Thunder's Place

The big penis and mens' sexual health source, increasing penis size around the world.

a tutti gli italiani

Thread Closed

Messaggio originale di mark001
Ciao marinera e ciao a tutti.

Idem come sopra, ho smesso di fare PE 15 mesi fa.

Quattro anni di PE regolare e intenso. Non pratico nemmeno molto sesso attivo, ma le misure sono sempre le medesime ( intendo dire quelle raggiunte con il PE).

Anzi , tornando nelle stessa forma fisica dei miei 30 anni, con zero grasso sull’addome, le misure in lunghezza sono superiori a quelle del lungo periodo in cui ho fatto PE.

Ogni tanto prendo ancora le misure in piedi, da sopra il pube, sia NBPEL sia BPEL e quasi non credo al righello.

Sembra che ottenuti risultati cementati essi siano irreversibili, almeno nel mio caso.

Meno brillanti I risultati in spessore. Dovetti a suo tempo smettere il clamping con I cableclamps per via della discoloration.

Gli altri metodi per lo spessore su di me non hanno funzionato molto.

Tanto per far capire. Il mio ombelico è piuttosto alto. Prima il mio pene eretto che era sui 15 cm NBP ci stava 5-6 cm sotto, ora ci arriva giusto giusto. Forse si è abbassato l’ombelico!

Peccato per lo spessore. Ma la mia limitazione genetica sta nella larghezza, perchè le tecniche non “dannose” tendono ad aumentare principalmente il corpus spongius. Sconsiglio le tecniche finalizzate all’allargamento: troppo pericolose.

Termino dicendo che comunque il PE trattasi di pratica pericolosa, ma mi pare venga sottolineato a dovere anche nel forum inglese.

Alla prossima.

CiaO mark, complimenti innnanzitutto per I risultati.
Una curiosità, quali sarebbero secondo te le tecniche “non pericolose”? Presumo siano quelle utilizzate per I tuoi guadagni :D

Marinera,mi è diventata dura una vena sopra al pene,sembra quasi un nervo,passa o vado dal medico?

Da’ fastidio?

Me ne sono accorto 4/5 g fa,e mi dava un leggero dolore se ci premevo mentre ora niente,solo che come dicevo è dura come se fosse un nervo

Sembra come una corda di chitarra?

Si,simile a una corda di chitarra

E’ una vena trombizzata. Riposa e prendi degli anticoaugulanti, ad esempio aspirina, un paio di volte al giorno. Anche delle abluzioni con acqua calda possono aiutare. Quando sarà guarita, usa minor pressione negli esercizi e per precauzione prendi un’aspirinetta tutti i giorni. Ovviamente chiedi al tuo medico se questo è compatibile con la tua salute - ad esempio, se soffri di problemi gastrici l’aspirina non è consigliabile.

Gli stiramenti puoi continuare a farli, non dovrebbero crearti alcun problema, ma evita gli esercizi per lo spessore - jelq, pumping etc..

Ieri ho preso un’aspirina come hai detto tu e oggi sembra essere scomparsa.di stiramenti non ne ho mai fatti,magari se mi consigli qualcosa mentre aspetto.e a tal proposito,quando potrò ricominciare?

Lascia passare almeno un’altra settimana. Gli stiramenti, o stretches, vanno bene, perchè non ne hai mai fatti?

Vanno fatti dopo il riscaldamento nella routine giusto?li ho fatti qualche volta all’inizio poi ho lasciato perchè non me li sentivo utili,finita la routine sia fatti che no,non ho notato differenza;dovrebbero servire per lo più ai legamenti rispetto all’extender.magari visto che tu sei un veterano potrai consigliarmi meglio.

Anche l’extender puoi continuare ad usarlo.

Buonasera ,
So che non è una domanda completamente in topic, ma volevo chiedervi.. Qualcuno di voi ha mai effettuato la frenulotomia o ha comunque esperienze di amici che l’hanno fatta?
Penso di avere il frenulo un pò corto, perchè in erezione, scopro bene il glande, però il frenulo me lo tira verso il basso. Insomma il pene è dritto ma poi alla punta si inclina verso il basso.

