Thunder's Place

The big penis and mens' sexual health source, increasing penis size around the world.

a tutti gli italiani

Thread Closed

Ciao Maphia, io i jelq secchi li faccio come se mi stessi masturbando…praticamente ti fai una sega lenta con la mano ad ok che stringe il tanto giusto da spingere il sangue verso il glande…quindi, parti dalla base scappucciato scorri l’asta verso su con il segno della mano ad OK stringendo l’asta ed incappucci, usando la pelle come lubrificante…spero di essermi spiegato..

Spiegazione esatta, ma io non parlo del jelq secco con erezione, bensì di quello da flaccido. Tocca chiedere all’esperto.. Marineraaaaaaa??? :D

La tecnica è la stessa; l’unica differenza è che in genere si scende un pochino di più con la mano verso il glandee si tiene la posizione più a lungo alla fine della tirata.

Messaggio originale di Maphia92
Ragazzi sono in partenza per motivi di lavoro e sarò per un mese impegnato. Non ho intenzione di mollare proprio ora che ho cominciato con intenzioni serie. Purtroppo non so ancora gli orari di lavoro, ma so che saranno sicuramente molto flessibili, perciò vorrei chiedervi una routine adatta a chi ha poco tempo.

Io pensavo a questa:

- 5 min stretching nelle 4 direzioni da 30 secondi;
- 100 wet jelq;
- 10 minuti di fowfer.

Credo di poter aggiungere qualche jelq secco da flaccido per aumentare i guadagni in lunghezza.

Riportate qualche esempio, thank you guys :)

Qualche considerazione in merito a questo, invece? :D

Se hai poco tempo sostituirei i jelq oliati con quelli secchi.

Ragazzi, mi è sorto un dubbio pazzesco sul metodo di misurazione.

Allora, posto che misuro da sopra, con il pene perpendicolare al pavimento, in posizione eretta, cercando di far sporgere un pochino il bacino. Fin qui tutto ok, metodo corretto confermatomi da un medico.

Però quando prendo la misura tendo a contrarre I glutei e a “pompare” sangue nel pene per farlo riempire di più sangue. E’ giusto/normale come reazione o falsa la misurazione? Tra l’altro è una cosa che dura pochissimi secondi ma le misure cambiano di circa 5mm/1 cm rispetto a quando sto rilassato (ma stando rilassato non raggiungo la massima erezione).

Inoltre, è normale che a volte, anche al massimo dell’erezione si abbiano giornate in cui è più “lungo” e giornate in cui lo è meno?

Mi appello alla vostra esperienza

Si è normalissimo che in alcuni giorni lo abbia più lungo … capita a tutti, i fattori che determinano l’EQ sono tanti, eccitazione, pressione sanguigna ecc…la misurazione che hai fatto tu,secondo me va benissimo…

Messaggio originale di turbato
Ragazzi, mi è sorto un dubbio pazzesco sul metodo di misurazione.

Allora, posto che misuro da sopra, con il pene perpendicolare al pavimento, in posizione eretta, cercando di far sporgere un pochino il bacino. Fin qui tutto ok, metodo corretto confermatomi da un medico.

Però quando prendo la misura tendo a contrarre I glutei e a “pompare” sangue nel pene per farlo riempire di più sangue. E’ giusto/normale come reazione o falsa la misurazione? Tra l’altro è una cosa che dura pochissimi secondi ma le misure cambiano di circa 5mm/1 cm rispetto a quando sto rilassato (ma stando rilassato non raggiungo la massima erezione).

Inoltre, è normale che a volte, anche al massimo dell’erezione si abbiano giornate in cui è più “lungo” e giornate in cui lo è meno?

Mi appello alla vostra esperienza

Ahahah ma siamo gemelli per caso io e te?? Questa domanda avrei voluta farla da secoli anch io!! In realtà non sono I glutei che si contraggono ma credo I muscoli vicini al pubococcigeo.. In realtà si fa un kegel intenso mentre si spinge con il gluteo appunto o gli adduttori.tralatro io spingo solo da una parte non so se mi spiego forse è difficile da capire.cioè è come se spingessi solo con il “gluteo” sinistro per abitudine.. è Vero che la misura aumenta specie in circonferenza.ma di pochissimo.1 o due mm.. Posto che la tua erezione sia già vicina al 100% ovviamente.. Cmq io misuro sempre così perchè credo che bisogna misurare nel momento di massima espansione,meglio eccedere che difettare nella misurazione insomma.anche per non avere falsi entusiasmi per false crescite.. Anche il fatto di averlo più lungo o più spesso in alcune giornate è normalissimo.se per esempio vai in palestra ti rendi conto che non tutti I giorni sei al top.tanti fattori influiscono.il fumo,lo stress , il recupero, l alimentazione,il sonno (importantissimo a mio parere), l ultima volta che hai avuto un eiaculazione.. Ecc.


Start (october 2010) : BPEL 18,5 cm ; EL 17,5 cm ; MSEG 13,75 cm ,BEG 14,25 cm ;FL 12 cm ; FG 10,75 cm ; BPFSL 18,5 cm

3 months later ( January 2011) : BPEL 19 cm ; EL 18 cm ; MSEG 14 cm ; BEG 14,5 cm FL (hard to say if it grows due to size shifting of the soft state.. The same as before or bigger!) ; FG 11 cm ; BPFSL 19 cm***all hard sizes taken @ my hardest and doing a kegel***Goal: cementing a round 18 x 14 hard coupled with a good EQ.

