Thunder's Place

The big penis and mens' sexual health source, increasing penis size around the world.

a tutti gli italiani

Thread Closed

..humm..devo fare una rettifica per Pilone: anche il dry-jelq causa scurimento, ma molto meno delle altre tecniche; giusto per essere precisi.

Ciao a tutti!

Marinera, qui è un casino: il dry jelq mi è praticamente impossibile visto che sono circonciso MOLTO radicalmente e lo spostamento è possibile solo per pochi centimetri, mentre la tensione rimane limitata alla parte centrale dell’asta. Dovrò rinunciarci..

Quanto al wet jelq, è vero fa venire dei puntini rossi che tendono poi, scomparendo, a lasciare una pelle uniformemente più scura. Ho notato però che massaggiando il pene con una pomata antiedemigena alla fine della session, le piccole ecchimosi tendono a non formarsi: il nome della crema è Edeven. Resta da verificare, però, se l’effetto antiedemigeno possa inficiare l’efficacia del jelq. Riflessione: se il jelq determina un progressivo allargamento della tunica albuginea tramite una forzata e perdurante maggiore pressione al suo interno, allora l’efficacia non è ridotta. Se parte dell’effetto girth del jelq è dato dall’inevitabile vascolarizzazione delle (poche) componenti extracavernose del pene (vene, fascia e pelle), allora sì.

In realtà non me ne fregherebbe nemmeno tanto, se non fosse che il pene scurito ha un non so che di poco sano/poco giovanile.

Le creme cui tu fai riferimento suppongo siano quelle a base di acido azelaico o idrochinone (ormai proibito nei cosmetici) tipo lo Skinoren. Si tratta di prodotti ottimi ma il cui effetto è limitato alla componente melanica della pelle, mentre nulla possono su microlesioni vascolari..

Ultimissima: è possibile (o qualcuno ci ha provato) fare una forma di jelq che, senza danneggiare l’uretra, aumenti anche il corpo spongioso (la parte erettile, nella zona ventrale del pene) che se ben “rappresentata” tende a dare un certo spessore anche al “profilo”? Io, per esempio non devo averlo un granchè sviluppato visto che il mio pene ha una sezione molto ellittica, anzi diciamola tutta è praticamente una sogliola.

Ciao.

lacoonte,
prima di tutto ricorda la regola aurea: K.I.S.S. - Keep It Simple Stupid! :)

Messaggio originale di lacoonte
Resta da verificare, però, se l’effetto antiedemigeno possa inficiare l’efficacia del jelq. Riflessione: se il jelq determina un progressivo allargamento della tunica albuginea tramite una forzata e perdurante maggiore pressione al suo interno, allora l’efficacia non è ridotta. Se parte dell’effetto girth del jelq è dato dall’inevitabile vascolarizzazione delle (poche) componenti extracavernose del pene (vene, fascia e pelle), allora sì.

Forse era possibile scrivere in modo un pò più semplice, no?

Il dry-jelq non differisce tra circoncisi e non : la mano deve salire meno del wet-jelq, diciamo fino a 1/4 dell’asta; quindi puoi farlo tranquillamente, secondo me, e la “tensione …. limitata alla parte centrale dell'asta” che senti è proprio quella che devi sentire.

Non so se la pomata di cui parli abbia effettivamente il potere evitare “l’abbronzamento”; prova e dimmi; su due piedi sarei scettico, dato che hai detto di usarla alla fine : anche se non le vedi, piccole perdite subcutanee vi sono già, ed è questo che scurisce il pene. Come detto, l’aspetto buono della faccenda è che un pene scuro sembra più grosso.

Per aumentare la “pancia” del pene puoi provare a fare il jelq con due bastoncini di legno liscio o con qull’affare che si usa per estrarre le scatole di pomodori dall’acqua bollente (i famosi power-jelq); in questo modo la pressione è esercitata sui lati del pene per cui questo può espandersi solo “di profilo”, come dici tu.

Prova (per almeno un paio di mesi) e fammi sapere.

Ok Marinera, linguaggio più semplice.

