Thunder's Place

The big penis and mens' sexual health source, increasing penis size around the world.

a tutti gli italiani

Thread Closed

Ragazzi, chiedo un chiarimento e poi pongo una “domanda aperta” ai veterani.

Intanto, io credo al PE. Per dirvi quant’è elastico il pene, anche se parlo di strutture non cavernose in questo caso: quattro-cinque anni fa mi operai di varicocele ( a proposito, attenzioni particolari nel PE per questo fatto?) e mi diagnosticarono anche fimosi serrata.
Per chi non lo sapesse, è una patologia per la quale il glande non si scopre, o “scappella” volgarmente, neppure a pene flaccido (figuriamoci eretto) e mi fu consigliata la circoncisione, o al limite la frenuloplastica, con allungamento chirurgico del frenulo.
Feci operare soltanto il varicocele, ormai al IV stadio e dunque necessario nella risoluzione, ma non mi feci circoncidere nè nient’altro.

Non ci pensai più di tanto.mesi fa, ormai più di un anno, notai che dopo un periodo di masturbazioni intense, lunghe, utilizzando a volte anche dei lubrificanti in punta, il glande cominciava a scoprirsi anche in erezione. Tutto ciò “senza che io lo volessi” ed in modo assolutamente naturale.
Oggi il glande mi si scopre anche da flaccido con facilità, ed idem da eretto.
E se cercate su internet o chiedete a qualsiasi medico, “per fimosi serrata è SEMPRE (RIPETO:SEMPRE) necessario intervento chirurgico”.
Questo era giusto per fare un appunto alla medicina ufficiale.

Volevo chiedere, come faccio a misurare la BPFSL? “Flaccid stretched length”? Cioè devo tirare al massimo, con delicatezza, il pene da flaccido. Da dove devo afferrarlo? Se lo prendo da sotto il glande, non si allunga quasi per nulla e mi scappa subito di mano.devo solo afferrarlo per la pelle del prepuzio, per ottenere un allungamento.
Sembrerà strano ma.. Per conoscere questa misura come si fa? Si tira al massimo la pelle e si utilizza il metro da sarta? O deve essere il pene ad essere strecciato (nel qual caso il mio fa davvero pena)?
Inoltre, ho letto che una FL più lunga dell’erezione è buon segno.nel mio caso però, a meno che davvero non abbia capito come fare, è più corta di qualche centimetro (ma ripeto, aspetto delucidazioni). Se così fosse, dovrei attendermi qualcosa di meno dal PE?

Faccio un appunto per la BPEL. Io per misurarla, da sopra e a pene parallelo al pavimento, utilizzavo una squadretta che premevo al massimo contro l’osso pubico. Poi alla misura aggiungevo 0,4 mm (distanza tra lo zero della squadra e l’inizio reale della squadretta stessa).
O dovrei utilizzare un metro di quelli a estrazione, di quelli rigidi ma “che si srotolano e che premendo un pulsante poi vengono risucchiati dentro”? Non so se mi sono spiegato.
Con la squadretta, premuta al massimo contro l’osso pubico, mi dà 17 di lunghezza. Il metro invece, premuto contro l’osso pubico finchè il grasso non oppone resistenza (quindi non una pressione forte, ma media) mi dà circa 16,5 per una NBP (solo poggiando il righello) che è di 15,5 circa,o poco oltre.
Quindi, bisogna premere “fino in fondo” o solo finchè il grasso non oppone resistenza, quindi con “forza media”?

E infine una delle domande che più mi ronzano in testa.
Il PE in molti casi funziona.come ogni cosa non ha una percentuale di riuscita del 100 per cento.
Ma in molti casi funziona.e come diceva qualche post fa marinera, se anche un solo pene è cresciuto con il PE, la medicina ufficiale sbaglia.

Ora io chiedo (dopo aver letto uno studio dell’Università della California da cui sembrerebbe che la crescita post-PE sia dovuta ad un, cito testualmente da un sito, “sanguinamento interno”.ma vi pare possibile? A me sembra troppo strano) a vostro parere, veterani soprattutto, qual è il meccanismo alla base del PE?

Io, da quel poco che ho letto, non ho idea se sia ipetrofia (aumento di volume delle cellule) iperplasia (aumento del numero delle cellule stesse) oppure se sia “semplicemente” un aumento della capacità elastica del pene, che diviene più elastico come un tendine (so benissimo che non lo è) dopo che ha subito uno stretching ben praticato per lungo tempo.

Un messaggio chilometrico, con qualche considerazione e con numerose domande. Spero di essere stato un minimo interessante ;) Ciao raga! Un saluto particolare a marinera, che ammiro e per I risultati e per la costanza con la quale risponde ai pivellini e a chiunque gli chieda lumi.

‘Notte!

Dunque: per la BPFSL, io tiro il pene tenendolo per il glande.

Per le altre misurazioni, quel che conta è solo essere costante ed usare sempre lo stesso metodo.

