Thunder's Place

The big penis and mens' sexual health source, increasing penis size around the world.

a tutti gli italiani

Thread Closed

Non è che sia una routine speciale, ben, si tratta semplicemente di continuare a fare la routine che ha dato i guadagni fino a quando non si è sicuri che essi siano stabili e non temporanei.

Messaggio originale di geco1
Pensi ci sia un qualche principio fisiologico dietro a questa differenza di crescita (lunghezza o larghezza) tra jelq oliato o secco?
Ho anche provato a fare jelq spremuto ed uli e credo siano stati questi a far aumentare la larghezza del mio pene. Cosa ne pensi?

Tutte le cose con l’olio scivolano meglio. Pertanto il jelq oliato permette una maggiore crescita in lunghezza grazie ad un migliore “scivolamento” della mano. Il jelq secco è più “contenitivo”, lavora di più solitamente sulla parte centrale dell’asta e sul glande. O almeno così funziona per me.
Gli Uli sono molto utili per la larghezza infatti


I want more. For myself only.

Messaggio originale di Mattly1
X Jimmi2284:ho letto alcuni post precedenti dove si parla di jelq sia oleato che secco;ho 38 anni, pratico PE da 50gg faccio 3 si 1 no;ho da circa 10 gg,aumentato un pò lo streatching a 12 min, e faccio 20 minuti di jelq di cui 10 secco e 10 oleato.Le differenze che provo nel mio caso sono che in quello secco mantengo erezioni tra 70 e 90%, mentre con l’oleato tra 35 e 50%.E’ ugualmente positivo?Grazie

Certo, è comunque positivo. Anche a me inizialmente succedeva così. Anche per questo si ha un aumento in lunghezza con il jelq oliato. Solitamente, maggiore l’erezione, maggiore l’incremento in spessore. Attenzione però a non esagerare.


I want more. For myself only.

Messaggio originale di Jimmy2284
Tutte le cose con l’olio scivolano meglio. Pertanto il jelq oliato permette una maggiore crescita in lunghezza grazie ad un migliore “scivolamento” della mano. Il jelq secco è più “contenitivo”, lavora di più solitamente sulla parte centrale dell’asta e sul glande. O almeno così funziona per me.
Gli Uli sono molto utili per la larghezza infatti

Ok, recepito.

Tornando sul fatto che durante il jelq sento che il sangue scorra principalmente nei corpi spongiosi e poco nei corpi cavernosi, è possible che sia a causa di un spessore rilevante della tunica albuginea e quindi di una maggiore difficoltà di espanderla?

Se sì puoi consigliarmi qualche cosa per rendere un po’ più elastico questo tessuto che fisiologicamente deve essere “contenitivo”?
C’è chi consiglia massaggi con olio di jojoba prima del jelq, può avere senso o no?

Messaggio originale di geco1
Ok, recepito.

Tornando sul fatto che durante il jelq sento che il sangue scorra principalmente nei corpi spongiosi e poco nei corpi cavernosi, è possible che sia a causa di un spessore rilevante della tunica albuginea e quindi di una maggiore difficoltà di espanderla?

Se sì puoi consigliarmi qualche cosa per rendere un po’ più elastico questo tessuto che fisiologicamente deve essere “contenitivo”?
C’è chi consiglia massaggi con olio di jojoba prima del jelq, può avere senso o no?

Sono nella tua stessa situazione, i miei corpi cavernosi sono veramente dei fottuti str**zi nella crescita. :)
In realtà il corpo spongioso dovrebbe essere unico se non sbaglio e sarebbe anch’esso un corpo cavernoso, ma dell’uretra.
Penso che sia una cosa fisiologica, come chi nasce già con una buona muscolatura senza aver mai fatto sport. L’unica cosa che ti posso consigliare e che abbia un senso è continuare con la tua routine con dedizione e pazienza, aggiungendo magari in futuro il pumping.


I want more. For myself only.

Messaggio originale di Jimmy2284

Certo, è comunque positivo. Anche a me inizialmente succedeva così. Anche per questo si ha un aumento in lunghezza con il jelq oliato. Solitamente, maggiore l’erezione, maggiore l’incremento in spessore. Attenzione però a non esagerare.

