Thunder's Place

The big penis and mens' sexual health source, increasing penis size around the world.

a tutti gli italiani

Thread Closed

ciao marinera,
che differenze ci sono nel portare l’estensore verso il basso o verso l’alto?

grazie

Messaggio originale di sintagma
ciao marinera,
che differenze ci sono nel portare l’estensore verso il basso o verso l’alto?

grazie


Portandolo verso il basso eserciti tensione anche sui legamenti. Più lo orienti verso l’alto meno la forza è indirizzata sui legamenti. A livello di risultati non credo ci siano grandi differenze per quanto ne so. Portarlo verso l’alto per molto tempo è più difficile perchè il sangue scorre con più difficoltà.

Io alterno di giorno verso il basso e quando sono a casa o di notte verso l’alto.

Come per lo stretching manuale è opportuno stirare in più direzioni.
Quando riesco lo monto in posizione tale da permettermi lo stiraggio verso destra e\o verso sinistra.
Non è una tecnica che la casa produttrice prende in considerazione, ma a logica l’ho trovata fondata.

Per joeblackny: grazie per l’indicazione, appena avrò le possibilità economiche magari lo prendo, se mi assicuri che non è scomodo, che non si stacca ogni tre secondi e che non ha il maledetto cappio dell’andropenis.

Per marinera: per l’estensore a vacuo, nella pagina in cui ne parli, mi rimanda a una pagina in inglese in cui vengono spiegate le varie tecniche di pe ma non trovo il riferimento al tipo di estensore a cui ti riferisci ( e dovrei vedere dove trovare le cose per costruirlo qui in Italia, ebbene sì lo ammetto: sono un po’ inganfito nel costruire qualcosa).

Per quanto riguarda la routine: dici che va bene?

Messaggio originale di joeblackny

Da circa 4 mesi uso per almeno 5 ore al giorno l’extender x4labs.

4 mesi fa sono partito da 16x14 e adesso sono a 18.3x15


Azz! Complimenti!

Messaggio originale di joeblackny
Eagle anche io ho il bathmate.
Le pompe non fanno miracoli.. Io lo uso come warmup, e a quello scopo è ottimo.

Secondo me nel tuo caso invece asarebbe utile un extender.
Anche io avevo l’andropenis ed è una tortura cinese.
Dopo una settimana il pene diventa talmente sensibile che non lo puoi tenere più di mezz’ora senza patire le pene dell’inferno.

Adesso ho l’ x4labs e mi trovo molto bene.
Figurati che non si toglie nemmeno di notte con le erezioni.
Mi sveglio e sento solo un leggero intorpidimento. C’è da dire però che non si dovrebbe tenere per più di 2 ore consecutivamente.
A me di notte capita di tenerlo anche 6 ore.


Secondo te vale la spesa il bathmate? Sarebbe la famosa ‘water pump’ giusto? Ci sono alternativa sempre ad acqua? Grazie

Messaggio originale di eagle77
Per joeblackny: grazie per l’indicazione, appena avrò le possibilità economiche magari lo prendo, se mi assicuri che non è scomodo, che non si stacca ogni tre secondi e che non ha il maledetto cappio dell’andropenis.

Per marinera: per l’estensore a vacuo, nella pagina in cui ne parli, mi rimanda a una pagina in inglese in cui vengono spiegate le varie tecniche di pe ma non trovo il riferimento al tipo di estensore a cui ti riferisci ( e dovrei vedere dove trovare le cose per costruirlo qui in Italia, ebbene sì lo ammetto: sono un po’ inganfito nel costruire qualcosa).

Per quanto riguarda la routine: dici che va bene?


Qui
The SuckMaxExtender
le istruzioni sono in inglese, ma credo sia facile da capire ugualmente. Le istruzioni sono state postate anche in questo thread, usa il ‘search thread’ e credo che le troverai.

La routine di cui mi chiedi non ce l’ho presente mi è sfuggita.

