Thunder's Place

The big penis and mens' sexual health source, increasing penis size around the world.

a tutti gli italiani

Thread Closed

Ciao a tutti, sono Davide di Milano e ho 36 anni. Leggendo I post di questo forum ho constatato che molti hanno la “sindrome da spogliatoio” e, come me, provano un certo disagio in queste occasioni. Le dimensioni non sono tutto ma certamente penso possano influire all’interno di rapporto di coppia. Ho scento di esordire quotando questo post perchè volevo porre alcune domande:

1) 1 o 2 cm all’anno è un’informazione veramente realistica? O trattasi di caso raro
2) per la vostra esperienza ritenete che chiunque possa iniziare le routine di PE senza grosse raccomandazioni/precauzioni
3) l’età può influire nel raggiungimento degli obiettivi di crescità?

Grazie a tutti,
D.

Messaggio originale di marinera
In media 1-2 cm in lunghezza, la metà in spessore.

Messaggio originale di vd1973
1) 1 o 2 cm all’anno è un’informazione veramente realistica? O trattasi di caso raro
2) per la vostra esperienza ritenete che chiunque possa iniziare le routine di PE senza grosse raccomandazioni/precauzioni
3) l’età può influire nel raggiungimento degli obiettivi di crescità?


1) Quando si inizia a fare PE c’è sempre una prima fase che porta i ‘newbie gains’: in pratica c’è una componente di allungamento (poca roba, eh, ma è cmq più di quello che si ottiene più avanti, a parità di tempo e lavoro) che si manifesta rapidamente. 1 o 2 cm nel primo anno quindi IMO non sono affatto irrealistici. Dopo, dipende dalle persone; alcuni manifestano una notevole ‘facilità’ nell’ottenere guadagni, per altri ci vogliono anni per guadagnare millimetri. Buona fortuna! :)

2) C’è solo da combattere se stessi e la tendenza a strafare, che inizialmente - quando i tessuti non sono abituati agli sforzi - potrebbe causare danni. Quindi, inizia tranquillo, procedi con calma e fermati al minimo segno di dolore.

3) No.

Messaggio originale di tonetto
diversi modelli con potenze da 150 watt fino addirittura a 750.


Se in inverno una bella lampada che scalda è perfino piacevole, considerate la gioia in estate di accendervi 300W di calore mirati al basso ventre.
Oltre i 300W secondo me è follia: certo, poi dipende dalla distanza, ma siccome non volete che il calore venga disperso anche su pancia, gambe ecc, la lampada deve necessariamente essere vicina.

Inoltre, ricordate di ‘schermare’ i testicoli con un asciugamano (possibilmente bianco); uno dei motivi per cui io ho lasciato perdere la lampada è proprio il fatto che non mi convince molto l’accendere un dispositivo che scalda i tessuti SOTTO la pelle (così che non ci si rende veramente conto del calore trasmesso - ricordatevelo, è importante) proprio di fronte ai testicoli.

L’ideale sarebbero le lampade led far infrared, cioè dispositivi che in pratica si applicano a contatto con la pelle e con un consumo minimo (pochi watt) trasmettono un calore più controllato. Peccato che siano difficilissime da trovare, in Italia forse impossibili.
Ci sono massaggiatori con testina che emette calore in questo modo, ma tipicamente hanno sempre la testa vibrante o comunque troppo grossa e scomoda.

Messaggio originale di Drev
Ciao a tutti, un altro italiano si aggiunge alla discussione!
Approfitto della vostra esperienza per chiedervi consiglio circa gli estensori..
Ho da un pò un andropenis ma lo trovo scomodissimo e mi chiedevo se vie era la possibilità di acquiastarne di un tipo diverso (basato su un altro principio) o magari di poterne costruire uno io..
Grazie a tutti quelli che risponderanno!

Uno semplice da costruire è qui
The SuckMaxExtender

spero che si capisca anche se è in inglese.

Non è certo pratico, scordati di portarlo sotto i vestiti come se niente fosse; ma lo stesso vale per gli estensori commerciali - non credere a quello che leggi sui loro siti. In linea di massima, se vuoi usare un estensore il più comodo è del tipo a vacuo. Io mi sono trovato bene con uno ‘a cappio’, che però assolutamente sconsiglio perchè è considerato pericoloso dai più.

Per il resto, quello che ha detto Tonetto è vero: una routine manuale è più pratica ed efficiente di un estensore.

Io ho il penismaster, e devo dire che dopo un periodo di “ambientamento”, ho capito come usarlo e riesco tranquillamente a farmi le mie 5/6 ore giornaliere.. Ad esempio ho ritagliato una grossa striscia di tessuto di un certo spessore, che applico sotto il clamp di bloccaggio. Fermo restando che ogni tot (45’/60’) devi staccarlo e massaggiare per riattivare la circolazione, non mi da più nessun fastidio, arrossamento o PI negativo che sia. Anzi.. :)

Messaggio originale di theleviathan
Se in inverno una bella lampada che scalda è perfino piacevole, considerate la gioia in estate di accendervi 300W di calore mirati al basso ventre.