Si ok grazie.Sotto, parli di pumping.Personalmente ho iniziato così solo con pumping,non conoscevo ancora PE.Adesso il pumping lo faccio appena 2 volte a settimana.Ho l’impressione che l’effetto che crea sia simile al clumping:nel senso che entrambi trattengono grosse quantità di sangue(mantenendo il pene eretto)per enne minuti all’interno dei corpi cavernosi.Ovviamente non faccio ancora clump,o per lo meno provo ad inserirne4/5 minuti dopo I jelq trattenendo con presa ad anello stretta la base del pene eretto, ma ho letto e visto parecchio.Si possono, in qualche modo, assimilare I 2 esercizi?Nel senso,hanno qualcosa in comune o la mia impressione è errata.Grazie a te ed a tutti quelli che come te,più esperienti,dedicano gratuitamente il loro tempo al prossimo.

Messaggio originale di Jimmy2284
Sono nella tua stessa situazione, I miei corpi cavernosi sono veramente dei fottuti str**zi nella crescita. :)
In realtà il corpo spongioso dovrebbe essere unico se non sbaglio e sarebbe anch’esso un corpo cavernoso, ma dell’uretra.
Penso che sia una cosa fisiologica, come chi nasce già con una buona muscolatura senza aver mai fatto sport. L’unica cosa che ti posso consigliare e che abbia un senso è continuare con la tua routine con dedizione e pazienza, aggiungendo magari in futuro il pumping.

Sulla fisiologia ti posso aiutare io, sono del mestire.
Il tessuto spongioso è tessuto erettile che si differenzia dal corpo cavernoso per la dimensione delle cavità che accolgono il sangue. Nel primo caso sono piccole cavità molto simili a quelle di una spugna naturale (da cui il nome), nel secondo caso sono più grandi e simili a “caverne”. Il tessuto spongioso si trova sia attorno all’uretra che a formare il glande. Altra caratteristica del corpo spongioso è quella di avere una tunica albuginea più sottile rispetto a quella dei corpi cavernosi.

Ora visto che anche tu condividi la mia situazione dovrei dire mal comune mezzo gaudio, ma non mi viene proprio.
Sicuramente l’incremento in spessore che ho registrato è a carico del corpo spongioso dell’uretra, tanto che se durante l’erezione non si riempe bene di sangue la circonferenza è uguale a quella di quando ho iniziato.
Anche il glande è aumentato sia di diametro che di lunghezza, questo a testimoniare che la crescita è stata prevalentemente nel tessuto spongioso.

Scusa se insisto ma sull’olio di jojoba, non sai nulla?

Ciao e grazie

Messaggio originale di Mattly1
Si ok grazie.Sotto, parli di pumping.Personalmente ho iniziato così solo con pumping,non conoscevo ancora PE.Adesso il pumping lo faccio appena 2 volte a settimana.Ho l’impressione che l’effetto che crea sia simile al clumping:nel senso che entrambi trattengono grosse quantità di sangue(mantenendo il pene eretto)per enne minuti all’interno dei corpi cavernosi.Ovviamente non faccio ancora clump,o per lo meno provo ad inserirne4/5 minuti dopo I jelq trattenendo con presa ad anello stretta la base del pene eretto, ma ho letto e visto parecchio.Si possono, in qualche modo, assimilare I 2 esercizi?Nel senso,hanno qualcosa in comune o la mia impressione è errata.Grazie a te ed a tutti quelli che come te,più esperienti,dedicano gratuitamente il loro tempo al prossimo.

Pumping e clamping sono due esercizi molto differenti, il primo si dice crei pressione dall’esterno, mentre il secondo dall’interno. Ritengo il secondo più pericoloso del primo, per mia esperienza personale. Io ho lasciato perdere il clamping vero e proprio (inteso cioè come esercizio di PE a cui dedicare tempo), lo sostituisco a volte con l’uso di cock rings ma solo per pochi minuti. Puoi comunque accomunare le due tecniche, anche se il pene può venire stressato di parecchio perchè sono forse le due tecniche più estreme.
Anche il pumping in sè può infatti creare problemi, come ad esempio la perdita di erezione e di sensibilità. Se fai una ricerca in rete e ti guardi un po’ di video riguardanti il porno attore “Castro” di Bangbros, noterai come il suo pene sia sostanzialmente deformato dall’utilizzo di una pompa (c’è anche un video in cui la utilizza prima di farsi una) e come non riesca a raggiungere più l’erezione massima in nessun video. La maggior parte delle volte deve tenere la mano sulla base del pene per riuscire a penetrare.
Penso che col pumping estremo puoi avere dopo alcuni anni delle dimensioni enormi ma rischi di perdere la forma, la sensibilità e la forza del tuo pene.
Se fai 10-20 minuti ad ogni sessione e mantieni una pressione inferiore ai 5 hg non avrai di questi problemi e col tempo otterrai guadagni notevoli.
Dipende comunque sempre dai tuoi obiettivi.


