Thunder's Place

The big penis and mens' sexual health source, increasing penis size around the world.

"The Angion Method"

Messaggio originale di Ypsilon

Hai fatto bene a ricordare una cosa che, oltre ad essere abbastanza semplice da capire, è stata sottolineata da moltissimi utenti negli anni, in tutte le lingue: introdurre per via esogena determinate sostanze può provocare, con alta probabilità, la disfunzione dei sistemi del corpo preposti a produrre e gestire quelle stesse sostanze.

Ovviamente a meno che non ce ne sia una necessità, necessità che deve essere valutata da persone competenti, ma li si entra nella sfera della medicina.

Perché è evidente che introdurre ormoni in un organismo che non ne ha bisogno non può che fare dei danni, ed è semplice capire il perché faccia dei danni.

Giustissima come cosa,chi dice niente su questo,esistono molti simolatori ma fanno ben poco a livello visivo,come lo zma per il testosterone,e poi non ho assolutamente detto che il medoto di Janus funzioni,ho solo detto di aver ripreso mezzo centimetro che avevo perso smettendo di fare PE perchè credevo di aver avuto di nuovo il varicocele,però su molte domande ha dato una risposta,tra queste domande c’era quella sulla tunica.

Per il resto ci sono utenti che dicono che questo medoto funziona,purtroppo non posso starci dietro più di tanto perchè fra pochissimo ho gli esami,gli allenamenti continuano,ma ho riniziato a mangiare salato per via del fatto che non abito da solo in casa.

Credo che se non si seguono alla lettera i metodi che descrive, non si avranno risultati. Se dice di non fare altri esercizi di PE insieme ad AM, ridurre drasticamente il sale e la carne, sopratutto, non sovrallenarsi ecc., credo che sia controproducente fare di testa propria. Perchè se poi i risultati non arrivano, non è colpa del metodo che non funziona.

Capisco sia difficile accettare qualcosa di nuovo, lasciare la sicurezza dei propri schemi fissi e non comprendere completamente il funzionamento di quanto proposto, ma provare per uno o due mesi, diligentemente, costa solo un pò di tempo. Tempo che magari già si butta ostinandosi a pescare acqua da un pozzo secco. Tutte le altre tecniche di PE nel mio caso.

La stessa cosa vale per gli stimolatori di GH ecc. Scondo me, e la mia modesta esperienza sul campo da decenni, valgono zero, quando non procurano danni (impotenza ecc.). Oltretutto sono funzioni che già il corpo presenta in modo naturale, più GH non vuol dire maggior crescita muscolare o peninea, magari vai ad alimentare cellule cancerogene, se magari fumi, bevi latte, ti spalmi creme a base siliconica ecc. Si, ho fatto terrorismo 😂

Messaggio originale di PeterNord

Credo che se non si seguono alla lettera i metodi che descrive, non si avranno risultati. Se dice di non fare altri esercizi di PE insieme ad AM, ridurre drasticamente il sale e la carne, sopratutto, non sovrallenarsi ecc., credo che sia controproducente fare di testa propria. Perchè se poi i risultati non arrivano, non è colpa del metodo che non funziona.

Capisco sia difficile accettare qualcosa di nuovo, lasciare la sicurezza dei propri schemi fissi e non comprendere completamente il funzionamento di quanto proposto, ma provare per uno o due mesi, diligentemente, costa solo un pò di tempo. Tempo che magari già si butta ostinandosi a pescare acqua da un pozzo secco. Tutte le altre tecniche di PE nel mio caso.

La stessa cosa vale per gli stimolatori di GH ecc. Scondo me, e la mia modesta esperienza sul campo da decenni, valgono zero, quando non procurano danni (impotenza ecc.). Oltretutto sono funzioni che già il corpo presenta in modo naturale, più GH non vuol dire maggior crescita muscolare o peninea, magari vai ad alimentare cellule cancerogene, se magari fumi, bevi latte, ti spalmi creme a base siliconica ecc. Si, ho fatto terrorismo 😂

Infatti l’avevo gia preso in passato e a livello fisico non mi aveva fatto nulla,cosi lasciai perdere.Finisco il barattolo che magari come ho detto mi aiuta a generare nuove fibre (questo è un dato di fatto) però sono d’accordissimo sul fatto che l’alimentazione sia cruciale in questo metodo,fino ad ora ho notato solo erezioni più forti (solo?),mi sta bene cosi per ora,magari dopo gli esami avrò più tempo da dedicarmi a ciò che mi piace fare e seguirò alla lettera la dieta (se mi andrà).