Messaggio originale di turbato
Beh, la mia volontà di fare PE nasce dal fatto che ho un’ossessione per la mia ex e penso che abbia trovato qualcuno di più dotato (sono cose che non so ovviamente di per certo, ma mi baso sul fatto che è un energumeno di più di 1,90) e poi ha negato di notare differenze rilevanti, cosa che mi fa pensare che effettivamente sia stata con gente più dotata e non me lo voglia confessare. Insomma, io sono soddisfatto a volte e a volte per nulla.nel senso che non arrivo sempre a quella misura, spesso rimango sui 17-17,3 a volte meno, dipende dal grado di eccitazione e dal fatto che fumo abbastanza e questo si sa che incide sull’afflusso. Volevo chiedervi, qui si sono rilevate correlazioni tra statura e dimensioni?

Che triste quotarsi.comunque, ho letto (mi sono stupito, ma neanche troppo) che non esiste neppure una gran differenza tra etnie, nel senso che la media della lunghezza per gli afroamericani e di 1 cm e qualcosina in più. Insomma, secondo le mie misurazioni sono oltre la media afroamericana anche :D .

In ogni caso, ho cominciato con la newbie routine, e ho ridotto le sigarette, e cercherò di smettere quanto prima

Messaggio originale di turbato
Ragazzi, mi è sorto un dubbio pazzesco sul metodo di misurazione.

Allora, posto che misuro da sopra, con il pene perpendicolare al pavimento, in posizione eretta, cercando di far sporgere un pochino il bacino. Fin qui tutto ok, metodo corretto confermatomi da un medico.

Però quando prendo la misura tendo a contrarre I glutei e a “pompare” sangue nel pene per farlo riempire di più sangue. E’ giusto/normale come reazione o falsa la misurazione? Tra l’altro è una cosa che dura pochissimi secondi ma le misure cambiano di circa 5mm/1 cm rispetto a quando sto rilassato (ma stando rilassato non raggiungo la massima erezione).

Inoltre, è normale che a volte, anche al massimo dell’erezione si abbiano giornate in cui è più “lungo” e giornate in cui lo è meno?

Mi appello alla vostra esperienza

Messaggio originale di Smegma
Ahahah ma siamo gemelli per caso io e te?? Questa domanda avrei voluta farla da secoli anch io!! In realtà non sono I glutei che si contraggono ma credo I muscoli vicini al pubococcigeo.. In realtà si fa un kegel intenso mentre si spinge con il gluteo appunto o gli adduttori.tralatro io spingo solo da una parte non so se mi spiego forse è difficile da capire.cioè è come se spingessi solo con il “gluteo” sinistro per abitudine.. è Vero che la misura aumenta specie in circonferenza.ma di pochissimo.1 o due mm.. Posto che la tua erezione sia già vicina al 100% ovviamente.. Cmq io misuro sempre così perchè credo che bisogna misurare nel momento di massima espansione,meglio eccedere che difettare nella misurazione insomma.anche per non avere falsi entusiasmi per false crescite.. Anche il fatto di averlo più lungo o più spesso in alcune giornate è normalissimo.se per esempio vai in palestra ti rendi conto che non tutti I giorni sei al top.tanti fattori influiscono.il fumo,lo stress , il recupero, l alimentazione,il sonno (importantissimo a mio parere), l ultima volta che hai avuto un eiaculazione.. Ecc.

Anche io ho notato tutto quello che scrivete, ho sempre pensato che fosse del tutto normale ed il fatto che lo notino anche altri me lo conferma!!
Turbato, forse hai sbagliato, volevi scrivere parallelo al pavimento quando parlavi di misurazione! Cioè devi mettere il pene in posizione orizzontale, non verticale!

Certo, è stata una svista, intendevo perpendicolare all’addome e parallelo al pavimento. Ho cominciato con una frase, mentalmente, è finito con un’altra :D

Pardon per l’orario, qualcuno sa dirmi cos’è sto benedetto LOT ?? Mi sembra di aver capito che si tratti del BTC ma non ne sono sicuro al 100%.

Si tratta di una teoria elaborata da Bib che cercava di stabilire in che direzione effettuare lo stretching per massimizzare i risultati.

Non viene più seguita perché considerata non efficace.

Buongiorno a tutti,

Marinera, mi sapresti consigliare un ottimo esercizio in alternativa all’hanging?
Ieri ho fatto 2 sessioni di streching leggerissimo da 20 min, come se stessi simulando dei pesi, ma alla fine avevo le mani distrutte.

Lo streching normale può andare bene lo stesso? Ormai è da molto che non lo pratico…

Messaggio originale di Martello
Buongiorno a tutti,

Marinera, mi sapresti consigliare un ottimo esercizio in alternativa all’hanging?
Ieri ho fatto 2 sessioni di streching leggerissimo da 20 min, come se stessi simulando dei pesi, ma alla fine avevo le mani distrutte.

Lo streching normale può andare bene lo stesso? Ormai è da molto che non lo pratico…

In realtà vorrei sapere se riprendendo con lo streching, dato che è quasi un anno che non lo faccio più, potrei avere nuovamente dei risultati…con l’hanging ho dovuto smettere per motivi di privacy, avendo la ragazza sempre presente in casa.

Ti chiedo questo perché in passato è come se mi fossi assuefatto allo sterch ed infatti non stavo più ottenendo dei risultati, ma ora dopo un periodo così lungo di decondizionamento dall’esercizio, penso che possa essere nuovamente utile.

A te la risposta autorevole.

Grazie mille per la tua disponibilità

Top
Thread Closed

All times are GMT. The time now is 08:30 AM.