I want more. For myself only.

Messaggio originale di geco1
Ora visto che anche tu condividi la mia situazione dovrei dire mal comune mezzo gaudio, ma non mi viene proprio.
Sicuramente l’incremento in spessore che ho registrato è a carico del corpo spongioso dell’uretra, tanto che se durante l’erezione non si riempe bene di sangue la circonferenza è uguale a quella di quando ho iniziato.
Anche il glande è aumentato sia di diametro che di lunghezza, questo a testimoniare che la crescita è stata prevalentemente nel tessuto spongioso.

Scusa se insisto ma sull’olio di jojoba, non sai nulla?

Ciao e grazie

Io ho iniziato con guadagni sul corpo spongioso, poi con l’ingrossamento del glande ed ora sto avendo risultati sui corpi cavernosi. Penso sia anche questione di “allenamento” del pene ai nuovi stimoli e al cambio di esercizi col tempo.
Purtroppo sull’olio di jojoba non so nulla, ma dubito fortemente che un semplice olio ti permetta di aumentare le dimensioni, così come tutte le “enlargement cream” che vengono vendute online.


I want more. For myself only.

Ciao a tutti,

Ho letto con molto interesse lo scambio di info di queste ultime pagine e personalmente, essento un novizio del PE, ho sempre la solita domanda(scusatemi in anticipo): ma non è che questi esercizi risciano di danneggire I tessuti del pene? E quindi di farci ottenere un risultato opposto di quello sperato? Attualmente esercito solo la muscolatura (kegel) e cerco di mantenere più a lungo le erezioni nulla di più.

Sono timori infondati ? (Leggendo parrebbe di no:-( ) che ne pensate?

Grazie,

Davide

Messaggio originale di Jimmy2284
Io ho iniziato con guadagni sul corpo spongioso, poi con l’ingrossamento del glande ed ora sto avendo risultati sui corpi cavernosi. Penso sia anche questione di “allenamento” del pene ai nuovi stimoli e al cambio di esercizi col tempo.
Purtroppo sull’olio di jojoba non so nulla, ma dubito fortemente che un semplice olio ti permetta di aumentare le dimensioni, così come tutte le “enlargement cream” che vengono vendute online.

No scusa, forse mi sono espresso male, ma l’olio di jojoba non determina un aumento delle dimensioni del pene, dovrebbe (se è vero) solo permettere una migliore distensibilità dell’albuginea, tanto da ottenere migliori risultati con il jelq.
Da una ricerca su internet non ho trovato nulla a riguardo, però..
L’unica cosa che si trova è che ha azione ammorbidente (ed altro) nei confronti della cute.

Ciao

Messaggio originale di vd1973

Ciao a tutti,

Ho letto con molto interesse lo scambio di info di queste ultime pagine e personalmente, essento un novizio del PE, ho sempre la solita domanda(scusatemi in anticipo): ma non è che questi esercizi risciano di danneggire I tessuti del pene? E quindi di farci ottenere un risultato opposto di quello sperato? Attualmente esercito solo la muscolatura (kegel) e cerco di mantenere più a lungo le erezioni nulla di più.

Sono timori infondati ? (Leggendo parrebbe di no:-( ) che ne pensate?

Grazie,

Davide

Gli infortuni col pe possono capitare, ma questo dipenderà anche da te e da come eseguirai gli esercizi: quanta forza ci metti, con che frequenza li fai ecc ecc.ti consiglio di cominciare con una routine moderata e di aumentarla progressivamente. Cmq inceve di pensare negativo pensa ai rislutati che potresti ottenere!! Io in soli 3 mesi ne ho avuti di grandissimi!! Buona fortuna è facci sapere!