Cmq se I powr jelq agiscono sui lati del pene è difficile che possano aumentare la pancia, perchè quella e fatta da corpi spongiosi, semmai la schiena.. Cmq proverò innanzitutto a vedere che tipo di sensazione mi dà: se vedo che tira, continuo e posto.

Per il wet, grazie, mi rincuori. Inoltre spero di aumentare un minimo anche la pelle visto che ce n’è davvero poca. Mi sono circonciso tre anni fa, all’età di trenta e ho perso un mucchio di sensibillità. Tu hai notato aumenti della pelle o hai notizia di qualcuno a cui sia successo? In teoria l’hanging dovrebbe, se protratto per lungo tempo, portare alla cosiddetta ricostruzione del prepuzio, ma a me basterebbe un aumento minimo per aumentare la “corsa” e contenere gli auspicabili incrementi di volume.. Ciao, e grazie.

Prego, laocoonte;

la “schiena” del pene è più rigida della “pancia”, per cui la pressione sui lati tende a deformare quest’ultima (fai una prova se non ci credi); per i risultati a lungo termine, cmq, non serve la teoria ma bisogna provare.

Il wet-jelq e l’hanging (appendersi i pesi al pisello, per i non anglofoni) con il Bib-hanger causano un notevole aumento di pelle, come pure l’uso della pompa a vuoto (l’aumento è molto rapido) il dry-jelq ne causa meno, ma cmq un pò sì.

Se ti conforta, io ho il problema opposto al tuo: cercare di evitare un ulteriore aumento di pelle, per cui wet-jelq è da evitare, come pure il l’ AFB ed il BIB hanger.

Puoi sempre chiedere al Doc di riattacarti la pelle, no? ;)

Messaggio originale di marinera
.Humm.devo fare una rettifica per Pilone: anche il dry-jelq causa scurimento, ma molto meno delle altre tecniche; giusto per essere precisi.

Adesso sto usando una crema dal nome Kaloderma (che si trova facilmente nei negozi) mentre faccio wet jelq e sembra alleviare notevolmente lo scurimento e la consiglio, anche se devo dire che la migliore cosa sembra dare più tempo al recupero. Io vengo da tanti anni in palestra nel Bodybuilding e sto trovando tante analogie con il PE. Il cazzo si pompa si stira recupera e dico recupera e poi cresce di conseguenza. La cosa che me lo fa assomigliare in parte ai muscoli anche se è solo in parte come I muscoli è che quando cambi spesso routine e anche gli esercizi nella stessa routine risponde meglio alla crescita.

Oggi voglio consigliare a chi vuole provare questa routine che a me sta dando ottimi risultati: la mattina appena svegli con la prima erezione creare un grip alla base del cazzo come un Uli e tenere per circa 4/5 minuti poi senza lasciare la presa con la stessa mano pompare leggermente in direzione del pavimento da seduti o all’impiedi per 10 volte circa come se fosse un dry jelq poi sempre senza lasciare la presa con l’altra mano afferrare il cazzo nella parte mediana ed effettuare movimenti sincronizzati con entrambe le mani come una pompa che spinge il sangue fino alla cappella, la seconda mano esegue in effetti uno squeeze jelq. Il tutto per circa 100 movomenti poi fermarsi sempre con la prima mano con un grip e allentare per fare affluire altro sangue e dare modo si riattivare la circolazione quindi prima di ricominciare il tutto fare un compressor. Arrivare a circa 400 movimenti. A me con questa tecnica la pila sta diventando veramente grossa speriamo continui così per molto prima di dover cambiare per avere nuovi risultati. Ciao a tutti

OK, Pilone,

grazie per le dritte; devo chiederti di non usare la parola “c***o”, però, perchè è contro le forum guidelines; usa “pene”, “pisello” o gli altri infiniti sinonimi inventati, basta che non siano volgari (il grande fratello ci legge…)

:)

Messaggio originale di marinera
OK, Pilone,
Grazie per le dritte; devo chiederti di non usare la parola “c***o”, però, perchè è contro le forum guidelines; usa “pene”, “pisello” o gli altri infiniti sinonimi inventati, basta che non siano volgari (il grande fratello ci legge.)
:)

Ok, da oggi usero’ il termine “pila”

Messaggio originale di Pilone
Ok, da oggi usero’ il termine “pila”

Mi piace, è originale.