Io non la seguo alla lettera, però ho da sempre un’alimentazione sana, bilanciata e biologica. Uso un pizzico di sale rosa himmalayano, molta verdura, olio extravergine delle nostre olive del sud, pesce selvaggio, due porzioni di frutta al massimo (il fruttosio non fa poi così tanto bene), pollo e tacchino, una birra o due alla settimana e carne rossa solo una volta al mese come sgarro.

Come allenamento mi attendo scrupolosamente ai tempi e modalità da lui descritte, partendo con una sola serie di BE + una di PR, quando mi sento a posto e non sovra affaticato, incremento con un’altra coppia di BE+ PR e così via fino ad arrivare al massimo da lui indicato. Una sola volta al giorno. Poi, magari, dopo qualche mese proverò due volte al giorno ma non sono sicuro sia l’ottimale, il corpo ha bisogno di recupero anche se fai esercizio aerobico. Mi viene la tentazione di fare stretching o jelq ma me la faccio passare. Se voglio provare l’AM faccio AM. Punto. 😁

La cosa curiosa, e che mi indica che svolgo gli esercizi correttamente, è l’incremento del battito cardiaco, come se stessi correndo, appunto.

Curiosità: per chi sta praticando questo metodo, per caso vi ha messo in evidenza la vena dorsale del pene (quella centrale per capirci)? l’effetto che da la vena al centro pronunciata mi ha sempre affascinato ahah ma ovviamente mi riferisco non a quella superficiale che alcuni hanno sempre al centro, mentre altri al lato. Fatemi sapere :)

P.s. Qualcuno sta ottenendo guadagni?

Messaggio originale di PeterNord
La cosa curiosa, e che mi indica che svolgo gli esercizi correttamente, è l’incremento del battito cardiaco, come se stessi correndo, appunto.

Scusami PeterNord, ma per battito cardiaco aumentato intendi il pene che pulsa all’unisono con il cuore, oppure intendi proprio il cuore che aumenta di frequenza cardiaca?

Jordanxx, a me ha messo in evidenza tutte le vene, che già erano molto pronunciate. Ora si vedono ancora più evidenti e sembrano più grosse.

Omina, entrambi. Sia la pulsazione cardiaca dell’asta, e sia l’accelerazione del battito cardiaco vero e proprio, come accade quando fai lavoro aerobico.

Dopo 7 giorni di AM il mio membro sembra più pieno. Ho sempre avuto alta l’eccitazione, ma ora sembra davvero più gonfio. Non l’ho ancora misurato ma la donna si è accorta che qualcosa è cambiato perchè ha detto che faceva fatica a farlo stare in bocca ed alla fine aveva la mascella indolenzita. Vedremo son il sesso anale 😁
Personalmente l’AM mi sta dando risultati, a differenza delle altre tecniche di P.E.

Jordanxx, oggi ho fatto l’allenamento quotidiano ed ha iniziato a farsi vedere la vena centrale che dici. Prima non l’avevo mai vista. Figata! 😆

Ho dimenticato di dire faccio warmup e warmdown di 2-3 minuti sotto acqua calda.

Ottimo Peter, tra un po’ proverò questo metodo anche io :)

Ragazzi ma voi quanto tempo fate di AM??

Secondo voi 2 sessioni da 15 minuti possono andare bene?

Comunque anchio per ora sto avendo delle buone impressioni 😀 erezioni più vigorose e pene allo stato flaccido piú gonfio👍

Per ora non ho ancora misurato.. Vedremo poi se vi saranno dei guadagni


Start 06/2017 BPEL 16,1 Mseg 12,5 Nbel 10

Now 17,5 BPEL 13 MSEG

Siccome io sono un hard gainer, anche se non dovrei lamentarmi della dotazione naturale, questo è l’unico sistema che mi sta dando risultati dopo anni. Consiglio di attenersi scrupolosamente ai consigli del tizio, non ricordo il nome. Quindi evitare altre tecniche di p.e. E seguire tempi, modi ed alimentazione. Allenarsi senza curare la dieta non porta a risultati, si perde solamente tempo ed è inutile poi lamentarsi o classificare come “non funzionante”. Questo vale in ogni campo. Vedo ragazzi e ragazze in palestra lamentarsi per gli scarsi o nulli risultati, venendo poi a sapere che si sfondano di cibo spazzatura ed alcool. Tenere poi in considerazione che ognuno di noi reagisce fisicamente in modo diverso, quindi per qualcuno i risultati saranno veloci, per altri più lenti e per alcuni nulli, ma se non si prova con disciplina, costanza e dedizione non lo si saprà mai con certezza.