Il meccanismo alla base del PE non lo conosciamo, credo che siano diversi fattori che intervengono: rimodellamento della matrice del collagene, proliferazione celluare (quindi iperplasia, piuttosto che ipertrofia) e infine allungamento viscoelastico : in sostanza abituando il pene ad essere stirato ad una certa lunghezza, esso tende ad essere stirato più facilmente a quella stessa lunghezza. Se però si cessa l’esercizio, la componente elastica torna a prevalere ed il pene ritorna allo stato precedente.

Capisco. Ma ti pare possibile che io a pene flaccido abbia una lunghezza di 10 cm, e a pene stretchato, di 11-11,5 cm?? O.O

Mi pare alquanto insolito,cavolo.

Eh certo. Forse il tuo problema di fimosi non ti permette di afferrare il glande bene, non so.

Mah, eppure si scappella bene, e a pene eretto il glande è tutto scoperto e non dà fastidi. Comunque ti ripeto, una misura da stirato praticamente uguale (ti giuro la differenza è pochissima) rispetto a quella da flaccido, mi suona strano. E dire che proporzionalmente il glande è pure grosso.

A me pare una gran cazzata questo link alla voce “jelqing” che noti scorrendo la pagina. Questa del sanguinamento interno, poi, non l’avevo mai sentita. Da quanto ne so, sangue dove non ci dovrebbe essere = ematoma visibile oppure emorragia interna. Nel primo caso ti lamenti del dolore e dell, nel secondo caso si lamenta il becchino al posto tuo. Androweb, Falloplastica di allungamento: i metodi non chirurgici

Messaggio originale di marinera
Dunque: per la BPFSL, io tiro il pene tenendolo per il glande.

Per le altre misurazioni, quel che conta è solo essere costante ed usare sempre lo stesso metodo.

Il meccanismo alla base del PE non lo conosciamo, credo che siano diversi fattori che intervengono: rimodellamento della matrice del collagene, proliferazione celluare (quindi iperplasia, piuttosto che ipertrofia) e infine allungamento viscoelastico : in sostanza abituando il pene ad essere stirato ad una certa lunghezza, esso tende ad essere stirato più facilmente a quella stessa lunghezza. Se però si cessa l’esercizio, la componente elastica torna a prevalere ed il pene ritorna allo stato precedente.

Cioè premi il glande quando lo stiri? Io se misuro così ottengo almeno 3 mm in più dovuti proprio allo schiacciamento del glande e inoltre hol etto che non conviene premere il glande perchè ci sono nervi al suo interno.. Attualmente la mia bpfsl è esattamente 20 cm e io premo fino al massimo , cioè fin dove non si può più spingere e tiro fino al punto in cui ogni ulteriore sforzo non aumenterebbe di un mm la misura, solo così ritengo di ottenere una misura attendibile a confrontabile con misurazioni future.tu che ne pensi marinera? Ad ogni modo, la mia bpfsl come dicevo è 20 cm e la mia BPEL è 19,3 cm quindi c’è una differenza di 7 mm .. Ho riscontrato una crescita di almeno mezzo cm da quando ho iniziato, peccato che ora ho questa varice sul pene sennò mi stava andando tutto bene.


Start (october 2010) : BPEL 18,5 cm ; EL 17,5 cm ; MSEG 13,75 cm ,BEG 14,25 cm ;FL 12 cm ; FG 10,75 cm ; BPFSL 18,5 cm

3 months later ( January 2011) : BPEL 19 cm ; EL 18 cm ; MSEG 14 cm ; BEG 14,5 cm FL (hard to say if it grows due to size shifting of the soft state.. The same as before or bigger!) ; FG 11 cm ; BPFSL 19 cm***all hard sizes taken @ my hardest and doing a kegel***Goal: cementing a round 18 x 14 hard coupled with a good EQ.

Messaggio originale di Mike91

A me pare una gran cazzata questo link alla voce “jelqing” che noti scorrendo la pagina. Questa del sanguinamento interno, poi, non l’avevo mai sentita. Da quanto ne so, sangue dove non ci dovrebbe essere = ematoma visibile oppure emorragia interna. Nel primo caso ti lamenti del dolore e dell, nel secondo caso si lamenta il becchino al posto tuo. Androweb, Falloplastica di allungamento: i metodi non chirurgici

L’esercizio fisico causa riduzioni delle dimensioni del pene….cose demenziali. E il ‘serissimo studio’, come mai non è linkato e neanche citato? E quindi il jelq cause aumento delle dimensioni del pene, contrariamente a quanto scritto poche righe prima? Questo sito è stato citato qualche volta qui, è un’ammasso di panzane e se davvero esistono dei medici così ignoranti non dobbiamo poi stupirci di come funziona la sanità in Italia.

Forse intendeva che dopo un intenso lavoro in piscina o in palestra, sembra più piccolo.in ogni caso sono d’accordo con te riguardo la veridicità di tutto il resto, e mi chiedo davvero come mai uno studio del genere (e per quanto ne so sul jelq non ce ne sono) non venga più spesso citato. A meno che non sia palesemente falso. ;)

Ragazzi, una cosa che a me succedeva anche prima di iniziare PE, che noto di più perchè ho più il pisello in mano :D , è di notare (non sempre, ma di tanto in tanto.solo che non riesco a collegarlo a nessun accadimento specifico) il fatto che il pene risulta freddo al tatto. A qualcuno succede? A cosa è dovuto? Preciso che non ho alcun tipo di problema erettivo o dolore o fastidio..