Ciao ben91, ti ringrazio del consiglio e degli incoraggiamenti, vedrò di pensare in positivo perchè anche questo conta .. A 18anni deve essere sicuramente più semplice, intendo dire che tu sei al top e non ti sarà stato difficile raggiungere dei risultati .. Ma io di anni ne ho al doppio e al momento me la sto prendendo veramente comoda.
Che routine mi consigli in base alla tua esperienza?
Grazie
D.

Messaggio originale di ben91
Gli infortuni col pe possono capitare, ma questo dipenderà anche da te e da come eseguirai gli esercizi: quanta forza ci metti, con che frequenza li fai ecc ecc.ti consiglio di cominciare con una routine moderata e di aumentarla progressivamente. Cmq inceve di pensare negativo pensa ai rislutati che potresti ottenere!! Io in soli 3 mesi ne ho avuti di grandissimi!! Buona fortuna è facci sapere!

Messaggio originale di Jimmy2284

Pumping e clamping sono due esercizi molto differenti, il primo si dice crei pressione dall’esterno, mentre il secondo dall’interno. Ritengo il secondo più pericoloso del primo, per mia esperienza personale. Io ho lasciato perdere il clamping vero e proprio (inteso cioè come esercizio di PE a cui dedicare tempo), lo sostituisco a volte con l’uso di cock rings ma solo per pochi minuti. Puoi comunque accomunare le due tecniche, anche se il pene può venire stressato di parecchio perchè sono forse le due tecniche più estreme.

Anche il pumping in sè può infatti creare problemi, come ad esempio la perdita di erezione e di sensibilità. Se fai una ricerca in rete e ti guardi un po’ di video riguardanti il porno attore “Castro” di Bangbros, noterai come il suo pene sia sostanzialmente deformato dall’utilizzo di una pompa (c’è anche un video in cui la utilizza prima di farsi una) e come non riesca a raggiungere più l’erezione massima in nessun video. La maggior parte delle volte deve tenere la mano sulla base del pene per riuscire a penetrare.

Penso che col pumping estremo puoi avere dopo alcuni anni delle dimensioni enormi ma rischi di perdere la forma, la sensibilità e la forza del tuo pene.

Se fai 10-20 minuti ad ogni sessione e mantieni una pressione inferiore ai 5 hg non avrai di questi problemi e col tempo otterrai guadagni notevoli.

Dipende comunque sempre dai tuoi obiettivi.

Ok molto chiaro e soprattutto logico.In effetti la sensazione del pumping è differente,proprio perchè la pressione(creata dal vuoto)viene dall’esterno e viceversa col clamping.Nel mio caso ho utilizzato, ed adesso meno,un’idro pompa nella quale non puoi quantificare la pressione in hg per mancanza di un manometro,puoi solo andare a sensazione.Credo che,correggimi se sbaglio, I danni che possono creare questi attrezzi siano dovuti alla pressione che viene esercitata, durante l’utilizzo, dalla loro base sul pube e sulla parte alta dello scroto.Cmq le mie sessioni non sono mai andate oltre I 20 min.Ne hai conoscenza di queste idro pompe?Ritieni siano superiori quelle ad aria possibilmente con manometro?Nel mio caso sto trovando un pò più efficaci(nel senso di permanenza di risultati)gli esercizi manuali;forse la combinazione di tutto sortirebbe effetti migliori.Il mio obiettivo è quello di continuare ad avere un pene sano e performante, ed aumentare le dimensioni sia in lunghezza che in circonferenza soprattutto in erezione.La partenza è stata 15,5 cm x 13,5;il mio target è 19/20 x 15.Ho già qualche guadagno dopo soli 2 mesi,ma voglio lavorare BENE. Grazie anticipatamente per la tua dedizione.

Puoi procedere tranquillamente con la classica routine, leggera nelle prime settimane e poi rincari la dose progressivamente. Certo le routine che puoi fare sono molte aggiungendo altri tipi di esercizi come il clamping o handing. Per carità I miei sono solo consigli ma sei libero di procedere come piu ti trovi. Io mi sono trovato bene con la classica routine e I guadagni si sono fatti vedere presto!! Spero lo sarà anche per te!

Top
Thread Closed

All times are GMT. The time now is 11:58 AM.