Messaggio originale di joeblackny
Per calandra

Dunque..
La falloplastica con bioalcamid sui 4000 euro.
Intervento stupidissimo e veloce (un’oretta). Decorso post operatorio una ventina di giorni.
Avevo chiesto personalmente al dottore di abbondare con la sostanza.
Solitamente si ha un aumento di circa il 20% in circonferenza, io sono aumentato di circa 4 cm, ma il pene non aveva una forma proprio naturale.

Devo ammettere che era veramente spesso, arrivava quasi a 18 di girth.

L’allungamento, semplice anche questo.
Il costo circa 4000, in 20 giorni torni a fare sesso.

Le cicatrici non sono troppo evidenti e sono coperte dai peli.

Se posso sentire in alcuni casi di consigliare quello di allungamento, sconsiglio vivamente l’ingrossamento: con grasso autologo si riassorbe completamente in circa 2 anni. Con altri materiali l’impatto visivo è totalmente innaturale.

Mille grazie per la risposta tutt’altro che scontata e per I preziosi consigli, ne farò tesoro

Buone maldive, ciao

Mi interessa il discorso di venous leak, nn che sia il mio caso per fortuna ma nella fuga venosa si è predisposti da sempre o è una condizione in cui si può incorrere per traumi fisici.non solo p.e. Ma dico anche fumo, alcol, droghe, alimentazione ecc..

Ho letto che chi è malato e non ne è a conoscenza rischia tanto anche facendo p.e. A bassa intensità


"È solo dopo aver perso tutto che siamo liberi di fare qualsiasi cosa" - fight club

Si è predisposti ed è un problema raro, Zio.

Salve gente:
Mi è stata messa una pulce nell’orecchio dal post di quel ragazzo che ha iniziato la routine da newbye, ed ha avuto una perdita venosa che gli ha causato una totale incapacità erettile..
PE gave me irreversible ED
Partendo dal presupposto che per un neofita, fare 5 giorni on e 2 off è una follia, mi chiedo: quanti di voi hanno avuto problemi “reali” a livello erettile? Personalmente, non mi è mai capitato, ma fare una stima, non mi sembra proprio una cosa sbagliata..

Attendo vostre nuove..

Saluti

X 4daemon. Guardo quel thread l’ho letto anche io. E credo non sia collegato al p.e. .

Ovvero che il p.e. A quelle intensità che descrive lui, e senza dolori e traumi associati, non può dare questi problemi se non ce ne siano di già preesistenti, come appunto la “venous leak”, che marinera mi ha confermato essere una fattore congenito.

5 on e 2off se sei un neofita è sbagliatissimo secondo me, ma non è follia, se le cose leggere e bene può essere giusto uguale.


"È solo dopo aver perso tutto che siamo liberi di fare qualsiasi cosa" - fight club

Messaggio originale di marinera
Sì, è attualmente abbastanza simile alla mia ipotesi di “PE a due fasi”, sopratutto per quanto riguarda la variazione dell’intensità. Per quanto riguarda i legamenti invece, non credo ci sia gran bisogno di focalizzarsi su di essi, perchè il guadagno che ne può venire è molto limitato.

grazie,
quindi se i guadagni sui legamenti sono così limitati, anche con lo stretching conviene concentrarsi
sugli esercizi specifici per la tunica?

Il PE presenta rischi, ma se sei predisposto a perdite venose probabilmente il problema sorgerà indipendentemente dal PE. Come dice Zio, il ragazzo in questione non ha fatto niente nella sua routine che possa aver causato di per sè un problema di venous leak.

Uno dei membri più anziani, Avocet8, ha un venous leak e ha tratto beneficio dal PE.

Messaggio originale di sintagma
grazie,
quindi se i guadagni sui legamenti sono così limitati, anche con lo stretching conviene concentrarsi
sugli esercizi specifici per la tunica?


All’inizio no. Quando tiri, tiri tutto. :)

Più avanti magari può aver senso fare esercizi specifici per la tunica, come gli stiramenti con fulcro.

Top
Thread Closed

All times are GMT. The time now is 05:53 PM.