Per marinera: il glande non riuscivo a tirarlo bene,ora ho capito come fare.. Che fesso :D la mia BPSFL è di poco inferiore alla lunghezza in erezione (immagino che la BPSFL si misuri con metro da sarta).

Lo stretching io lo effettuo tirando il pene dolcemente dalla base, avendo cura di non avere nessun fastidio o dolore mentre lo faccio. Dovrei tirare dal glande?

E poi: quante tirate jelq, circa, conviene fare ad uno quasi agli inizi (sono stato incostante), per evitare sovraffaticamento? (Ho visto il video su come eseguire il jelq qui sul sito.. Solo che non ho ben capito quanto deve essere stretta la presa. Quella del video immagino vada bene? Perchè mi sembra parecchio stretta!).

Messaggio originale di marinera
L’esercizio fisico causa riduzioni delle dimensioni del pene….cose demenziali. E il ‘serissimo studio’, come mai non è linkato e neanche citato? E quindi il jelq cause aumento delle dimensioni del pene, contrariamente a quanto scritto poche righe prima? Questo sito è stato citato qualche volta qui, è un’ammasso di panzane e se davvero esistono dei medici così ignoranti non dobbiamo poi stupirci di come funziona la sanità in Italia.

Girando su internet credo di aver trovato la citazione del “serissimo studio”:

“I think that’s all bogus,” says Tom Lue, MD, professor of urology at the University of California, San Francisco. He says that only swelling, caused by bleeding under the skin, could explain the increases in penis size men like Thomas experience. This result would not be permanent, hence the need to follow a rigorous jelqing regimen indefinitely.

The idea that the smooth muscle of the penis can be exercised , like the biceps, is a myth. “Smooth muscle doesn’t respond that way,” Lue says. In fact, stretching it can be harmful. For example, the bladder is smooth muscle. According to Lue, if you hold in urine so that the bladder expands too much, the tissue weakens.

What’s more, Lue says, all the stretching, pulling, and squeezing might cause scar tissue to form in the penis, which could hinder a man’s ability to get an erection. But Thomas maintains that apart from a little soreness, he hasn’t injured his penis by jelqing, and he says his erections last longer than they did before.

“Anatomically and physiologically this is just wishful thinking,” urologist Ira Sharlip, president of the Sexual Medicine Society of North America, writes in an email. “It’s all baloney until a real study with objective before and after measurements, verified by an independent source [since you can’t do a placebo comparison], proves that it works.”

Published Dec. 23, 2002.

Come si legge la posizione del Dr. Sharlip è diversa: non è vero finchè non c’è evidenza sperimentale, cosa molto diversa dal dire no è vero e basta.
Di evidenza su questo sito ce n’è quanta ne vuole…

Marinera, è normale che in decon le erezioni notturne si affievoliscano? Prima alcune volte mi svegliavano la notte, ora (10 giorni di break) sono molto meno forti. Grazie

Non è ‘un serissimo studio’ quello citato, solo opinioni a cakkio.

No non è normale. Ma può essere il caldo però.

Si Mike, dovresti tirare il glande.

Gesù…

“Gesù”? :D Addirittura? :D Lo so che rompo, ti chiedo scusa per questa mia smania di chiedere chiarimenti a destra e a manca ;) é che sono completamente nuovo al genere, e forse anche un po’ lento di comprendonio.

Notte mari :)

Messaggio originale di marinera
Difficilmente si hanno guadagni dopo un decon-break da uso di estensore.

Cosa intendi?
Forse no non ha nulla a che fare con questo ma:
Dopo una crescita in un anno da 16.5 x 12.5 a 18.5 x 13.5, ottenuta con esercizi manuali, la crescita si è bloccata. Ho fatto diversi tentativi cambiando routine (sempre manuale) senza risultati. Da poco più di due mesi ho iniziato ad usare l’estensore, seguendo le classiche indicazione. Ho iniziato -4 cm. rispetto alla lunghezza BP in erezione e ogni 60 ore ho aumentato di 0.5 cm fino ad arrivare a poco più della mia lunghezza BP in erezione (circa 0.5cm). Da qui non mi schiodo più da ormai 150 ore o più, non riesco ad aggiungere più nulla altrimenti tira troppo e sento fastidio. In tutto dall’inizio avrò fatto circa 500 ore

E’ normale tutto questo o mi dovevo aspettare un minimo di crescita? A me sembra che non cresca più neppure di un mm. Cosa consigli? Gliela do sù e cambio “mestiere”?

la cosa positiva in questi 2 anni è che non ho mai perso nulla, neppure durante le pause!
Grazie come sempre

Top
Thread Closed

All times are GMT. The time now is 03:23 AM.