Ricapitolando:
- se ti alleni per due mesi senza curare l’alimentazione e non avrai risultati: hai perso due mesi
- se ti alleni per due mesi curando l’alimentazione e non avrai risultati: ci hai provato per due mesi
Io ci vedo una bella differenza 😉

Sto leggendo il topic in inglese, sono circa a pagina 50.

Prime considerazioni:
- anche io ho pensato, come alcuni di voi hanno già scritto, che associare una deformazione della tunica tramite ad esempio estensore o ADS possa comportare dei benefici nel metodo, in quanto dovrebbe “creare spazio” e quindi facilitare la neoangiogenesi.
Questa idea è stata messa in evidenza anche da un guru come TheBeardedDragon, che ha sottolineato come i guadagni ottenuti da Janus potrebbero essere in parte dovuti al fatto che la sua tecnica abbia usufruito del lavoro effettuato in precedenza sulla tunica (infruttuoso a detta di Janus). Food for thoughts.

-Non ho ben capito perché è richiesto così tanto surplus calorico per una parte del corpo cosi piccola.
Seguo una dieta ben bilanciata, mediterranea. Sono in peso-forma. Seguire i suoi consigli richiederebbe dei cambi drastici per me.

-Anche se non dovesse risultare significativa nel PE, sembra molto molto promettente per la disfunzione erettile.

-È un peccato che una persona con un approccio così scientifico non abbia usato un righello per le sue foto.

Detto questo, tra un paio di settimane i primi “pionieri” raggiungeranno la fatidica soglia dei 45 giorni e potremmo capire qualcosa in più circa i guadagni. Non vedo l’ora.

Messaggio originale di PeterNord
E seguire tempi, modi ed alimentazione. Allenarsi senza curare la dieta non porta a risultati, si perde solamente tempo ed è inutile poi lamentarsi o classificare come “non funzionante”.


Ciao peter, quando parli dei tempi, esattamente in che modo ti alleni tu?
Potresti scrivermi i tempi del tuo allenamento in maniera dettagliata? (partendo dai primi giorni e poi mano mano a quanto hai aumentato).
Io sinceramente non ho visto tempi precisi sul post di Janus, magari sbadatamente non ci ho fatto caso…
Io ancora sto cercando di capire se posso aggiungerla come routine durante i periodi di decondizionamento (chiamiamoli così) oppure la inizierò fra un po’ quando finiranno le soddisfazioni con la routine ipr.

P.s. Domanda sciocca poiché non mi sono interessato particolarmente all AM, ho visto solo che faceva scivolare il dito su un cetriolo mi pare :rolling: ma va usato il lubrificante? Se si quali sono i più facili da pulire?

Grazie per le risposte.

Riguardo la tunica, se volete stirarvela fate pure ma se poi non avrete risultati non lamentatevi o almeno andate a farlo con il guru che ve l’ha suggerito. La tunica è una parte delicata e risente MOLTISSIMO della calcificazione data da alcuni alimenti (latticini e carne) e da cicatrizzazioni che ne compromettono elasticità e crescita.
Personalmente ho notato una migliore elasticità, espansione e crescita solo con l’AM che con jelq e stiramenti dove avevano l’effetto opposto.
Ma ognuno di noi è diverso, però io inizierei comunque senza, attendomi esclusivamente al programma originale. Poi, se voglio, più avanti, proverò ad introdurre altro.