Inoltre, ricordate di ‘schermare’ I testicoli con un asciugamano (possibilmente bianco);

In effetti avevo iniziato a pensare a questi fattori negativi. Cmq non sono riuscito a trovarne neanche una nei negozi, spero sia un segno che non devo comprarla. Nel frattempo ho ritrovato un termoforo elettrico per la cervicale, cosa ne dite, è valido per sostituire il bendaggio?

C’è qualche discussione dove si parla in maniera approfondita del clamping o altre tecniche varie anche se con la routine sta procedendo tutto bene, grandi risultati in poco piu di due mesi. Quindi diciamo vorrei sapere qualcosa di piu giusto per curiosità.

Ci sono, ma in inglese ben. Chiedi pure qui.

Ah allora ok marinera. Quindi mi puoi dare tu qualche delucidazione riguardo il clamping o l’hanging? Di discussioni in inglese ne ho trovate ma sono molto esaustive e non ho tempo per tradurre. Grazie in anticipo!

Ciao ragazzi, qualcuno di voi ha mai sperimentato l’ uso di gel al DHT , come Andractim gel , da applicare sul pene per stimolarne la crescita ? C’e’ un dottore a Milano, dott. Rando , che assicura crescite concrete con questo prodotto , associato a terapie meccaniche . Se qualcuno lo ha utilizzato , come se lo e’ procurato ? Quante applicazioni giornaliere e per quanto tempo ?

So puo’ essere pericoloso , pero’ volevo delle info se le avete

Ci sono dei thread in lingua inglese su questo argomento. Detto in due parole, risparmia i soldi.

Cioe’ che vuoi dire , che non da risultati ? O che causa dei danni collaterali ?

Entrambi.

Ho iniziato il PE da meno di 2 mesi e ad ora ho ottenuto circa 1 cm in BPEL e 0.7 cm in EG.
Vorrei avere qualche parere su come eseguo I jelq.

Durante la tirata sento che il sangue si sposta verso la punta del pene, passando prevalentemente dal corpo spongioso dell’uretra fino ad arrivare al glande, che si gonfia ed aumenta di calibro.
Nei corpi cavernosi non provo la stessa sensazione, questi rimangono abbastanza pieni e l’albuginea è difficile da comprimere, quindi non mi pare si sposti molto sangue (questo mi sembra un errore).

Non sono circonciso quindi cerco di fare jelq con glande scoperto per evitare di trovarmi a fine esercizio con il prepuzio tutto edematoso.
Eseguo di solito jelq oliato con una sola mano ed a palmo verso il suolo. Terminata la tirata sulla corona mantengo l’OK e porto (senza stringere) la pelle del prepuzio alla base del pene. Stringo nuovamente ed eseguo la nuova tirata.
Stessa cosa faccio con il jelq secco.
Quando eseguo jelq secco il pene, a fine esercizio, più rapidamente torna ad un stato quasi normale. Con il jelq oliato rimane per più tempo ingorgato, voluminoso e pendente

Non riesco a capire se gli esercizi che pratico sono realmente efficaci e se frutto tutta la loro potenzialità.

Vorrei qualche parere su quanto eseguo, ma soprattutto qualche consiglio per migliorare. Eventualmente sapere anche se è meglio eseguire l’esercizio a glande coperto.

Marinera, non farmi mancare una tua risposta, sono sempre professionali ed esaustive!

Grazie

Scusate chiedo ancora lumi per quanto riguarda l’allenamento del piccolo! :-)
Ho letto che il meglio sarebbe allenarsi 2 day on e 1 day off.
Nei due day on è consigliabile dividere l’allenamento in 2 sessioni, una la mattino da 25-30 minuti ed una la sera da altrettanti minuti?

Routine al mattino :
5’ warm up
10’ stiramenti manuali in tutte le direzioni
15’ dry jelq (circa 300)
5’ uli
5’ warm up

Sera
5’ warm up
10’ stiramenti manuali in tutte le direzioni
15’ wet jelq (circa 300)
5’ warm up

Mi alleno ormai da fine marzo 2009. I primi mesi ho ottenuto dei buoni risultati ma credo di aver fatto un allenamento molto pesante inizialmente.
Ho smesso x circa un mese a giugno e ho ripreso a luglio con la newbie routine..
Questa routine descritta vorrei cominciarla da settembre poichè in questi 2 mesi (luglio e agosto) ho visto che I risultati si sono bloccati.

Qualcuno ha qualche suggerimento da darmi?

Top
Thread Closed

All times are GMT. The time now is 12:24 PM.