Thunder's Place

The big penis and mens' sexual health source, increasing penis size around the world.

a tutti gli italiani

Thread Closed

Anche il semplice, graduale stretching manuale allunga il frenulo. Se hai danni al frenulo stai probabilmente usando troppa forza. E’ unche utile cambiare la presa: io utilizzo una presa a ‘V’ inversa, con indice e medio che stringono al di sotto e ai lati del glande - in questo modo non c’e pressione diretta sul frenulo.

Messaggio originale di Max91

Marinera che tipo di routine segui tu per incrementare la lunghezza?

Non seguo alcuna routine consistentemente da un pò - troppo pigro. Ho avuto guadagni in lunghezza dal jelqing, dall’utilizzo di pesi e dall’uso di un estensore.

Vediamo, ho preso un appuntamento da un urologo. Intanto è 3gg che sono a riposo e non è che si sia rimarginato a dovere, comunque prima di iniziare pe era già corto di suo(però il glande l’ho sempre avuto del tutto scoperto), ultimamente vedo che in piena erezione tira molto più di prima!

Cari expert PE, é il mio primo post in questo forum, vorrei iniziare questa avventura, per vedere se ovvio a due grandi problemi, io hó 56 anni, non fumo ne bevo salute

Pare buona, ma io hó sempre sofferto di Premature Ejaculation e in questi ultimi anni pure problemi di erezione, vorrei qualche consiglio.

1) Hó letto in questo forum que il Wet Jelq con una erezione bassa non serve, io credo forse di raggiungere in un test di wet jelq il 20, 30 o forse 40 %, cosa mi consigliate ? Posso farli cosí hó debbo usare una alternativa ?.

2) Chiaro che il mio desiderio di iniziare il PE é con la speranza di risolvere I miei problemi di Premature Ejaculation e erezione, ma alla mia etá 56 anni, si puó sperare anche risultati di allungamento e ingrossamento ?

3) Per problemi di comoditá e privacy pensavo di usare per il riscaldamento una lampada a infrarossi, qualcuno di voi la usa ? Quí nel forum la mettono come una alternativa la quale há il vantaggio di continuare a mantenere caldo il tutto, qualche expert sa dirmi se (chiaramente proteggendo I testicoli dicono con una calza) questo metodo é sicuro ?

Io só che é usato in medicina per problemi di lesioni, reumatismi etc.

Benvenuto Gibaimone.

Cerco di essere sintetico:
1) il wet jelq con erezione inferiore al 50% non è molto utile, secondo me; invece il dry-jelq con livelli di erezione inferiori al 50% è utile per la lunghezza ed alcuni lo preferiscono agli stiramenti manuali (stretches);

2) aumenti di dimensioni si possono avere a qualsiasi età, non pare esserci differenza tra giovani, maturi e anziani sotto questo profilo; anzi, alcuni tra coloro che hanno avuto gli aumenti maggiori erano tutt’altro che giovani.

3) La lampada a infrarossi è ottima per il riscaldamento, forse è il metodo migliore dato che il calore penetra a fondo nei tessuti senza surriscaldare la superficie.

Per quanto riguarda l’eiaculazione precoce, i Kegel’s, jelq e edging (cioè abituarsi a masturbarsi fino ad arrivare vicino all’orgasmo ma evitando l’eiaculazione) possono aiutare;

per i problemi di erezione aiutano i jelq, e qualcuno ha avuto buoni risultati anche con le pompe a vacuo (pumping), usando leggerissime pressioni (1-2 hg).

Invece gli stretches tendono ad avere un impatto negativo sulla qualità dell’erezione, per cui ti consiglierei di usare poca intensità quando fai questi esercizi, o addirittura di sostituirli con i jelq secchi da flaccido (flaccid dry-jelqs) che, pur efficaci per la lunghezza, non hanno effetti negativi sulla qualità dell’erezione.

Buona fortuna e tienici aggiornati sui tuoi progressi. :)

Jimm2284 volevo chiederti se I fowfard sono buoni per la lunghezza

Marinera,
Ti chiedevo un piccolo approfondimento sui kegels, se è opportuno farli con un’erezione piena, con un’erezione lieve, o a pene flaccido.
Se uno pensa a bloccare il flusso di urina, lo fa a pene flaccido ed è un kegel perfetto, ma la miglior contrazione si ha a pene eretto.
Che consigli?

Lo stretch inoltre è indifferente da flaccido o con un’erezione al 40%?


Last edited by ma1214 : 09-15-2009 at .

Innanzitutto Ringrazio Marinara e tutti quelli che vorranno aiutarmi, in questo forum sembra unanime la convinzione che il Dry-Jelq é indicato per basse erezioni, ma che sopratutto per I principianti pare piú difficile a praticarsi e tende a dare piú problemi del Wet_jelq, tipo una tumefazione nella parte finale del prepurzio, in un video di Dry_Jelq
Pare che la giusta tecnica sia quella di tirare la pelle il piú indietro possibile applicare l´OK grip e salire lentamente. Indi ripartire ritirando novamente tutto indietro e riapplicare l´OK grip e cosi via.. Sembra un pó macchinoso, e realmente cosi ? Potete confermare ?.
Giá provveduto all´acquisto di una lampada Philips Infraphil 150W appena mi arriva vi diro come mi trovo.
Erezione, proveró a usare L-arginine iniziando con 500mg e Pycnogenol 60mg per vedere se miglioro, qualche consiglio su supplementi per migliorare l´erezione ?
Analizzando le newbie routine di questo forum..
The Newbie Routine
1. 5 minutes hot wrap
2. 5 minutes manual stretch (ten 30-second stretches)
3. 10 minutes of jelq (two hundred 3-second strokes)
4. 5 minutes hot wrap
5. 50 kegels of five second holds each
Schedule:2 days ON / 1 day REST.