Riguardo l’allenamento, faccio così:
3 minuti di riscaldamento sotto acqua calda, non ustionante.
Mi procuro un’erezione. Le prime due o tre volte risulterà difficoltoso mantenerla, dopo qualche allenamento non vi verrà più molle nemmeno a volerlo!
Lubrifico la parte superiore dell’asta, dove scorreranno le dita, con del lubrificante. Va bene quello della durex al silicone, oppure a base acquosa ma dovrete rimetterlo ogni tanto.
Mi sdraio sul letto mettendo il cuscino in verticale appoggiato alla testiera in modo che il busto resti leggermente sollevato.
Inizio con una session di BE che consiste nel reggere il membro con la mano destra e passare il pollice della mano sinistra lungo l’asta, nel centro dove si trova la vena non superficiale, con una leggera o moderata pressione. Esattamente come si vede nel video. Senza premere forte, basta una leggera pressione perchè il sangue defluisca dal membro e ne venga quindi richiamato altro dalla parte arteriosa, promuovendo così la crescita di nuovi capillari e tessuto cellulare. (Dopo tre o quattro allenamenti inizierete a sentire, con la mano che sorregge l’asta, il sangue affluire dalla parte inferiore, con un effetto pompaggio, e tra un set di esercizi e l’altro sentirete l’asta pulsare ritmicamente con il battito cardiaco).
Il set consiste in 30 secondi di questo movimento, io lo cadenzo a circa 1 al secondo mantenendo per una frazione di secondo la pressione a fine corsa alla base del pene. 30 secondi e poi faccio 15 secondi di riposo, poi riprendo un’altro set da 30 secondi seguito da altri 15 secondi di riposo e così via per un totale di 5 set.
Faccio circa un minuto di riposo, dove non tiro, strapazzo o altro il membro, ma lo lubrifico e lo preparo per la prossima sessione, la PR.
Il movimento lo si vede nel video, dove i due pollici della mano scorrono alternandosi lungo l’asta con la stessa pressione dell’esercizio precedente.
Inizio con un movimento lento, con cadenza di 2 movimenti al secondo, uno per ogni pollice, quindi: sinistro+destro=1 secondo in totale, per la durata di un minuto (velocità lenta). Poi, senza fermarmi, aumento la velocità a circa 3 movimenti al secondo per un altro minuto (velocità media), poi passo alla massima velocità di 4 movimenti al secondo (velocità alta) per un minuto, torno a velocità media per un minuto ed infine a velocità lenta per un minuto. In questo modo si fanno 5 minuti totali di allenamento piramidale partendo da velocità bassa, passando a media, alta, media, bassa.
Per i primi tre giorni ho terminato qui, chiudendo l’intera sessione di allenamento con un riscaldamento di 3 minuti sotto acqua calda, non bollente, come all’inizio.
Nei giorni sucessivi ho incrementato rifancendo il set di esercizi due volte, quindi BE-PR-BE-PR. Dopo altri quattro giorni ho incrementato nuovamente ed attualmente sono a tre cicli: BE-PR-BE-PR-BE-PR. Continuerò così per una settimana ancora e poi passerò a 4 cicli, che secondo me è il massimo. Come tempo totale si parte da 10-15minuti arrivando ai 30 finali nel caso dei 4 cicli.
Anche se all’inizio sembra poco e si è tentati di strapazzare il membro con jelq, stretching ecc. EVITARE!
Riguardo l’alimentazione, io non credo serva quel surplus calorico ma è imprescindibile rispettare alcune regole:
Niente sale
Niente carne rossa
Niente latticini (latte, formaggi, panna, gelati, frappè e tutto ciò che deriva dal latte)
Niente zuccheri raffinati
Niente alcool
Niente fumo
Mangiare sano, cibi biologici e semplici.

Non attenersi a queste linee guida e pensare che facendo in modo diverso non incida sui risultati, è sbagliato e tempo perso.
Ho già letto di chi si allena da 4 o 5 settimane, non rispetta il regime alimentare e non ha risultati. Beh, caro mio: smetti. Non perdere altro tempo. Se non stai alle regole, butti del tempo per niente e forse questo p.e. Non fa per te, dato che mentalmente non riesci ad accettarlo.
Lo vedo quotidianamente in palestra da gente che cita il tal guru, BBuilder o cazzaro di turno. Aggiunge esercizi, ne cambia altri, si ingozza di integratori… Salvo poi ritrovarsi con risultati scarsi o nulli, frustrazioni varie e scaricarle magari dando la colpa al fatto che manchino in palestra determinate macchine miracolose alla crescita.

In bocca al lupo.

Sono 20 anni e più che il PE si basa sulla deformazione plastica della tunica (e sulla neoangiogenesi da ipossia).
E TheBeardedDragon sono anni che ricerca e posta su questo forum, è uno degli utenti più conosciuti.

Detto ciò è giusto seguire le sue indicazioni per vedere se è l’ennesimo santone cazzaro o meno.


Last edited by gg82 : 06-20-2018 at .
Top

All times are GMT. The time now is 09:56 PM.