Sono preoccupato! Ho letto che gli esercizi possono essere rischiosi e bisogna evitare un certo nervo che si potrebbe rovinare.. Qualcuno ne sa di più? Come me lo devo stringere in modo da non avere infortuni?

I kegels sono fondamentali per lo sviluppo di una grande “Pila”, io li eseguo stando all’impiedi o sdraiato ma un modo molto efficace nell’eseguirli è il seguente: Cercare una superficie il più piana possibile tipo sedia di legno o muretto e fare aderire il più possibile il muscolo PC e contrarre per circa 5 secondi poi rilassare lo stesso e ripetere per 20 volte quindi fare 100 ripetizioni veloci e ricominciare. Una variante è stando seduti in macchina mettere sopra il sedile proprio sotto il muscolo PC un’oggetto duro o arrotondato (io uso una grossa candela incartata) ed eseguire le ripetizioni, quando sentirete un certo calore nella zona del muscolo PC smettete perchè andando oltre si stressa troppo la zona. Provate per diversi giorni e sperimenterete I grandi benefici.

Messaggio originale di giannip
Sono preoccupato! Ho letto che gli esercizi possono essere rischiosi e bisogna evitare un certo nervo che si potrebbe rovinare.. Qualcuno ne sa di più? Come me lo devo stringere in modo da non avere infortuni?

E’ semplice: se hai una sensazione di intorpidimento del gland dopo aver fatto un esercizio, stai irritando il nervo dorsale, per cui stringi meno/prendi il pene più in basso.

Cmq, è estremamente improbabile avere un danno ai nervi dopo una singola sessione di PE, a meno che non fai lo stretching con una tenaglia :) .

Gli estensori sono un pò più pericolosi: controlla ogni 30 minuti che il pene non stia diventando troppo scuro: nero = male
blu= no prolblem.

Messaggio originale di giannip
Sono preoccupato! Ho letto che gli esercizi possono essere rischiosi e bisogna evitare un certo nervo che si potrebbe rovinare.. Qualcuno ne sa di più? Come me lo devo stringere in modo da non avere infortuni?

Io credo che un certo rischio c’è sempre quando si fa PE in quanto si tratta di stressare una parte molto delicata del nostro corpo però se si usa sempre il buon senso e non si va oltre a certi limiti si può stare tranquilli. Io ho usato anni fa le pompe a vuoto e dico che sono pericolose e consiglio di non usarle, ho usato anche l’Andropenis estensore e dico che potrebbe essere pericoloso e consiglio di non usarlo ma fino a che si usano solo le mani nei modi corretti tutto dovrebbe procedere. Io prima di iniziare a fare PE mi sono molto documentato con I manuali ed I vari consigli di lo faceva da più tempo e mi sto trovando bene. Ciao

Messaggio originale di Pilone

…creare un grip alla base del cazzo come un Uli e tenere per circa 4/5 minuti poi senza lasciare la presa con la stessa mano pompare leggermente in direzione del pavimento da seduti o all’impiedi per 10 volte circa come se fosse un dry jelq poi sempre senza lasciare la presa con l’altra mano afferrare il cazzo nella parte mediana ed effettuare movimenti sincronizzati con entrambe le mani come una pompa che spinge il sangue fino alla cappella, la seconda mano esegue in effetti uno squeeze jelq. Il tutto per circa 100 movomenti poi fermarsi sempre con la prima mano con un grip e allentare per fare affluire altro sangue e dare modo si riattivare la circolazione quindi prima di ricominciare il tutto fare un compressor. Arrivare a circa 400 movimenti. ….

Ottima tecnica.

Sto usando qualcosa di simile.

Per evitare sfregamenti che a me usando i cable clamps hanno portato un pò di discoloration, io uso una leggera lubrificazione.

Pilone, da quanto tempo ti alleni?

Top
Thread Closed

All times are GMT. The time now is 04:05 PM.