Cosa mi consigliereste per il mio caso visto il mio principale interesse in riaquistare la miglior erezione possibile e combattere l´eiaculazione prematura ?
Vorrei partire con il piede giusto
Scusate per l´enormitá di domande.

Messaggio originale di ma1214
Marinera,
Ti chiedevo un piccolo approfondimento sui kegels, se è opportuno farli con un’erezione piena, con un’erezione lieve, o a pene flaccido.
Se uno pensa a bloccare il flusso di urina, lo fa a pene flaccido ed è un kegel perfetto, ma la miglior contrazione si ha a pene eretto.
Che consigli?

Lo stretch inoltre è indifferente da flaccido o con un’erezione al 40%?

I Kegel’s possono essere fatti da flaccido o da eretto. Credo sia indifferente.

Gli stiramenti vanno fatti sempre a pene flaccido.

Messaggio originale di gibaimone
Innanzitutto Ringrazio Marinara e tutti quelli che vorranno aiutarmi, in questo forum sembra unanime la convinzione che il Dry-Jelq é indicato per basse erezioni, ma che sopratutto per I principianti pare piú difficile a praticarsi e tende a dare piú problemi del Wet_jelq, tipo una tumefazione nella parte finale del prepurzio, in un video di Dry_Jelq
Pare che la giusta tecnica sia quella di tirare la pelle il piú indietro possibile applicare l´OK grip e salire lentamente. Indi ripartire ritirando novamente tutto indietro e riapplicare l´OK grip e cosi via.. Sembra un pó macchinoso, e realmente cosi ? Potete confermare ?.
………..

I jelq secchi sono più difficili per chi è circonciso, quelli oliati per chi non è circonciso, e viceversa. Con la pratica si capisce qual è l’esatta tecnica da utilizzare per le diverse forme di jelq. Io non ho mai avuto tumefazioni causate da alcuna forma di jelq.

Il dry-jelq puè essere fatto anche con livelli di erezione alti (60-80%); in questo caso sono più efficaci per lo spessore che per la lunghezza. Inoltre sono anche più stressanti, ed i principianti devono usare poca pressione all’inizio.

X marinera:ho letto la tua risposta sopra dove parli di “impatto negativo” sulle erezioni dato dallo streatching.Nel mio caso faccio streatching manuale in ogni sessione per un totale di 25 minuti(non continuativi alternatolo a pause di 2 minuti tra una direzione e l’altra)pressioni leggere e nessun dolore.Si utilizzano sempre le personali sensazioni tipo le preoprie qualità erettili o comunque si può avere alla lunga un peggioramento?L’argomento è di fondamentale importanza.grazie per il tuo supporto.

Messaggio originale di Mattly1

X marinera:ho letto la tua risposta sopra dove parli di “impatto negativo” sulle erezioni dato dallo streatching.Nel mio caso faccio streatching manuale in ogni sessione per un totale di 25 minuti(non continuativi alternatolo a pause di 2 minuti tra una direzione e l’altra)pressioni leggere e nessun dolore.Si utilizzano sempre le personali sensazioni tipo le preoprie qualità erettili o comunque si può avere alla lunga un peggioramento?L’argomento è di fondamentale importanza.grazie per il tuo supporto.

Intendo dire 25 minuti di streatching che sommato alle pause arriva a 35 circa.grazie ancora

La maggior parte delle persone sperimenta una diminuzione della qualità dell’erezione (ovviamente del tutto temporaneo) in conseguenza di lavoro intenso per la lunghezza - cioè stretching, hanging, estensori etc.. Il jelq tende a controbilanciare questo effetto.

Ovviamente il corpo umano non è una macchina fatta con un unico stampino, per cui per alcuni ciò potrebbe non essere vero. :)

Se si sta seguendo una routine intensa focalizzata sulla lunghezza e si ha un peggioramento delle erezioni, non c’è nulla da preoccuparsi - qualche giorno di riposo e tutto tornerà meglio di prima.

Messaggio originale di gibaimone
3) Per problemi di comoditá e privacy pensavo di usare per il riscaldamento una lampada a infrarossi, qualcuno di voi la usa ?

Anch’io la stavo per comprare, ma poi ho ritrovato un termoforo per la cervicale, e ora lo sto usando da un paio di settimane.
Trovo che il riscaldamento sia più che soddisfacente, sicuramente la lampada farà più calore, però la cosa che mi ha un pò frenato e che dovrei coprire tutto il resto, testicoli-addome-gambe, diventando un pò troppo macchinoso.
Cmq fammi sapere come ti ci trovi.

Messaggio originale di Max91
Jimm2284 volevo chiederti se I fowfard sono buoni per la lunghezza

Sono ottimi per la lunghezza. Io ho avuto una buona parte dei miei guadagni iniziali grazie a quell’esercizio.


I want more. For myself only.

Top
Thread Closed

All times are GMT. The time now is 11:45 AM.