triste e patetico a dirsi ma il ragazzo in questione partiva con dimensioni di tutto rispetto parlo di 14 cm di circonferenza e 20 lunghezza .

Come si fa a farsi operare cosi?
Voleva fare forse l’attore porno?

Il problema di questo erano dolori al pene da settimane al lato ds del pene.
Dopo ecodopler dinamico risulto che la protesi era posizionata male sulla parte finale vicino al glande e non seguiva bene la curvatura del pene.

Esteticamente ammetto molto bella da vedere ma purtroppo ha dovuto farsela togliere.

Terzo caso non aveva propio alcun fastidio di nessun carattere.
Il problema era che esticamente erano ridicole, troppo grosse riguardo il glande e la morfologia del pene.

Sembrava una sogliala color carne.

Quindi ripeto e un rischio che per me va lasciato dopo aver tentato di tutto e aver tentato anche di trovare una donna comprensiva.

Se va bene sarai finalmente felice della tua vita se va male saranno cazzi duri per anni, poiché si cadrebbe in un inferno di operazioni chirugiche visite consulti e medicinali.

Ne vale la pena?

Se sei normale no.

Tienilo così com’è,
Se invece non hai una vita sessuale e sei messo propio male ed hai serimente provato di tutto farlo e la cosa giusta
Tanto averlo funzionante per farsi solo le seghe non e una bella prospettiva.

Ho guardato il link, pazzo scatenato hahahhaha, scusate se ci faccio una risata sopra.

Io ancora da semi medico non capisco come fanno le protesi a seguire l’erezione.
Impossibile direi.
Sopratutto questa, rimarrai con il pisello uguale tra flaccido ed eretto no?
Sono io scemo? Oppure e normale penzarla cosi’.

Mha

Top

All times are GMT. The time now is 12:59 PM.