Se avete ersperienze di frenulotomia e dei suoi risultati da raccontare, vi ringrazio

Ciao a tutti

Messaggio originale di gg82
Buonasera ,
So che non è una domanda completamente in topic, ma volevo chiedervi.. Qualcuno di voi ha mai effettuato la frenulotomia o ha comunque esperienze di amici che l’hanno fatta?
Penso di avere il frenulo un pò corto, perchè in erezione, scopro bene il glande, però il frenulo me lo tira verso il basso. Insomma il pene è dritto ma poi alla punta si inclina verso il basso.

Se avete ersperienze di frenulotomia e dei suoi risultati da raccontare, vi ringrazio

Ciao a tutti

Yess, io!
L’urologo anni fa mi ha consigliato però una frenuloplastica (allungamento del frenulo) al posto di una frenulotomia (rimozione del frenulo). La prima è più conservativa, per certi versi si riduce la sensibilità, ma non la si perde del tutto. L’intervento chirurgico è in day hospital e la guarigione è nell’ordine di circa 12-15 giorni (durante i quali è opportuno astenersi dall’uso, se non per ragioni idrauliche :P ).


"No one can make you feel inferior without your consent.” - Eleanor Roosevelt

Messaggio originale di GuileJack
Yess, io!
L’urologo anni fa mi ha consigliato però una frenuloplastica (allungamento del frenulo) al posto di una frenulotomia (rimozione del frenulo). La prima è più conservativa, per certi versi si riduce la sensibilità, ma non la si perde del tutto. L’intervento chirurgico è in day hospital e la guarigione è nell’ordine di circa 12-15 giorni (durante I quali è opportuno astenersi dall’uso, se non per ragioni idrauliche :P ).

Grazie della risposta :)
Avrei alcune domande:

1 ) anche a te il frenulo tirava il glande in basso? Com’è cambiato dopo l’intervento?
Io ormai sono anni che ho il glande che mi tira in basso, non vorrei che ormai sia “cementificato” per così dire, e quindi poi l’intervento non cambi nulla.

2) Quali altri miglioramenti hai riscontrato dopo l’intervento?

3) Quanto costa più o meno?

Messaggio originale di gg82
1 ) anche a te il frenulo tirava il glande in basso? Com’è cambiato dopo l’intervento?
Io ormai sono anni che ho il glande che mi tira in basso, non vorrei che ormai sia “cementificato” per così dire, e quindi poi l’intervento non cambi nulla.

No non direi. AFAIK possono esserci problemi se il frenulo è lesionato (specialmente se presenta tagli) e si è formato tessuto cicatriziale, altrimenti non dovrebbe dare problemi.
Nel mio caso il frenulo corto si associava ad una modesta parafimosi. Lo scappucciamento era parziale e sentivo tirare il frenulo (che sicuramente limitava la “corsa” del prepuzio).
L’urologo per la parafimosi mi aveva assolutamente sconsigliato la circoncisione e mi aveva prescritto (per il dopo) degli esercizi di “ginnastica” del prepuzio (essenzialmente far scorrere delicatamente in acqua calda la pelle e scoprire il glande ogni volta che si orina). Aveva usato punti di sutura riassorbibili, quindi non ho dovuto farli togliere.

Messaggio originale di gg82
2) Quali altri miglioramenti hai riscontrato dopo l’intervento?

Dopo la guarigione non tirava più e si scappucciava praticamente senza problemi. Fino a guarigione avvenuta raccomando di evitarne l’uso per quanto possibile (anche perché il dolore nei giorni successivi in caso di erezione lo senti eccome). A me nella “convalescenza” il dottore aveva prescritto se non ricordo male una pomata cortisonica, del betadine ad uso ginecologico e del disinfettante (eosina) da applicare in zona.

Messaggio originale di gg82
3) Quanto costa più o meno?

Guarda, io l’avevo fatto in regime di Servizio sanitario nazionale, quindi credo che sia costato qualche decina di euro più o meno (il ticket).


"No one can make you feel inferior without your consent.” - Eleanor Roosevelt

Top
Thread Closed

All times are GMT. The time now is 12:24 PM.